Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e Spettacoli“ACCORDI DI LEGALITÀ”

“ACCORDI DI LEGALITÀ”

“ACCORDI DI LEGALITÀ”

Progetto vincitore del bando regionale “Bellezza e Legalità per una Puglia libera dalle mafie” – Azione 9.6 “Interventi per il rafforzamento delle imprese sociali” (FSE).

Ad ARNESANO la musica diventa occasione di animazione sociale e partecipazione collettiva attraverso la promozione della LEGALITA’ tra bambini e ragazzi.

Destinatari saranno 20 giovani, under 18, individuati dai Servizi Sociali del Comune e dalla Parrocchia Maria SS. Assunta, ma anche 100 bambini della Scuola Primaria del Polo 1 e del Polo 2 di Monteroni di Lecce (sezione di Arnesano)

Il progetto, della durata di un anno, prende avvio con le prime attività a maggio.

Ad Arnesano suonano “Accordi di Legalità”. Nel piccolo comune della provincia di Lecce si continua a seminare attraverso la MUSICA. In questo caso la musica diventa occasione di animazione sociale e partecipazione collettiva attraverso la promozione della LEGALITA’ tra bambini e ragazzi.

“Accordi di Legalità” è il nome del progetto dell’Associazione Musicale Opera Prima (già nota, tra l’altro, per il programma di formazione strumentale inclusiva “Sistema Musica Arnesano”) destinato a 20 giovani, under 18, individuati dai Servizi Sociali del Comune di Arnesano e dalla Parrocchia Maria SS. Assunta di Arnesano, ma anche a circa 100 bambini della Scuola Primaria del Polo 1 e Polo 2 di Monteroni di Lecce (sezione di Arnesano). Saranno i fruitori di una serie di laboratori di musica, in cui potranno studiare uno strumento, conoscere il processo di composizione musicale e sperimentare l’attività orchestrale, affiancati da maestri di musica ed esperti. Lo studio del linguaggio musicale si intersecherà con momenti dedicati al tema della legalità. Uno degli obiettivi del percorso sarà, infatti, la scrittura di un inno alla legalità che scaturirà dalla lettura di un testo dedicato a una delle figure pugliesi più rappresentative della legalità in Italia, Renata Fonte, assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Nardò (Le) uccisa il 31 marzo 1984.

L’idea fondante di “Accordi di Legalità è che tutti i giovani hanno diritto a crescere in un ambiente sicuro, sereno e ricco di stimoli e che la musica possa rappresentare un importante elemento di formazione personale e collettiva.

Con “Accordi di Legalità” l’Associazione Musicale Opera Prima è risultata vincitrice del bando regionale “Bellezza e Legalità per una Puglia libera dalle mafie” Azione 9.6 – “Interventi per il rafforzamento delle imprese sociali” (FSE), con i cui fondi il progetto si realizzerà.

Il Bando fa parte di un’azione della Regione Puglia – Programma Operativo all’Asse IX, Azione 9.6 – Sub azione 9.6b tesa a rafforzare l’economia sociale attraverso strategie dedicate all’inclusione sociale al contrasto alle povertà attivando iniziative diffuse di sensibilizzazione e di educazione alla legalità finalizzate alla rigenerazione del capitale sociale (RUP del progetto la dott.ssa Annatonia Margiotta).

Partner di Opera Prima nel progetto sono il Comune di Arnesano, la Parrocchia Maria SS. Assunta di Arnesano, i due Istituti Comprensivi Polo 1 Salvatore Colonna e Polo 2 Vittorio Bodini di Monteroni di Lecce e il Centro di Servizi Interuniversitario per l’innovazione didattica dell’Università del Salento.

I laboratori si realizzeranno nel Teatro Oratorio Don Orione, nell’Istituto Comprensivo Vittorio Bodini di Arnesano e nei locali dell’Associazione Musicale Opera Prima ad Arnesano.

Le prime attività con i 20 ragazzi under 18 inizieranno nel mese di maggio. Quelle con i circa 100 bambini della scuola primaria, invece, durante il prossimo anno scolastico, intersecandosi con il progetto SMA che, partito tre anni fa nell’Istituto Comprensivo Vittorio Bodini di Arnesano, ha già consentito l’assegnazione di uno strumento musicale (violino o violoncello) a quasi un centinaio di bambini che lo studiano attraverso lezioni inserite nella programmazione curriculare.

Accordi di Legalità si concluderà a maggio 2022.

Ai giovani beneficiari del progetto sarà, inoltre, riservata la partecipazione ad eventi culturali e musicali di pregio, tra cui ClassicheFORME, Festival Internazionale di Musica da Camera diretto da Beatrice Rana.

“Il Bando della Regione Puglia Bellezza e Legalità per una Puglia libera dalle mafie rappresenta un’importante opportunità per gli adolescenti del nostro paese – dichiara l’Avvocato Emanuele Solazzo, Sindaco di Arnesano. Diffondere il concetto di cultura basata sulla legalità e la giustizia sociale, educare alla bellezza attraverso il progetto “Accordi di legalità” è un’azione particolarmente sentita dall’amministrazione comunale che ha individuato, tramite  l’Assessorato ai Servizi Sociali e l’Ufficio dei Servizi Sociali i giovani fruitori di questo progetto”.

“Le arti hanno un grande potere educativo e conducono alla contemplazione della bellezza. Da ciò la grande stima verso l’opera educativa ed artistica che l’Associazione Musicale Opera Prima svolge sul territorio.  È incoraggiante – dice Don Antonio Sozzo, parroco di Arnesano – vedere come questa azione di alto profilo culturale possa continuare a crescere ed è importante che “Accordi di legalità” si tenga in un luogo che storicamente per il paese ha rappresentato il fulcro dell’inclusione, l’Oratorio Don Orione, ora diventato teatro grazie al Bando Attrattori della Regione Puglia. Tutto ciò dà un senso, una direzione e una conferma al percorso di collaborazione iniziato da diversi anni con l’Associazione”.

“Far crescere i giovani in un ambiente sicuro e ricco di stimoli, centralizzando il percorso musicale come un importante elemento di formazione personale e collettiva, secondo il nostro punto di vista – dice Vincenzo Rana, Presidente dell’Associazione Musicale Opera Prima – può essere un autentico veicolo di crescita per una comunità. Con questa idea è nato, nel 2017, Sistema Musica Arnesano, programma che ha già consentito l’assegnazione in comodato d’uso gratuito di uno strumento musicale (violino o violoncello) a circa 100 bambini del primo e secondo anno della Scuola Primaria di Arnesano che lo hanno studiato a scuola durante l’orario curriculare”.

“Accordi di Legalità ha come obiettivo finale quello di promuovere la pratica strumentale nella forma di un’orchestra, offrendo un’occasione dall’alto valore educativo e pedagogico e adottando un’idea di comunità diversa, inclusiva, armoniosa, solidale – conclude Maria Giuseppina Solazzo, direttrice didattica di Sistema Musica Arnesano. Il progetto vuole offrire un’alternativa fatta di arte e dei suoi valori più puri e intrinseci all’eterogeneo ecosistema giovanile di Arnesano”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment