Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePolitica31 MAGGIO 2015-31 MAGGIO 2017, DUE ANNI DI EMILIANO, DUE ANNI DI DISASTRI. MA MOLTE HIACCHIERE

31 MAGGIO 2015-31 MAGGIO 2017, DUE ANNI DI EMILIANO, DUE ANNI DI DISASTRI. MA MOLTE HIACCHIERE

31 MAGGIO 2015-31 MAGGIO 2017, DUE ANNI DI EMILIANO, DUE ANNI DI DISASTRI. MA MOLTE HIACCHIERE

dichiarazione del gruppo regionale di direzione italia (Ignazio Zullo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola)

direzione italia

Esattamente due anni i pugliesi sceglievano Michele Emiliano come presidente della Regione Puglia. E’ probabile che il suo programma – quello della sagre e dei panzerotti – fosse più convincente di quello degli altri candidati.

Ma a due anni di distanza ecco cosa registriamo:

SANITA’: tagli di reparti e declassamento di ospedali senza nessuna logica epidemiologica, men che meno razionale; anzi abbiamo scoperto – su nostra sollecitazione – che un Piano di Riordino ospedaliero concepito con la mannaia non produce neppure un euro di risparmio, tant’è che per i pugliesi continueranno a valere ticket e superticket a fronte di meno servizi sanitari.

RIFIUTI: arriva un’altra estate e il Piano dei Rifiuti non è ancora stato chiuso, per cui ai nostri turisti offriremo ancora una volta un biglietto da visita fatto di cassonetti colmi e raccolta differenziata a macchia di leopardo che poi comporta sul piano turistico meno “Bandiere Blu”; senza tener conto del richiamo della Corte Europea per la mancata bonifica di alcune discariche che comporterà una procedura di infrazione;  in compenso i pugliesi hanno fra le tassazioni più alte in Italia a fronte di un poltronificio creato ad hoc con una mega Agenzia.

AGRICOLTURA: la ricetta miracolosa promessa in campagna elettorale per sconfiggere la Xylella non è mai stata svelata, in compenso il batterio avanza inesorabilmente e lì dove non è la malattia a mettere in ginocchio gli agricoltori lo è una politica irrigua che è in mano a due gestori, Consorzi ed Arif, completamente nel caos.

CHIACCHIERE: queste assai. Un successone!

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment