Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Martedì Primo Settembre 2020

Trentaseiesima Settimana Dell’anno 2020

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 245 * Giorni mancanti alla fine dell’anno 121

A Roma il sole sorge alle 05.37 e tramonta alle 18.42 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 5.29 e tramonta alle 18.23 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Sant’Egidio

OGGI È: La Giornata mondiale per la custodia del creato:

È un’iniziativa voluta dalla Conferenza Episcopale Italiana in sintonia con le altre comunità ecclesiali europee che consiste in una giornata annuale dedicata a riaffermare l’importanza, anche per la fede, dell’ambientalismo con tutte le sue implicazioni etniche e sociali. La ricorrenza ufficiale è il 1 settembre, ma alle singole diocesi viene lasciata l’iniziativa di sviluppare attività locali lungo tutto il mese.

Storia e radici

In ambito cristiano, lo sviluppo della sensibilità ai temi ambientali avvenuto nella seconda metà del secolo scorso si è strettamente intrecciato con i temi della giustizia e della pace e il termine “salvaguardia del creato” è stato usato fin dai primi documenti ufficiali per indicare questa visione unitaria. Questa presa di coscienza storicamente è andata crescendo negli stessi anni in cui si affermava la sensibilità ecumenica, ed il tema della salvaguardia del creato è stato uno dei primi punti di accordo nel difficile cammino di riconciliazione tra le diverse confessioni cristiane.

I documenti ufficiali in proposito sono innumerevoli. Ricordiamo tre date storiche:

Nel 1983 a Vancouver l’assemblea del Consiglio ecumenico delle Chiese rivolge un appello a tutte le Chiese ad impegnarsi in un «processo conciliare di mutua dedizione a giustizia, pace e salvaguardia del creato».
Nel 1989 a Basilea la I assemblea ecumenica europea dal titolo “Pace nella giustizia” a cui partecipano la Conferenza delle Chiese europee (KEK) e il Consiglio delle conferenze episcopali d’Europa (CCEE) si dà come compito precipuo quello di esprimere l’impegno dei cristiani europei per la pace, la giustizia e la salvaguardia del creato.

Gli stessi due organismi (KEK e CCEE) nel 2001 a Strasburgo, nel documento che definisce le linee guida per la crescita della collaborazione tra le Chiese cristiane in Europa (Charta Oecumenica) scrivono: ”Raccomandiamo l’istituzione da parte delle chiese europee di una giornata ecumenica di preghiera per la salvaguardia del creato.”

Su questo cammino ha svolto e svolge tuttora un ruolo trainante la Chiesa ortodossa. La giornata si celebra il 1º settembre, capodanno ortodosso, su proposta fatta nel 1989 dell’allora patriarca di Costantinopoli Dimitrios I che nell’enciclica indirizzata per l’inizio dell’anno ecclesiastico, scorgeva tutto il pericolo per il deteriorarsi dell’ambiente, ma avvertiva tutta la responsabilità della Chiesa nei confronti dell’opera di Dio.

EVENTO SPORTIVO – 1990 – La Supercoppa italiana al Napoli:

Il Napoli, campione d’Italia, conquista la Supercoppa italiana battendo per 5 a 1 la Juventus, vincitrice della Coppa Italia. Il tabellino dei marcatori riporta le doppiette di Silenzi e Careca, il gol di Crippa e, per la Juventus, la rete su punizione di Roberto Baggio.

Le due squadre si rigiocheranno questo trofeo nel 2012 (quando però a vincere sarà la Juventus per 4 a 2) e nel dicembre 2014 (vittoria del Napoli per 6 a 5 dopo i calci di rigore).

NACQUERO OGGI:

1922 – Vittorio Gassmann – attore

1962 – Ruud Gullit – ex calciatore

LA FRASE CELEBRE (Aforisma):

La causa principale del divorzio è il matrimonio (Groucho Marx)

IL PROVERBIO DEL GIORNO:

Settembre bello, sole e venticello.

I DOODLE DI GOOGLE: Tarsila do Amaral:

Nelle pagine locali, nel 2011 Google ricorda il 125° anniversario della nascita della pittrice brasiliana Tarsila do Amaral, nata il 1° settembre del 1886 e morta il 17 gennaio 1973. Tarsila ha avuto un’influenza importante nell’espressione di un’arte basata su temi nazionali. Di lei è stato detto: “è la più brasiliana dei pittori, rappresenta il sole, gli uccelli e gli spiriti giovanili del nostro paese in via di sviluppo, in maniera semplice come gli elementi della nostra terra e natura… la vita di Tarsila è un segno del carattere caldo brasiliano e un’espressione della sua esuberanza tropicale”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment