Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di Venerdì 31 Gennaio 2020

Quinta settimana dell’anno 2020

Giorni dall’inizio dell’anno: 31 * giorni alla fine dell’anno 335

Il sole sorge a Roma 7.24 e tramonta alle 17.23 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 7.02 e tramonta alle 17.10 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Giovanni Bosco 

ACCADDE OGGI: 1865 – Abolita la schiavitù in America: 

«La schiavitù o altra forma di costrizione personale non potranno essere ammesse negli Stati Uniti, o in luogo alcuno soggetto alla loro giurisdizione, se non come punizione di un reato per il quale l’imputato sia stato dichiarato colpevole con la dovuta procedura». È il contenuto della prima sezione del XIII emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti d’America, che nel 1865 mise al bando la schiavitù nei 36 Stati allora rappresentati dal Congresso.

EVENTO SPORTIVO: 2010 – Quarto Australian open per Federer:

Nel prestigioso Australian open di tennis il torneo maschile è stato vinto per la quarta volta (2004, 2006 e 2007 sono i precedenti) dal campione svizzero Roger Federer, che ha battuto in finale Andy Murray (che sarà finalista anche nel 2011, dove perderà contro il serbo Novak Đoković).

Nel singolare femminile è arrivato il quinto successo (dopo il 2003, 2005, 2007 e 2009) di Serena Williams, che con la sorella Venus ha vinto anche il doppio femminile

In quello maschile hanno prevalso i gemelli statunitensi Bob e Mike Bryan, giunti al loro quarto successo (dopo il 2006, 2007, 2009 e prima del quinto e del sesto vinti nel 2011 e 2013).

NACQUERO OGGI:

1963 – Emanuela Di Centa – dirigente sportiva    

1983 – Fabio Quagliarella – calciatore 

1984 – Alessandro Rosina – calciatore  

LA FRASE CELEBRE:

Quasi tutti i dottori hanno la loro malattia preferita. (Henry Fielding)

IL PROVERBIO:

Il peccare è da uomini, l’ostinarsi è da bestie

I DOODLE DI GOOGLE: Atahualpa Yupanqui:

Parlare di musica folclorica in Argentina, significa parlare di Atahualpa Yupanqui, unanimemente riconosciuto quale suo principale rappresentante. Cresciuto nelle campagne di Buenos Aires (per la precisione a Campo de la Cruz), è qui che sbocciò l’amore per la musica, quella dei canti dei contadini. Da questi ultimi derivò un amore viscerale per la chitarra acustica che lo accompagnò per tutta la vita artistica.

In Italia gli hanno reso omaggio illustri cantautori come Paolo Conte (nel 1981 con la canzone Alle prese con una verde milonga) e Vinicio Capossela (nel 2012 con il brano Abbandonato). Google lo ha ricordato nel 2012, a 104 anni dalla nascita, con un doodle locale (visibile in Argentina), dove un tipico paesaggio rurale argentino, con bovini e gauchos, fa da sfondo a un’enorme chitarra acustica.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment