Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di oggi Venerdì 17 Aprile 2020

Sedicesima settimana dell’anno 2020

Giorni dall’inizio dell’anno: 108 * giorni alla fine dell’anno 258

Il sole sorge a Roma alle 5.25 e tramonta alle 18.53 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 5.07 e tramonta alle 18.37 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Sant’Aniceto Papa      

OGGI È: Giornata internazionale della lotta contadina

Oggi ricorda il massacro di 19 contadini che lottavano per terra e giustizia in Brasile, nel 1996. Ogni anno si celebra questo giorno in tutto il mondo, a difesa dei contadini e delle contadine che lottano per i loro diritti.

Durante gli ultimi anni abbiamo sofferto per l’attuazione di nuove politiche e di un nuovo modello di sviluppo basato sulla espropriazione di terre, conosciuto come “l’accaparramento di terre” (land grabbing). L’accaparramento di terre è un fenomeno stimolato da investitori e persone di potere su scala locale, nazionale e internazionale, con la connivenza di governi e autorità  locali, per controllare le risorse più preziose del mondo.

L’accaparramento di terre ha portato alla concentrazione della terra e delle risorse naturali nelle mani di grandi investitori, padroni di piantagioni, imprese che trattano legname, idroelettriche e minerarie, impresari turistici e immobiliari, autorità  responsabili di porti e infrastrutture ecc. La conseguenza è stata l’espulsione e l’allontanamento delle popolazioni locali €“ generalmente contadini e contadine €“ la violazione dei diritti umani delle donne, l’aumento della povertà , la divisione sociale e la contaminazione dell’ambiente.

L’accaparramento di terre va al di là  della divisione imperialista Nord/Sud: le corporazioni transnazionali coinvolte hanno sede negli USA, in Europa, in Cile, Messico, Russia, India, Cina, Sudafrica, Thailandia, Malesia, Indonesia e Corea del sud, ecc.

ACCADDE OGGI: 1961 – 1500 esuli cubani alla Baia dei Porci:

Millecinquecento esuli cubani anticastristi, appoggiati dagli Stati Uniti, approdano sulla spiaggia di Giron, nella Baia dei Porci, nel tentativo di invadere l’isola e rovesciare il regime di Fidel Castro, con il quale, dal gennaio 1961, gli Stati Uniti hanno interrotto le relazioni diplomatiche. Gli esuli cubani in America sono stati addestrati dalla CIA in vista di questa operazione, approvata dal presidente John Fitzgerald Kennedy. L’invasione viene immediatamente scongiurata dall’esercito cubano. Il fallimento dell’operazione sarà un serio imbarazzo per l’amministrazione Kennedy.

EVENTO SPORTIVO: 1967 – Benvenuti campione mondiale di pesi medi:

Il diverso fuso orario induce la RAI a trasmettere l’evento sportivo in diretta radio anziché in TV. A seguire l’evento sportivo sono diversi milioni, oltre ai tifosi giunti al Madison Square Garden di New York con sei voli charter.

Nino Benvenuti esce vincitore dal match contro Emile Griffith, conquistando il titolo mondiale WBC e WBA dei pesi medi. Al ritorno in Italia il pugile è festeggiato da numerosissimi tifosi sia a Milano che a Trieste.

NACQUERO OGGI:

1966 – Paola Perego – conduttrice TV

1975 – Stefano Fiore – ex calciatore

1987 – Mehdi Beniata . calciatore

LA FRASE CELEBRE:

L’unico modo di liberarsi di una tentazione è abbandonarvisi. (O. Wilde)

IL PROVERBIO:           

Aprile e conti per lo più son traditori.

I DOODLE DI GOOGLE: Karen Blixen e la sua Africa: 

«Io conosco il canto dell’Africa, della giraffa e della luna nuova africana distesa sul suo dorso, degli aratri nei campi e delle facce sudate delle raccoglitrici di Caffè». Da questo monologo, reso celebre dal cinema, si evince il grande amore che la scrittrice e pittrice danese Karen Christentze Dinesen nutriva per l’Africa. Nota al pubblico con lo pseudonimo Karen Blixen, a ventotto anni si trasferì nel “continente nero” insieme al cugino, con l’idea di gestire una fattoria con annessa piantagione di caffè. I due si sposarono e misero in atto il loro progetto, che successivamente andò incontro al fallimento dopo la fine del matrimonio. Costretta a ritornare in Danimarca nel 1931, tre anni dopo diede alle stampe il suo romanzo capolavoro, “La mia Africa”, che nel 1985 fu trasposto in un film da Sydney Pollack (nel cast Meryl Streep e Robert Redford), vincitore di ben 7 Premi Oscar. Nel 2010, nel 125° anniversario della nascita di Blixen, Google ha pubblicato un doodle locale (visibile in Danimarca), che ritrae la scrittrice sullo sfondo di un tipico paesaggio africano.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment