Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di Giovedì 27 ottobre 2016

Quarantatreesima settimana

Giorni dall’inizio dell’anno: 301 * Giorni rimanenti alla fine dell’anno 65

A Roma il sole sorge alle 06:38 e tramonta alle 17:10  (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 06:23 e tramonta alle 16:50 (ora solare)

 

OGGI SI FESTEGGIA

San Fiorenzo Vescovo

 

ACCADDE OGGI

enrico_mattei

1952 –  Caso Mattei: In una notte burrascosa, l’aereo partito da Catania e diretto a Linate su cui si era imbarcato il presidente dell’Eni, Enrico Mattei, precipitò nelle campagne pavesi di Bascapè, comune di 1.800 abitanti. Con lui persero la vita il pilota Irnerio Bertuzzi e il giornalista americano William Mc Hale.
Trascorreranno quarant’anni prima che sia fatta definitivamente luce su quel misterioso “incidente”, che tale non fu: nel febbraio del 2003 il procuratore di Pavia, Vincenzo Calia, chiese l’archiviazione del caso confermando la natura dolosa dell’incidente, pur nell’impossibilità di individuarne i colpevoli. Una sentenza che in parte rese giustizia a una delle figure più affascinanti e controverse della storia politica ed economica del Bel Paese.

Partigiano cattolico durante la guerra di Liberazione, Mattei fu premiato alla fine del conflitto con la direzione dell’Agip (ente statale per l’estrazione, lavorazione e distribuzione dei petroli). Oppostosi alla messa in liquidazione sostenuta dagli Usa e dalla grande imprenditoria italiana, risollevò l’Agip incentivando l’attività estrattiva e gettando le basi per la nascita dell’ENI-Ente Nazionale Idrocarburi (nel 1953).

Da presidente dell’ENI si propose un più che ambizioso traguardo, che avrebbe potuto cambiare per sempre il profilo economico e politico dell’Italia: raggiungere l’autonomia energetica, acquistando il petrolio direttamente dai paesi produttori e bypassando le cosiddette sette sorelle, ossia le principali compagnie petrolifere statunitensi che monopolizzavano il mercato del greggio.

Per fare ciò aveva bisogno dell’appoggio dell’opinione pubblica, che si conquistò con una mirata campagna di comunicazione che aveva il suo laboratorio fondamentale nel quotidiano Il Giorno, da lui controllato attraverso l’ENI e dove lavoravano grandi firme del giornalismo di allora.

Parallelamente, creò una rete diplomatica che gli consentiva di ampliare i suoi contatti, in particolare con i paesi africani e del Medio Oriente. Tra questi si rivolse a quelli più poveri, puntando sulla comune condizione di difficoltà economica e sul fatto che l’Italia non aveva un passato da potenza colonialista.

Dentro di sé si rendeva conto di essere visto sempre più come una minaccia e cominciava a temere per la sua incolumità, al punto di arruolare ex partigiani per la sua difesa. Ciò non impedì il sabotaggio dell’aereo che lo portò alla morte. Al cinema la sua vicenda ispirò a Francesco Rosi il film “Il caso Mattei” (1972), con Gian Maria Volonté nel ruolo dell’imprenditore.

Nel 2014, nel corso di esami condotti dal C.I.S. dei carabinieri di Roma, sono emersi frammenti metallici che hanno rafforzato l’ipotesi della presenza di una bomba a bordo dell’aereo.

 

1994 – Pubblicato il primo banner pubblicitario: È il caso di dire «ogni click è denaro», parafrasando un antico adagio. Tutte le volte che un utente aziona il tasto sinistro del mouse su un banner pubblicitario o banner ad (che sta per advertising), questo semplice gesto garantisce un’entrata per il sito web che lo ospita e un collegamento diretto al prodotto reclamizzato.

Prima a cogliere le allettanti prospettive della comunicazione pubblicitaria online fu l’agenzia Mci (oggi nota come Worldcom), che mise a punto un banner interattivo da inserire sull’home page del sito Hotwired, versione online del noto magazine statunitense Wired. Il primo venne acquistato dalla compagnia telefonica americana “AT&T” e venne pubblicato il 27 ottobre 1994 con questo slogan: «Hai mai cliccato qui con il tuo mouse? Lo farai».

Solo nel nuovo secolo e con la crescita degli utenti del web le aziende compresero sempre più la portata del nuovo strumento di marketing.

 

AVVENIMENTO SPORTIVO

1968 – Cerimonia di chiusura per Messico 68: I Giochi Olimpici di Messico 68 sono terminati con un bilancio per l’Italia di 3 ori, 4 argenti e 9 bronzi. I circa 2.300 metri di altitudine di Città del Messico e l’introduzione del tartan (come materiale sintetico per la pista di atletica) hanno certamente influito sui numerosi record, soprattutto in atletica leggera. I record nel salto in lungo, nei 400 metri e nella 4×400 resisteranno, infatti, oltre vent’anni.

Anche l’evoluzione della tecnica è stata ovviamente presente. Nel salto in alto, lo statunitense Dick Fosbury ha inventato il salto dorsale in contrapposizione a quello ventrale finora utilizzato.

 

NACQUERO OGGI

1782 – Nccolò Paganini – violinista

1842 – Giovanni Giolitti – statista

1952 – Roberto Benigni – attore

 

FRASE CELEBRE

Accogli serenamente l’inevitabile. (Seneca)

 

IL PROVERBIO

Poeti si nasce, non si diventa

 

IL SEGNO ZODIACALE

Scorpione (23 ottobre – 22 novembre)

Personalità

Complesso, tormentato e misterioso, possiede una lucidità istintiva che lo spinge a penetrare nei più profondi segreti dell’anima. Acuto osservatore di tutto ciò che accade intorno a lui, non si lascia sfuggire alcuna occasione per apprendere, conquistare, dominare, o sconfiggere chi si opponga ai suoi piani.

Quando ha raggiunto i suoi scopi è pronto per nuovi obiettivi e nuove imprese, cambiando strategie, idee, pensieri. Come un serpente muta la sua pelle, così lo Scorpione si sbarazza della propria e si presenta agli altri come una persona completamente diversa

Lavoro

Un lavoro “normale”, abitudinario, senza stimoli né rischi non fa per lui: uno Scorpione non sceglie mai la via più facile o la più semplice. Anche nel lavoro ha bisogno di sensazioni forti, di situazioni difficili che gli consentano di dare il meglio di sé.

Salute

In genere non si cura molto del suo stato di salute ed è insofferente verso qualsiasi norma preventiva o di prudenza. Va fino in fondo alle sue riserve d’energia, e malgrado ciò, ma anche grazie alla sua enorme forza vitale, riesce a passare indenne attraverso le annuali, ricorrenti epidemie. Quando si ammala (e questo accade raramente) è un pessimo paziente, non segue mai le cure prescritte dal medico o, per lo meno, non fino alla fine, ciò nonostante riesce a stupire tutti con miracolose guarigioni

In amore

La vita affettiva dello Scorpione è un turbinìo di passioni e di colpi di scena. Egli s’immerge profondamente in un universo dominato dalla sessualità, dagli amori travolgenti e da comportamenti spregiudicati. Con grande disinvoltura vive oggi una storia sentimentale con una persona e il giorno successivo farà lo stesso con un’altra, e quando deciderà di innamorarsi veramente, sarà lui a decidere con chi, come e quando. Se troverà l’anima gemella, ecco ciò che questa non deve fare per continuare a conservare il suo amore e la sua dedizione. Prima di tutto non deve rendergli le cose troppo facili, lo Scorpione adora infatti le situazioni difficili e considera meritevole d’attenzione solo quello che conquista a prezzo di strenue lotte.

 

I DOODLE DI GOOGLE

Diwali: Tra le feste più importanti in India c’è il Diwali, la festa della luce, che viene celebrata tra metà ottobre e metà dicembre (la data dipende dalla posizione della luna, per cui cambia ogni anno). La tradizione prevede l’accensione di luci (candele o lampade tradizionali chiamate diya), indossare abiti nuovi e spettacoli pirotecnici. Il 27 ottobre del 2008 Google pubblicò un doodle in India, per ricordare la festa.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment