Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportABBATTERE UN TABÙ QUESTA VOLTA VALE ANCHE MEZZA PROMOZIONE

ABBATTERE UN TABÙ QUESTA VOLTA VALE ANCHE MEZZA PROMOZIONE

ABBATTERE UN TABÙ QUESTA VOLTA VALE ANCHE MEZZA PROMOZIONE

Con oggi alle 14 si darà il via  al countdown di questa stagione calcistica. Ci saranno quattro episodi da 90 minuti ed ognuno di essi può essere quello decisivo per cui nessuna squadra potrà distrarsi minimamente o pensare di essere riuscita (o in alternativa di essere stata tagliata fuori) nel raggiungere il proprio obiettivo prima dell’ultimo atto, verosimilmente al 95 minuto dello stesso, giorno 10 maggio.

Il Lecce fra le squadre impegnate ha un calendario abbastanza ostico dovendo affrontare squadre che hanno l’obiettivo di salire di campionato direttamente (Monza ed Empoli in ordine temporale) o quantomeno di restare (Cittadella) nel novero delle partecipanti ai play off; o di entrarci con una rincorsa entusiasmante (Reggina).

Quattro partite a cui giustamente Corini pensa, ed invita i suoi giocatori a farlo all’unisono, come è giusto che sia una per volta; ed ecco quindi la prima contro il Cittadella oggi tra poche ore, ormai.

Si giocherà in contemporanea su tutti i campi e quindi la mente sarà attenta a ciò che accade al “Via del mare” ma anche a quanto succede a Salerno (Salernitana vs Mon za) o ad Ascoli (Ascoli vs Empoli) le fortune dei giallorossi passano sia dal nostro stadio che da quelli delle altre due sedi di partita. Una vittoria del Lecce in contemporanea con risultati di vittoria del Monza e dell’Ascoli aprirebbero ancor di più la strada verso la vittoria finale; un pareggio in Campania e nelle Marche lascerebbe, se il Lecce non dovesse riuscire ad abbattere il tabù rappresentato dalla formazione veneta, la situazione immutata e tutto rimandato al match successivo.

Certo non si può ricordare a questo punto, però, che il Monza, a causa del covid, si presenterà con diversi giocatori, di solito titolari, assenti e la cosa potrebbe favorire la Salernitana che è l’unica società ad aver usufruito di una vittoria a tavolino (contro la Reggiana) perché la squadra emiliana non potè presentarsi a causa del perdurare dei casi positivi nella propria rosa, dopo aver già usufruito del diritto di un rinvio. Senza quei tre punti oggi la Salernitana sarebbe già a quattro punti di distacco e il Lecce potrebbe giocare con ancora maggiore serenità (non distrazione).

Corini ha già espresso il proprio pensiero nel far notare che “è sempre meglio stare più avanti in classifica. Il nostro vantaggio sulla terza oggi è solo di un punto con lo scontro diretto a nostro favore. Per questo dobbiamo pensare solo al Cittadella e tentare di vincere, abbiamo messo il piede davanti, ora dobbiamo mettere davanti tutto il corpo per riuscire alla fine nell’impresa”.

Appuntamento oggi pomeriggio alle 14 con il rammarico che ad una gara così importante non possa assistere lo stuolo di sostenitori che, nella normalità, avrebbe affollato le scalee del nostro stadio.

A Corini, ma soprattutto ai giocatori che scenderanno in campo, l’onere e l’onore di conquistare questa vittoria che, a questo punto della stagione, se non basilare è quanto meno molto, ma molto importante.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment