Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaALESSANDRO DELLI NOCI: PER VALORIZZARE IL TERRITORIO BISOGNA INVESTIRE BENE LE RISORSE FINANZIARIE

ALESSANDRO DELLI NOCI: PER VALORIZZARE IL TERRITORIO BISOGNA INVESTIRE BENE LE RISORSE FINANZIARIE

ALESSANDRO DELLI NOCI: PER VALORIZZARE IL TERRITORIO BISOGNA INVESTIRE BENE LE RISORSE FINANZIARIE

ALESSANDRO DELLI NOCI

A proposito dei buoni investimenti perché il territorio abbia uno sviluppo degno di nota, il candidato Sindaco di movimenti civici e UDC ha una proposta “Investire la tassa di soggiorno in servizi turistici, sostenendo idee e progetti di realtà associative costituite da giovani salentini”.

Ecco quel che pens Alessandro Delli Noci:  “Quotidianamente, con picchi in prossimità delle principali feste e del periodo estivo – dichiara – la nostra Lecce accoglie rilevanti flussi turistici nazionali e internazionali. Troppo spesso, però, non riusciamo ad offrire servizi che siano in linea con le esigenze di chi visita la città e non mettiamo chi opera in questo settore nelle condizioni di espletare al meglio il proprio lavoro e di sfruttare tutte le opportunità di sviluppo economico”.

I proventi della tassa di soggiorno, come sottolinea Delli Noci, ammonterebbero ogni anno a circa 600 mila euro, fondi “che non vengono reinvestite in servizi turistici”. Secondo il candidato sindaco, è ora “necessario utilizzare quelle risorse economiche con percentuali precise e offrire ai cittadini e ai turisti attività e servizi in grado di rendere la nostra città più competitiva”.

Per fare questo, “occorre pensare ad un Piano strategico per il turismo che valorizzi il nostro patrimonio ambientale e culturale, che crei condizioni favorevoli per le attività imprenditoriali, che sviluppi un marketing territoriale innovativo ed efficace. Un piano del turismo che non può essere slegato dal piano della mobilità e dal piano del commercio”, prosegue Delli Noci.

L’idea è quella di partire dalla tassa di soggiorno per “sviluppare progetti di miglioramento delle potenzialità turistiche della città che, per esempio, valorizzino e migliorino l’accessibilità di siti storici e religiosi e la fruibilità degli stessi con un’adeguata segnaletica”. Secondo Delli Noci “occorre puntare sull’accoglienza, per esempio attraverso dei corsi di formazione in lingua straniera per gli esercenti commerciali che qualifichino il loro lavoro”.

In altre parole, la proposta di Delli Noci – punta a utilizzare i proventi della tassa di soggiorno per incentivare la creazione di start up nel settore della cultura, del turismo e dell’innovazione. Creando opportunità di lavoro e realizzando, al contempo, servizi turistici all’insegna dell’efficienza e dell’innovazione.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment