Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Venerdì 27 Novembre 2020

Quarantottesima Settimana dell’Anno 2020

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 332 * giorni mancanti alla fine dell’anno 34

A Roma il sole sorge alle 07.15 e tramonta alle 16.41 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 06:50 e tramonta alle 16:23 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Massimo

ACCADDE OGGI: – 1895 – Istituito il Premio Nobel: 

«…il capitale, dai miei esecutori testamentari impiegato in sicuri investimenti, dovrà costituire un fondo i cui interessi si distribuiranno annualmente in forma di premio a coloro che, durante l’anno precedente, più abbiano contribuito al benessere dell’umanità».

Sono le ultime volontà del chimico svedese Alfred Nobel (già famoso per l’invenzione della dinamite), che firma il suo testamento mercoledì 27 novembre 1895. Questa data segna la nascita ufficiale del Premio Nobel, destinato a diventare il massimo riconoscimento per coloro che, con la loro opera, hanno aperto nuove frontiere all’umanità nel campo della ricerca scientifica, degli studi umanistici e della convivenza tra i popoli.
Nelle stesse volontà testamentarie vengono indicati cinque campi specifici per il nuovo premio, unitamente ai soggetti incaricati di assegnarlo: 1) per la scoperta o l’invenzione più importante nel campo della fisica; 2) per la scoperta più importante o il più grosso incremento nell’ambito della chimica (assegnato insieme a quello della fisica dall’Accademia Reale Svedese delle Scienze); 3) per la maggior scoperta nel campo della fisiologia o della medicina (dal Karolinska Instituet di Stoccolma); 4) per il lavoro di tendenza idealistica più notevole nell’ambito della letteratura (dall’Accademia di Stoccolma); 5) per il miglior lavoro ai fini della fraternità tra le nazioni, per l’abolizione o la riduzione di eserciti permanenti e per la formazione e l’incremento di congressi per la pace (da una commissione di cinque persone eletta dal Parlamento norvegese).
Fondamentale anche l’universalità del riconoscimento su cui Alfred insiste, sottolineando che nella sua attribuzione non avrà alcuna influenza la nazionalità dei candidati, «siano essi scandinavi o meno». I motivi che abbiano spinto il chimico svedese a destinare gran parte del proprio patrimonio (più di 30 milioni di corone svedesi, pari oggi a circa 340 milioni di euro) all’istituzione del premio, sono da ricondurre a un episodio legato alla morte del fratello.

Un giornale francese, scambiandolo per Alfred, aveva scritto un feroce necrologio, in cui, alludendo alla sua invenzione della dinamite, si ricordava che era diventato ricco, trovando un modo veloce per uccidere più persone in una sola volta. Deluso da queste parole e preoccupato da come sarebbe stato ricordato dopo la morte, Alfred ha iniziato a maturare l’idea di un premio filantropico intitolato alla sua memoria.

Il Nobel è assegnato per la prima volta nel 1901 e da allora la cerimonia di consegna è fissata al 10 dicembre, anniversario della morte del fondatore. Ai premiati viene consegnata una medaglia, un diploma e un premio in denaro. Il primo italiano a ricevere il Nobel sarà Giosuè Carducci (per la letteratura) nel 1906.
Dal 1969 alle discipline classiche verrà aggiunta l’economia, con giudizio affidato alla Banca centrale svedese.

EVENTO SPORTIVO: – 1994 – Seconde le ragazze di Matera:

Le ragazze brasiliane del Leite Moca Sao Paulo hanno vinto la Coppa del mondo di pallavolo femminile 1994, battendo in finale il Matera. Quinte le ragazze di Sumirago (Varese).

NACQUERO OGGI:  

1940 – Bruce Lee – attore

1956 – Lionello Manfredonia – ex calciatore

1964 – Roberto Mancini – ex calciatore/CT. Nazionale Azzurra

LA FRASE CELEBRE (Aforisma):

Tutti i dilettanti scrivono volentieri; per questo alcuni di loro scrivono così bene (F.Durrenmatt)

IL PROVERBIO DEL GIORNO

Quale il novembre tale il marzo venturo.

DOODLE DI GOOGLE: Bruce Lee:

Le arti marziali sono diventate un classico del cinema hollywoodiano grazie al mitico The Dragon, alias Bruce Lee. Nato da genitori cinesi a San Francisco il 27 novembre del 1940, Lee s’impegnò nella sua attività cinematografica a promuovere la bellezza della cultura cinese, veicolandola attraverso le arti marziali.
È entrato nel mito grazie all’ultima pellicola che lo vide protagonista, I tre dell’Operazione Drago: sei giorni prima dell’uscita del film, morì in circostanze misteriose. Nel 2010, in occasione del 70° anniversario della sua nascita, Google ha pubblicato un doodle locale (visibile in Cina, Brunei, Taiwan, Singapore, Hong Kong) che lo ritrae con alle spalle un drago, simbolo della cultura e delle arti marziali cinesi.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment