Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di oggi Venerdì 26 Giugno 2020

Ventiseiesima settimana dell’anno 2020

Giorni dall’inizio dell’anno: 178 * giorni alla fine dell’anno 188

Il sole sorge a Roma alle 4.37 e tramonta alle 19.49 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 4.34 e tramonta alle 19.26 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Vigilio   

OGGI È: Giornata internazionale contro l’abuso e il traffico di stupefacenti :

La tossicodipendenza continua a essere una grave minaccia per la salute pubblica in Europa: ogni anno si registrano fra 7000 e 8000 vittime di overdose. Il fenomeno sta cambiando volto in Europa: aumentano infatti i problemi connessi all’uso di sostanze stimolanti, come la cocaina, mentre nuove sostanze fanno la loro comparsa sul mercato europeo.

La prevenzione dell’uso di droghe e l’offerta di trattamenti efficaci per l’abuso di stupefacenti sono i pilastri della risposta dell’Europa a questo problema. Un’importante novità  rispetto agli anni Novanta è stato il potenziamento delle terapie per prevenire decessi e infezioni virali fra i tossicodipendenti. Nell’UE almeno un milione di persone all’anno ricevono un trattamento per problemi di tossicodipendenza, mentre a chi fa uso di stupefacenti sono distribuiti fra 50 e 100 milioni di aghi e siringhe puliti.

La situazione è migliorata non solo sul piano quantitativo ma anche qualitativo. Oggi gli interventi si basano su prove più solide che in passato e la valutazione è diventata un elemento fondamentale della politica antidroga in molti paesi. Lo stesso avviene anche a livello europeo, dove la strategia dell’Unione europea in materia di droga (2005€“2012) è attualmente oggetto di una valutazione esterna. L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) contribuiscce alla valutazione con una relazione che illustra i principali cambiamenti registrati in questo periodo nel settore delle tossicodipendenze e nelle politiche adottate dai governi nazionali.

ACCADDE OGGI: 1967 – Muore Don Milani, Il sacerdote di Barbiana

Muore Don Lorenzo Milani. Nato a Firenze nel 1923 in una famiglia della borghesia laica, Lorenzo si converte nel 1943 e viene ordinato sacerdote nel 1947. La sua vera missione inizia nel 1954, quando viene mandato a Barbiana, un paesino sperduto del Mugello, dove fonda la sua scuola aperta ai poveri e a coloro che altrimenti non si sarebbero mai avvicinati ai libri. Il suo saggio “Lettera ad una professoressa” è una dura denuncia contro un sistema scolastico che favorisce solo le classi più benestanti. Il libro diventa una sorta di manifesto per i movimenti studenteschi del 1968.

EVENTI SPORTIVI: 1954 – La partita con più gol ai Mondiali di calcio:

In Svizzera, dal 16 giugno al 4 luglio, si svolgono i Mondiali di calcio del 1954, vinti poi dalla Germania Ovest, che supera in finale l’Ungheria, data per favorita alla vigilia. L’Italia non accede ai quarti, perdendo pure lo spareggio con la Svizzera.

Ma negli annali del calcio occupa un posto di rilevo una partita dei quarti di finale, giocata a Losanna il 26 giugno: Austria e Svizzera, terminata 7 a 5 (primo tempo 5 a 4), è ancora oggi la partita di una fase finale dei Mondiali di calcio con il maggior numero di reti segnate.

La partita è ricordata anche come “L’infuocata battaglia di Losanna”. Tra le cause di un risultato così raro c’è, difatti, il caldo (la temperatura ha raggiunto i 40 gradi all’ombra), l’assenza delle sostituzioni non ancora previste e gli evidenti problemi di salute del portiere austriaco (un colpo di sole), che ha subito tre reti in quattro minuti (svizzeri in vantaggio per 3 a 0). Dopo una manciata di minuti, però, gli austriaci hanno riportato il risultato in perfetta parità in 120 secondi e, con altri due gol, sono arrivati da zero a cinque in nove minuti.

NACQUERO OGGI:

1933 – Claudio Abbado (+2014) direttore d’orchestra

1950 – Antonio Ricci – ideatore trasmissioni TV

1950 – Umberto Smaila – cabarettista

1968 – Paolo Maldini – ex calciatore/dirigente sportivo

1971 – Max Biagi – ex pilota motociclista

1983 – Antonio Rosati – calciatore (ex Lecce)

LA FRASE CELEBRE:

La vendetta è il piacere abietto di una mente abietta. (Giovenale)

IL PROVERBIO: 

Giugno dona caldo e sete al contadin che miete.

I DOODLE DI GOOGLE: Sunthorn Phu e la Thailandia:

È riconosciuto come il più grande poeta thailandese, celebre per il tono romantico dei suoi versi attraverso i quali ha narrato un pezzo importante di storia del suo paese. Nato e vissuto in pieno periodo Rattanakosin (1782-1932, il quarto grande regno dei siamesi), Phu divenne poeta di corte con Rama II e durante quest’attività si meritò il titolo di “Khun” per la straordinaria intensità dei suoi componimenti, che raccontavano dei suoi viaggi nei luoghi remoti del regno e che raggruppò nelle due principali raccolte Nirat Phukaothong e Nirat Suphan.

La sua fama è legata anche al poema epico Phra Aphai Mani, il cui protagonista è un principe molto vicino agli eroi del romanticismo europeo. Riconosciuto dall’UNESCO come “grande poeta del mondo”, Phu è stato celebrato da Google nel 2010, in occasione del 224° della sua nascita, con un doodle locale (visibile in Giappone e Thailandia).

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment