Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Sabato 26 Settembre 2020

Trentanovesima Settimana dell’Anno 2020

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 270 * Giorni mancanti alla fine dell’anno 96

A Roma il sole sorge alle 06.03 e tramonta alle 17.59 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 5.51 e tramonta alle 17.45 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Santi Cosimo e Damiano 

OGGI È: Giornata europea delle lingue 

Il 26 settembre è stato proclamato la Giornata europea delle lingue dal Consiglio d’Europa, con il patrocinio dell’Unione europea, il 6 dicembre del 2001, alla fine dell’anno europeo delle lingue, il 2001.

Il suo scopo è incoraggiare l’apprendimento delle lingue nel vecchio continente.

Tra gli obiettivi generali della Giornata europea delle lingue ci sono la sensibilizzazione sull’importanza dell’apprendimento delle lingue per migliorare il plurilinguismo e la comprensione interculturale, promuovere la diversità  linguistica dell’Europa e incoraggiare uno studio delle lingue esteso a tutta la vita.
In occasione della Giornata, una serie di eventi vengono organizzati in tutta Europa, eventi per bambini, programmi radio e televisivi, conferenze.

Gli eventi non sono organizzati né dal Consiglio né dall’Unione europea, anche se questi stanziano dei fondi per l’occasione: gli Stati membri e i partner ricevono un aiuto per organizzare le attività .
Per coordinare le attività , il Consiglio d’Europa chiede ai Paesi partecipanti di nominare dei referenti nazionali.

Ci sono circa 225 lingue indigene in Europa €“ il 3% delle lingue mondiali. La maggior parte di esse è di origine indoeuropea, inoltre con l’arrivo di immigrati e rifugiati essa ha accresciuto il suo multilinguismo. Nella sola Londra si parlano 300 lingue.

Secondo un sondaggio europeo “Gli europei e le loro lingue” (“Eurobarometro speciale 243”, febbraio 2006), il 56% dei cittadini europei (Ue a 25 membri) parla una lingua diversa dalla propria lingua madre, il 28% padroneggia due lingue straniere, il 38% sa l’inglese, il 14% sa il francese o il tedesco.
Il tipico europeo che parla più lingue è uno studente, un manager o è nato in un paese la cui lingua è diversa da quella dei genitori.

La Ue propugna una politica multilinguistica, sia nei suoi lavori istituzionali, sia come scopo per i suoi cittadini.
Al vertice di Barcellona, nel 2002, si è prefissata come obiettivo quello di far imparare ai bambini almeno due lingue in giovane età . Il multilinguismo in Europa è legato alla mobilità  dei lavoratori e all’economia.

L’Ue investe più di 30 milioni di euro all’anno per promuovere l’apprendimento delle lingue e la diversità  linguistica tramite i programmi Socrates e Leonardo da Vinci, una politica iniziata con il pionieristico programma Lingua, nel 1990.

ACCADDE OGGI: 1997 – Terremoto in Umbria e Marche:

Alle 2,33 e alle 11,42 due forti scosse rispettivamente di magnitudo 5.8 e 6.1 della scala Richter, con epicentro a Foligno, colpirono diverse zone dell’Umbria e delle Marche. Undici le vittime e un centinaio i feriti, mentre gli edifici danneggiati risultarono circa 80mila tra cui molti e importanti luoghi d’arte.

Drammatico il crollo della volta giottesca nella Basilica di San Francesco ad Assisi in cui persero la vita quattro persone: la scena fu ripresa in diretta dall’emittente locale Umbria TV e riproposta in tutti i telegiornali del mondo. Per la ricostruzione sono stati impiegati circa 4 miliardi di euro.

EVENTO SPORTIVO – 2010 – Il Mondiale Superbike è di Biaggi:

Dopo il Gran Premio di Superbike di Imola, Max Biaggi, con una gara di anticipo, conquista il titolo mondiale in sella all’Aprilia.
In gara due l’emozionante duello iridato con l’inglese Haslam è improvvisamente interrotto dal suo ritiro per un problema al motore della Suzuki, così il Corsaro (questo è il soprannome del pilota italiano), ormai matematicamente campione, conclude la gara al quinto posto.
Max Biaggi è il primo italiano campione del mondo in Superbike, ma è il suo quinto titolo iridato (a 13 anni di distanza dal quarto), ed è il secondo pilota vincitore di un titolo sia in Superbike sia nel Motomondiale, dopo lo statunitense John Kocinsky.

NACQUERO OGGI:

1860 – Edoardo Scarfoglio – giornalista/scrittore

1980 – Valerio Amoroso – ex cestista

1990 – Filippo Carini, calciatore

LA FRASE CELEBRE (Aforisma):

Non c’è più pazzo al mondo di chi crede di aver ragione. (Luigi Pirandello)
IL PROVERBIO DEL GIORNO:

Per San Cosimo e Damiano, ogni male fia lontano.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment