Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di oggi Mercoledì 08 Luglio 2020

Ventottesima settimana dell’anno 2020

Giorni dall’inizio dell’anno: 190 * giorni alla fine dell’anno 176

Il sole sorge a Roma alle 4.44 e tramonta alle 19.46 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 4.40 e tramonta alle 19.22 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Sant’Adriano  

OGGI È: Giornata internazionale del Mar Mediterraneo

La Giornata internazionale del Mar Mediterraneo è dedicata ai caduti del nostro mare e si celebra il 8 luglio. Tutti i caduti del mare: dai migranti ai pescatori, ai marinai, alle persone che nel mare avevano trovato il lavoro o inseguivano una speranza.

Un mare di pace è lo slogan della prima Giornata internazionale del Mar Mediterraneo. La celebrazione è promossa in maniera congiunta da Earth Day Italia, Ancislink (International No-Profit Association), Asc-Coni (Attività Sportive Conferederate) e conta sul supporto della Marina Militare Italiana. Scopo dalla giornata è quello di tenere alta l’attenzione internazionale sui problemi geo-politici dell’area mediterranea, promuovendo il ricordo dei migrati che nel Mar Mediterraneo.

Il programma della Giornata internazionale del Mar Mediterraneo prevede una serie di iniziative in ricordo dei caduti in mare.

Il significato profondo della Giornata internazionale del Mar Mediterraneo è legato all’ambiente e allo sfruttamento scellerato delle risorse naturali come occasione di disuguaglianza e discriminazione. Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia, ha sottolineato come all’origine delle povertà, delle guerre e delle migrazioni che ne conseguono, c’è lo sfruttamento malsano delle risorse del pianeta da parte di una minoranza di persone a scapito dei più deboli.

Per i prossimi anni c’è l’intenzione di far crescere la Giornata Internazionale del Mar Mediterraneo attraverso iniziative di solidarietà per i migranti, ma anche occasioni sportive e culturali. In questo modo l’iniziativa diventerà davvero internazionale e si concretizzerà il progetto ‘un mare di pace’.

ACCADDE OGGI: 1978 – Pertini, Presidente della Repubblica:

Al voto sul nuovo Capo dello Stato si presenta un Parlamento spaccato in due, frutto dei nuovi equilibri disegnati dalle elezioni politiche del 1976. In quell’occasione il Partito Comunista Italiano registra il suo miglior risultato di sempre, sfiorando lo storico sorpasso sulla Democrazia Cristiana.

Il braccio di ferro tra il PCI di Enrico Berlinguer e la DC guidata dal segretario Benigno Zaccagnini si traduce in un’impasse sul voto che si protrae per 15 scrutini, durante i quali i due nomi che raccolgono maggiore consenso sono quelli del comunista Giorgio Amendola e del democristiano Guido Gonella.

Il 16° è risolutivo e le due maggiori forze convergono su una figura stimata trasversalmente, protagonista della guerra di resistenza e già eletto due volte alla Presidenza della Camera: con 832 preferenze su complessivi 995 votanti (record di consensi tuttora incontrastato), Pertini diventa il 7° Presidente della Repubblica Italiana, subentrando al dimissionario Giovanni Leone (colpito dallo scandalo Lockheed).

Il suo settennato, iniziato in una fase drammatica della storia repubblicana (appena un mese dopo l’assassinio di Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse e nell’ultima fase dei cosiddetti “anni di piombo”), sarà caratterizzato da avvenimenti importanti come l’elezione di papa Giovanni Paolo II e il terremoto dell’Irpinia.

Di fronte al periodo critico che si attraversa, l’opinione pubblica vede in lui una figura carismatica e di specchiata moralità, in grado di accrescere la fiducia della gente nelle istituzioni. Con lui la figura del Presidente della Repubblica diventa un simbolo di unità del paese, tramandando ai suoi successori un modello universale di onestà e di alto profilo istituzionale.

AVVENIMENTI SPORTIVI: 2001 – A Wimbledon la coppa è di Goran Ivanišević:

Il croato Goran Ivanišević, a sorpresa, conquista la vittoria nella centoquindicesima edizione del torneo di Wimbledon, battendo in finale per 3 a 2 Patrick Rafter, che in semifinale aveva eliminato Andre Agassi.

NACQUERO OGGI:

1955 – Donatella Rettore – cantante

1977 – Christian Abbiati – ex calciatore

LA FRASE CELEBRE:

Spesso il vivere bene consiste proprio nel non vivere a lungo. (Seneca)

IL PROVERBIO: 

In luglio il temporale dura poco e non fa male.

I DOODLE DI GOOGLE: František Křižík:

Considerato l’Edison della Repubblica Ceca, František Křižík unì all’attività di inventore quella di ingegnere elettronico ed imprenditore. Di umilissime origini, si laureò in ingegneria presso l’Università Tecnica di Praga. Le sue prime intuizioni riguardarono il trasporto su rotaia: dopo aver inventato nel 1878 un dispositivo per la protezione contro le collisioni fra treni, nel 1903 costruì la prima ferrovia elettrica nell’Impero austro-ungarico (di cui l’allora Cecoslovacchia faceva parte).

Ingegnose anche le sue opere legate all’acqua, come la fontana Křižík inaugurata nel 1891, in occasione della Mostra Giubilare ospitata nella capitale boema. A quell’evento si richiama il doodle locale (visibile in Repubblica Ceca), pubblicato da Google nel 2012, a 165 anni dalla nascita dell’inventore.

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment