Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di oggi Mercoledì 10 Giugno 2020

Ventiquattresima settimana dell’anno 2020

Giorni dall’inizio dell’anno: 162 * giorni alla fine dell’anno 204

Il sole sorge a Roma alle 4.35 e tramonta alle 19.44 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 4.33 e tramonta alle 19.26 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Santa Marcella   

ACCADDE OGGI: 1924 – Delitto Matteotti: 

«Uccidete pure me, ma l’idea che è in me non l’ucciderete mai». Così il politico socialista Giacomo Matteotti si rivolse alla Camera dei Deputati, quasi presagendo il disegno criminoso del regime fascista di cui denunciò violenze e abusi fino all’ultimo giorno di vita. Disegno che fu messo in pratica un pomeriggio di giugno da cinque membri della “polizia politica”, che dopo averlo rapito nella zona del Lungotevere (testimoni due bambini), lo accoltellarono e abbandonarono il cadavere nelle campagne della Capitale.

L’episodio, di cui Mussolini stesso ammise la responsabilità, segnò uno spartiacque nella lotta al regime, coalizzando i partiti d’opposizione che abbandonarono per protesta il Parlamento (passata alla storia come Secessione dell’Aventino ed entrata nel linguaggio politico). Il governo ne approfittò per approvare leggi più restrittive nei confronti della stampa e della libertà di associazione.

Da allora Giacomo Matteotti fu assunto a figura simbolo dell’antifascismo, ricordata nella toponomastica italiana e nelle commemorazioni ufficiali delle vittime del fascismo.

EVENTO SPORTIVO: 1934 – Primo mondiale per l’Italia:

La prima edizione del Campionato mondiale di calcio si è disputata nel luglio del 1930 in Uruguay. Hanno vinto i padroni di casa e l’Italia non è tra le 13 nazioni partecipanti. Quattro anni dopo, dal 27 maggio al 10 giugno, il secondo Mondiale si è giocato in Italia, con la presenza di 16 Nazionali, impegnate in 17 incontri.

La competizione planetaria di uno sport, che ha iniziato a diffondersi e a radicarsi nell’immaginario collettivo, si è svolta per la prima volta nel Vecchio continente. Sono nati numerosi club, sono partiti i campionati. Anche il Governo di Mussolini ha scommesso molto sulla manifestazione a fini propagandistici, politici e per rinsaldare l’unità nazionale. Nulla a che vedere, ovviamente, con l’attenzione politica, sociale e mediatica della successiva edizione italiana, oggettivamente in un’altra era storica: il 1990.

La prima esperienza degli Azzurri non poteva essere migliore. Nella finale di Roma, la squadra allenata da Vittorio Pozzo (con Meazza, Ferraris, Orsi, Monzeglio), ha battuto per 2 a 1 la Cecoslovacchia, con reti di Orsi all’80° e di Schiavio nei supplementari, laureandosi “Campione del Mondo”.

La Nazionale del “Regno d’Italia” si confermerà al vertice del calcio mondiale anche nella successiva edizione del 1938 in Francia.

NACQUERO OGGI:

1935 – Tonino Zorzi – ex giocatore e allenatore pallacanestro

1959 – Carlo Ancelotti – allenatore  

LA FRASE CELEBRE:

Si fa torto alle parti giuste quando si vuole aiutarle con truffe. (M. de Montaigne)

IL PROVERBIO: 

Una bella scarpa resta una bella ciabatta

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment