Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaAGENDA DIGITALE ITALIANA: INNOVAZIONE, TRASPARENZA E SERVIZI ALLA PORTATA DI TUTTI

AGENDA DIGITALE ITALIANA: INNOVAZIONE, TRASPARENZA E SERVIZI ALLA PORTATA DI TUTTI

AGENDA DIGITALE ITALIANA: INNOVAZIONE, TRASPARENZA E SERVIZI ALLA PORTATA DI TUTTI

belgiorno_0 prefettura

Trasparenza e semplificazione grazie alle novità tecnologiche proposte dall’Agenda Digitale Italiana presentate oggi in Prefettura. “Si tratta di una scommessa -afferma il Prefetto Belgiorno- che darà vita a un servizio più fruibile per tutti, specie in una terra effervescente come il Salento”

“La Nuova frontiera del digitale: progetti strategici e ruolo dei Comuni“. Questo il tema del convegno svoltosi in Prefettura a Lecce e basato sulle innovazioni previste nell’Agenda Digitale Italiana,una delle sette iniziative faro della strategia Europa 2020, che stanno cambiando il volto dei servizi demografici.

Si tratta di un nuovo processo di digitalizzazione in cui tutti i Comuni, e quindi i Sindaci in primis, rivestono un ruolo importante per la semplificazione dei servizi ai cittadini e alle imprese. Ma non solo. Attraverso l’Agenda Digitale, ricordiamo,  mira a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per favorire l’innovazione, la crescita economica e la competitività.

“Si tratta di una scommessa, di un impegno che servirà a dar vita a un servizio più fruibile a tutti, in particolar modo in una terra effervescente come il Salento”, afferma il Prefetto Elisabetta Belgiorno Dipartimento Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno.

L’Agenda Digitale Italiana ha il compito di identificare le migliori soluzioni per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e per i servizi rivolti ai cittadini, compresa la possibilità di gestire stessi dati con programmi diversi e compatibili tra loro. “Bisogna saper far tesoro dell’innovazione- è la considerazione del Primo Cittadino Paolo Perrone, nonchè VicePresidente e Vicario dell’ Anci- che vede in questa evoluzione digitale la possibilità di poter avere una Pubblica Amministrazione più semplice nei suoi processi, più economica e alla portata di tutti i cittadini”.

Parole d’ordine, quindi: trasparenza e semplicità, al fine di portare la conoscenza di chi amministra questi fenomeni e procedure -spiega il Prefetto Claudio Palomba- vicino al territorio, agli amministratori locali, operatori di anagrafe.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment