Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaADRIANA POLI BORTONE INTERVIENE SU QUANTO ACCADUTO AL CAMPO ROM DI PANAREO

ADRIANA POLI BORTONE INTERVIENE SU QUANTO ACCADUTO AL CAMPO ROM DI PANAREO

ADRIANA POLI BORTONE INTERVIENE SU QUANTO ACCADUTO AL CAMPO ROM DI PANAREO

“Un tema che l’Amministrazione di Lecce deve affrontare”

La tragedia sfiorata nel campo Rom di Panareo ripropone il tema della collocazione dei Rom in situazioni che siano compatibili con le minime regole di civiltà, di solidarietà e di rapporti umani. Spiace dover sempre  ricordare il passato, tuttavia val la pena ricordare che  la masseria Ghermi fu da noi all’epoca individuata per un progetto da due milioni di euro per la sua ristrutturazione e l’adeguamento per  abitazioni per popolazione Rom  regolarmente residente ormai da anni nella nostra città che non aveva potuto partecipare ai bandi per l’assegnazione di case popolari, ma che tuttavia aveva il diritto come tanti altri cittadini residenti nella nostra città, di avere un luogo che fosse consono ad una vita normale. Quella masseria fi individuata come centro abitativo per i Rom con annessa una cooperativa agricola perché fosse dato loro la possibilità di coltivare prodotti locali. Un progetto che poteva essere di integrazione  o forse per essere più chiari di processo graduale di integrazione di quella comunità nella vita della città. Nonostante avesse ricevuto il parere positivo di tutte quante le autorità competenti anche a livello ministeriale, purtroppo il progetto fu all’epoca ostacolato fortemente dall’amministrazione dell’epoca della città di Surbo. In seguito la masseria Ghermi è stata utilizzata ugualmente per scopi sociali, ma non ha raggiunto il suo obiettivo tant’è che non risulta occupata appieno neanche dai senza tetto. Ripensare quindi una collocazione dignitosa per i Rom e soprattutto sicura sotto il profilo della salute e dell’igiene è un dovere al quale l’amministrazione “progressista” di sinistra non può ancora una volta sottrarsi.

Adriana Poli Bortone

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment