Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Lunedì 09 Novembre 2020

Quarantaseiesima Settimana dell’Anno 2020

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 314 * giorni mancanti alla fine dell’anno 52

A Roma il sole sorge alle 06.54 e tramonta alle 16.54 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 06:31 e tramonta alle 16:44 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Sant’Ornella

ACCADDE OGGI – 1895 – Röntgen scopre i raggi X:

Lo scheletro di una mano sinistra con una fede nuziale all’anulare. È ciò che apparve sulla prima radiografia della storia, compiuta dal fisico tedesco Wilhelm Conrad Röntgen sulla mano della propria consorte.

Quell’evento fu il risultato di un’altra e ben più epocale scoperta compiuta dallo stesso scienziato, qualche giorno prima, nel laboratorio di fisica dell’Università di Würzburg. Qui, partendo dalle conclusioni di illustri suoi colleghi del calibro di Heinrich Hertz e Philipp Lenard, si dedicò allo studio dei raggi catodici.

Per caso, mentre tentava un esperimento al buio, si accorse di un foglio di carta diventato improvvisamente luminoso; di qui comprese che ciò avveniva per via di raggi invisibili provenienti da un “tubo a vuoto” (caricato cioè elettricamente), in grado di scatenare le proprietà fluorescenti di alcuni elementi, nel caso specifico di un sale di platino e di bario, posti sul foglio. Quella sera dell’8 novembre 1895 avvenne così la scoperta dei raggi, da lui definiti X, perché sconosciuti.

Per testare le proprietà dei raggi utilizzò diversi oggetti, verificando ogni volta che questi ultimi risultavano trasparenti ai raggi, in modo da produrre un’immagine della loro struttura interna sulla lastra fotografica. Il test con la mano della moglie gli mostrò che anche il corpo umano era trasparente ai raggi, ad eccezione dello scheletro.

La scoperta dei raggi X, fondamentale per i successivi studi sulla radioattività, valse a Röntgen il Nobel per la Fisica nel 1901.

EVENTO SPORTIVO: 2009 – Trentino volley campione del mondo:

A Doha, nel Qatar, si svolge la 5ª Coppa del mondo di pallavolo maschile per club, organizzata dalla federazione internazionale (FIVB), dopo una pausa di 17 anni e dopo che le 4 precedenti edizioni dal 1989 al 1992 sono vinte da squadre italiane: Parma (nel 1989), Milano (nel 1990 con Parma terza e nel 1992 con Treviso seconda) e Ravenna (nel 1991 con Milano terza).

Vi prendono parte 8 squadre: le campioni di Europa, Asia, Sudamerica, Nord e Centro America e Africa, la squadra ospitante e due squadre invitate dalla FIVB. Nonostante la sospensione, indotta forse dal precedente predominio italiano, la Coppa è comunque del Trentino Volley, al suo primo titolo.

Nelle successive tre edizioni (2010, 2011, 2012) la squadra di Trento è ancora campione del mondo per club! Nelle due seguenti, il team italiano si classifica al terzo (2013 e 2016) e al quinto posto (2014).

NACQUERO OGGI

1935 – Alain Delon – attore

1936 – Virna Lisi – attrice

1942 – Sandro Mazzola – ex calciatore

LA FRASE CELEBRE (Aforisma):

Siate dunque prudenti come i serpenti, e semplici come le colombe (S. Matteo)

IL PROVERBIO DEL GIORNO

A pazzo relatore, savio ascoltatore

DOODLE DI GOOGLE: a scoperta dei Raggi X:

Nel 1895 il fisico Wilhelm Conrad Röntgen, impegnato in una stanza scura a condurre esperimenti sul passaggio della corrente elettrica attraverso gas a bassa pressione, fu colpito dalla fluorescenza di un foglio di carta ricoperto da sostanza fosforescente. Comprese di aver scoperto un nuovo tipo di radiazione che nel suo primo annuncio ufficiale denominò raggi X, sottolineandone la natura sconosciuta.

A 115 anni da quello storico 8 novembre, Google ha celebrato nel 2010 la scoperta di Röntgen con un doodle globale che presenta il logo con l’effetto di una radiografia. Nel doodle c’è anche un richiamo al pesce d’aprile del 2002 di Google, relativo al fantomatico PigeonRank (che allude al “PageRank”, il reale sistema di ordinamento delle pagine web adottato dal motore di ricerca) secondo cui l’ordine di visualizzazione delle pagine era determinato da batterie di piccioni. Infatti nella “g” piccola si vedono le ossa di un piccione.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment