Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di oggi Giovedì 23 Aprile 2020

Diciassettesima settimana dell’anno 2020

Giorni dall’inizio dell’anno: 114 * giorni alla fine dell’anno 252

Il sole sorge a Roma alle 5.16 e tramonta alle 19.00 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 4.58 e tramonta alle 18.44 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Giorgio

OGGI È: Giornata mondiale del libro:

Oggi è la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, evento patrocinato dall’UNESCO al fine di promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione del copyright (il cosiddetto diritto d’autore). Il 23 aprile di ogni anno si festeggia, con numerose manifestazioni in tutto il mondo, il piacere della lettura e si valorizza il contributo che gli scrittori danno allo sviluppo della cultura e del progresso nel mondo.

La festa nacque in Catalogna ed inizialmente veniva celebrata il 7 ottobre. Successivamente fu spostata al 23 aprile facendola coincidere con il giorno dedicato a San Giorgio (patrono della Catalogna). In onore del santo, in Catalogna, è usanza che le donne ricevano in regalo dagli uomini una rosa, così divenne consuetudine che i librai omaggiassero con una rosa i clienti per ogni libro acquistato in questa data.

Perché proprio il 23 aprile? La scelta della data avvenne nel 1996 in commemorazione del giorno in cui, nel 1616, morirono tre importanti scrittori: lo spagnolo Miguel de Cervantes, l’inglese William Shakespeare e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega (la data di morte di Cervantes e Garcilaso de la Vega è considerata secondo il calendario gregoriano mentre quella di Shakespeare secondo il calendario giuliano, all’epoca in uso nel Regno Unito).

Lo scopo della giornata è quello di diffondere l’amore per la lettura e di accendere i riflettori sugli scrittori, sul loro valore e sulle difficoltà della loro professione.

ACCADDE OGGI: 1945 – Inizia l’insurrezione Genova

il 26 aprile la città è libera

Inizia l’insurrezione per la liberazione di Genova. Il Comitato di Liberazione Nazionale della Liguria e il Comando Militare Regionale decidono di far partire un’offensiva in città contro i presidi militari tedeschi. Il 26 aprile Genova è libera. Il corpo d’armata tedesco a Genova è l’unico in Europa ad arrendersi a formazioni partigiane.

EVENTO SPORTIVO: 1998 – La Virtus vince l’Eurolega:

Sono 24 le squadre partecipanti all’Eurolega di pallacanestro maschile per la stagione 1997/98. Le italiane in lizza sono tre: Treviso, Virtus Bologna e Fortitudo Bologna, che arrivano tutte ai quarti di finale, dove Treviso supera i turchi di Istanbul e il derby felsineo arride alla Virtus.

Nelle semifinali Treviso perde di due punti con l’AEK Atene e la Virtus Bologna ha la meglio sul Partizan Belgrado. Nella finale per il terzo posto i veneti battono per 96 a 89 i serbi. In finale, giocata al Palau Sant Jordi di Barcellona, i bolognesi allenati da Ettore Messina conquistano la prestigiosa coppa europea (è il primo titolo di campione d’Europa, il secondo arriverà nel 2001), battendo i greci per 58 a 44, con Sasa Danilovic e Zoran Savić sugli scudi.

NACQUERO OGGI:

1935 – Milena Vukotic – attrice

1977 – Cristian Zenono – ex calciatore

LA FRASE CELEBRE:

Su questa terra ognuno ha la sua croce; ma dobbiamo fare in modo di non essere il cattivo ladrone, bensì il buon ladrone. (S. Pio da Pietrelcina)

IL PROVERBIO: 

Quando San Giorgio, viene in Pasqua, per il mondo c’è gran burrasca.

I DOODLE DI GOOGLE: Prokofiev e Pierino e il Lupo:

La vasta e articolata produzione di Sergej Sergeevič Prokofiev fa di lui uno dei più eclettici compositori del ‘900. Dopo i primi esordi nella patria russa, visse un lungo e fruttuoso periodo tra Stati Uniti ed Europa, componendo sonate, musiche per balletti ed orchestra e risultando uno dei primi compositori di colonne sonore per il cinema.

Nel 1936, a Mosca, gli venne commissionata un’opera musicale per bambini, allo scopo di avvicinarli alla “quarta arte”. In questo modo nacque la favola musicale Pierino e il lupo, con testo affidato a un narratore e spartito per orchestra. La storia ha per protagonisti un bambino, Pierino, e tre suoi amici animali (un gatto, un uccellino e un’anatra), minacciati da un lupo che alla fine cade nell’astuta trappola congegnata dal bambino.

La celebre fiaba compare nel doodle locale (visibile in Russia), che Google ha pubblicato nel 2011, a 120 anni dalla nascita di Prokofiev.

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment