Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di oggi Lunedì 23 Marzo 2020

Tredicesima settimana dell’anno 2020

Giorni dall’inizio dell’anno: 83 * giorni alla fine dell’anno 283

Il sole sorge a Roma alle 6.07 e tramonta alle 18.26 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 5.51 e tramonta alle 18.10 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Vittoriano

ACCADDE OGGI: 1944 – La bomba di Via Rasella

Alle ore 15 circa scoppia una bomba in Via Rasella a Roma. La potenza del fuoco investe una compagnia del I battaglione del Reggimento di Polizia tedesca Bozen, che transita a piedi. Dei 156 uomini tra ufficiali, sottufficiali e truppa, 32 militari rimangono uccisi e 110 feriti.

Nel corso degli anni sono state molteplici le motivazioni addotte per giustificare l’attentato. In un’intervista rilasciata nel 1946 da Rosario Bentivegna (componente dei GAP, la persona che piazzò l’ordigno) era “scuotere la popolazione, eccitarla in modo che si sollevasse contro i tedeschi”. Un paio d’anni più tardi Giorgio Amendola (ideatore dell’attentato) depose al processo contro Kappler e affermò che l’atto terroristico voleva “indurre i tedeschi al rispetto dello status di Roma città aperta smilitarizzando il centro urbano”. Infine, nel 2012 la Commissione storica italo-tedesca giunse alla conclusione che l’attacco dinamitardo intendeva “contrastare l’occupante e scuotere la maggioranza della popolazione civile dallo stato di attesa passiva in cui versava”.

L’attentato darà origine alla rappresaglia tedesca: l’eccidio delle Fosse Ardeatine in cui verranno fucilati 335 prigionieri.

NACQUERO OGGI

1945 – Franco Battiato – cantautore

1986 – Andrea Dovizioso – pilota motociclista

LA FRASE CELEBRE:

Dio ha dato agli uomini la scienza perchè potessero gloriarsi delle sue meraviglie. (Siracide)

IL PROVERBIO:           

Quando marzo marzeggia, april campeggia.

I DOODLE DI GOOGLE: Juan Gris:

C’è stato un solo artista che ha avuto l’onore e il merito di suscitare ammirazione, unita a invidia, in un grande maestro del ‘900 qual è Pablo Picasso. Si tratta del madrileno Juan Gris considerato, insieme al suo illustre ammiratore e a Geroges Braque, l’inventore del cubismo.

In realtà, i tre presero strade diverse declinando a modo proprio la cosiddetta “arte dei cubi” (come la definì la prima volta Matisse in senso spregiativo, dando involontariamente nome alla nuova corrente pittorica). Gris portò alla massima espressione il cubismo sintetico, più classicheggiante e aperto alle combinazioni di colori armoniosi e luminosi.
Chitarre e violini sono motivi ricorrenti nelle sue opere più note e ad esse si richiama il doodle globale che Google ha pubblicato nel 2012, a 125 anni dalla nascita del pittore.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment