Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàPARTONO GLI INTERVENTI DEL GAL MAGNA GRECIA PER MIGLIORARE L’ATTRATTIVITÀ COMPLESSIVA DEL TERRITORIO

PARTONO GLI INTERVENTI DEL GAL MAGNA GRECIA PER MIGLIORARE L’ATTRATTIVITÀ COMPLESSIVA DEL TERRITORIO

PARTONO GLI INTERVENTI DEL GAL MAGNA GRECIA PER MIGLIORARE L’ATTRATTIVITÀ COMPLESSIVA DEL TERRITORIO

Finanziati i laboratori enogastronomico e ceramico. Potenziata l’accoglienza turistica

Il Gruppo di Azione Locale “Magna Grecia” ha approvato il finanziamento per due importanti interventi nella città di Grottaglie per migliorare l’attrattività turistica del territorio. “Il proposito del Gal Magna Grecia – dichiara la Presidente Lucia Cavallo – è invertire la tendenza ad identificare il territorio dell’area tarantina con le produzioni industriali e con le questioni ambientali che da essa derivano, restituendolo, invece, alla sua naturale vocazione, quella agricola, artigianale e turistica, mettendo in relazione la realtà rurale con i nostri bellissimi centri storici… il tutto in una indispensabile visione green” I finanziamenti rientrano all’interno delle misure 5.1 e 5.4 del Piano di Azione Locale del Gal Magna Grecia concernenti rispettivamente i punti di informazione e di accoglienza turistica in rete ed i laboratori esperienziali comuni per turisti. Il primo intervento, sovvenzionato per un totale di euro 48.617,57 prevede lavori edili, attrezzature ed arredi, per il potenziamento dell’ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica esistente nel centro storico di Grottaglie e già realizzato dal GAL Colline Joniche nella programmazione PSR Puglia 2007-2013. Nello specifico, l’intervento interessa Palazzo de Felice dove, al piano terra, si allestirà uno spin-off esperienziale per la fruizione turistica del territorio urbano e rurale, mediante l’impiego di un video proiettore a realtà aumentata da posizionare nel suggestivo “lanternino” a doppia altezza del palazzo nobiliare. Il secondo importante intervento è stato finanziato per un totale di euro 249.477,36 e prevede, presso il complesso architettonico dell’ex Convento dei Cappuccini, sia in un laboratorio enogastronomico con postazioni per “maestri” e turisti, sia un laboratorio artigianale per la produzione ceramica decorativa locale. La fruizione combinata dei due laboratori posti nell’ala sud del piano terra dell’immenso Convento ed ex Convitto, sul margine di “Fullonese” una delle gravine più suggestive della zona – già oggetto di recupero paesaggistico a mano di Pietro Laureano, consulente UNESCO per le zone aride – consentirà ai visitatori di usufruire di un ambiente unico dove apprendere, utilizzare, “vivere” le offerte peculiari in ambito alimentare, enogastronomico ed artigianale, a stretto contatto con la natura ed il paesaggio. Il Gal Magna Grecia in soli quattro anni è diventato un vero e proprio laboratorio di idee e iniziative per migliorare in chiave green l’attrattività complessiva nell’arco jonico della provincia di Taranto, attraverso la valorizzazione del patrimonio paesaggistico, storico-archeologico e artistico-culturale, focalizzandosi principalmente sulla produzione agricola e artigianale e questi importanti interventi sono la conferma di un percorso che si consolida

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment