Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di oggi Domenica 14 Giugno 2020

Ventiquattresima settimana dell’anno 2020

Giorni dall’inizio dell’anno: 166 * giorni alla fine dell’anno 200

Il sole sorge a Roma alle 4.35 e tramonta alle 19.46 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 4.34 e tramonta alle 19.26 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Corpus Domini  

OGGI È:  Giornata Mondiale del Donatore di Sangue:

Istituita nel 2004 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità  in concomitanza con l’anniversario della nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e coscopritore del fattore Rhesus.

Il Consiglio d’Europa da numerosi anni sostiene la Giornata mondiale del donatore di sangue, organizzata il 14 giugno di ogni anno per promuovere questa causa a livello mondiale.

Nel campo della trasfusione sanguigna, il Consiglio d’Europa difende tre principi fondamentali: il perseguimento dell’autosufficienza di sangue, la protezione della salute dei donatori e dei beneficiari e il divieto di commercializzazione delle sostanze di origine umana, sostenendo l’esigenza di donazioni volontarie e non retribuite.

Il Comitato europeo sulla trasfusione sanguigna (CD-P-TS) è l’organo incaricato di tali questioni e rappresenta

ACCADDE OGGI: 1777 – Gli Usa adottano la bandiera a “stelle e strisce”:

Simbolo di libertà e dei diritti garantiti a tutti i cittadini americani dalla Costituzione e dalla “Carta dei diritti”, oltre che un emblema di libertà personale e individuale. È questa l’idea che ispirò il Congresso degli Stati Uniti d’America quando decise di adottare la celebre Stars and stripes, la bandiera a stelle e strisce che ancora oggi rimane l’aspetto più identificativo di quella nazione.

Ispirata alla bandiera della Compagnia inglese delle Indie Orientali, la versione iniziale comprendeva nel quadrante la bandiera del Regno Unito e di lato 13 strisce orizzontali (7 rosse e 6 bianche), quante erano le colonie inglesi che si ribellarono alla madrepatria. Mentre questa parte restò invariata nel tempo, dal 1787 venne utilizzato il quadrante blu punteggiato di stelle, il cui numero venne aggiornato con l’acquisizione di nuovi Stati.

L’ultima modifica ebbe luogo nel 1960, con l’ingresso delle Hawaii che portò a 50 il numero degli Stati della confederazione. In base al Flag Act del 1818, si stabilì che ogni aggiornamento della bandiera venisse eseguito il 4 luglio a Filadelfia (città dove furono redatte la Dichiarazione d’indipendenza e la Costituzione degli Stati Uniti d’America).
L’inno nazionale The Star-Spangled Banner, composto da Francis Scott Key, venne ispirato al significato e al disegno della “Stars and Stripes”. Sul modello della bandiera americana si basarono quelle di diversi altri stati (Liberia, Malesia, etc.).

EVENTO SPORTIVO: 2012 – La Sisley Treviso fuori dal Volley:

Dopo 25 anni scompare un significativo pezzo di storia della pallavolo non solo italiana. Il Gruppo Benetton si ritira dal volley (e dal basket) e la Sisley Treviso, in verità già trasferita a Belluno dalla stagione 2011/12, non presenta la documentazione per l’iscrizione al campionato di serie A1 2012/2013.

Club che non ha paragoni negli altri più seguiti sport di squadra, in tredici campionati (dal 93/94 al 2006/07) conquista nove scudetti, cinque Coppe Italia, sette Supercoppe italiane, quattro Coppe dei Campioni/Champions League, due Coppe delle Coppe/Coppa CEV, quattro Coppe CEV/Challenge Cup, due Supercoppe europee.

Lunghissimo è l’elenco dei campioni che sono parte integrante di questo “fenomeno sportivo”, tra loro i “capitani”: Lucchetta, Bernardi, Gardini, Papi e Fei.

Nell’estate 2012, l’eredità sportiva è ripresa dal Volley Treviso, che riparte dalla serie B2 e ha Pasquale Gravina, centrale della “generazione dei fenomeni”, come presidente.

NACQUERO OGGI:

1946 – Donald Trumph – 45° Presidente Stati Uniti d’America

1954 – Gianna Nannini – cantante

1961 – Paolo Bonolis – conduttore TV – showman

1969 – Steffi Graf – ex tennista

1976 – Massimo Oddo – ex calciatore/allenatore (ex Lecce)

LA FRASE CELEBRE:

In Italia i fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti. (Ennio Flaiano)

IL PROVERBIO: 

Le ore del mattino hanno l’oro in bocca

I DOODLE DI GOOGLE: Lo scrittore Kawabata Yasunari: 

«Per la sua abilità narrativa, che esprime con grande sensibilità l’essenza del pensiero giapponese» con questa motivazione il Premio nobel per la Letteratura del 1968 venne assegnato a Kawabata Yasunari, primo autore giapponese a riceverlo (dopo di lui l’ottenne soltanto Kenzaburo Oe nel 1994).

Figura di primo piano nel panorama letterario nipponico del Novecento, la sua formazione risentì delle avanguardie letterarie occidentali, le cui istanze portò avanti con il “Movimento neopercezionista” (così chiamato per il suo riprodurre la realtà attraverso l’immediatezza delle sensazioni) fondato insieme ad altri giovani autori. Con il suo tipico stile essenziale e cristallino scrisse oltre cento racconti brevi, forma che prediligeva, e una decina di romanzi, di cui il più apprezzato resta Il paese delle nevi, in cui protagonista è il rapporto con l’idea di bellezza, espresso attraverso figure femminili e oggetti d’arte.

A quest’ultimo aspetto si richiama il doodle locale (visibile in Giappone), pubblicato da Google nel 2008, per il 109° della sua nascita.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment