Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Martedì 26 Gennaio 2021

Quarta Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 26 * giorni mancanti alla fine dell’anno 339

A Roma il sole sorge alle 07.28 e tramonta alle 17.18 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 07.04 e tramonta alle 16.59 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Santa Paola

OGGI È: Giornata mondiale per i malati di lebbra

Nel 1954, si celebrava la prima Giornata mondiale dedicata ai malati  di lebbra. L’aveva ideata Raoul Follereau, giornalista e scrittore francese, ma soprattutto instancabile apostolo dei lebbrosi e “ambasciatore dei poveri presso i poveri”. Fu infatti Follereau a risvegliare l’opinione pubblica internazionale sulla disumana condizione di milioni di malati del morbo di Hansen, ancora relegati nei ghetti dei lebbrosari nonostante esistessero già  cure efficaci e di basso costo. Fu lui, vero «vagabondo della carità », a visitare instancabilmente i lazzaretti in cui erano confinati i lebbrosi, abbracciandoli per dimostrare anche visivamente che la malattia non era così contagiosa e che poteva essere sconfitta. Fu lui a ideare clamorose iniziative, come la richiesta alle superpotenze Usa e Urss dell’equivalente di due bombardieri atomici per sconfiggere definitivamente la malattia, e a lanciare slogan contro la «lebbra peggiore di tutti»: l’egoismo, perché «La civiltà è amarsi. Nessuno ha il diritto di essere felice da solo». A lui si debbono in grandissima parte i risultati ottenuti nel secolo scorso nella lotta contro una malattia che era considerata più infamante della peste.

Raoul Follereau è morto nel 1977 ma la sua eredità  vive sotto la bandiera di numerose Fondazioni a lui ispirate, poiché i nuovi casi di lebbra sono tuttora 200.000 all’anno. La battaglia continua.

ACCADDE OGGI: 1967 – Ritrovato il corpo senza vita di Luigi Tenco

Nella notte viene ritrovato sul pavimento della sua camera d’albergo il corpo senza vita del cantautore Luigi Tenco. Anche a nome di altri colleghi, Tata Giacobetti del Quartetto Cetra chiede con un telegramma al ministro del Turismo e dello Spettacolo la sospensione del Festival di Sanremo. Il ministro non risponde e il Festival continuerà come se nulla fosse accaduto.

EVENTO SPORTIVO: 1956 – Le Olimpiadi di Cortina:

A Cortina d’Ampezzo, dal 26 gennaio al 5 febbraio 1956, per i VII Giochi Olimpici invernali arrivano 821 atleti da 32 paesi per gareggiare in 24 competizioni di 4 sport (bob, hockey su ghiaccio, pattinaggio e sci).
Due importanti novità in questa edizione: il debutto ai Giochi invernali dell’URSS e la trasmissione televisiva delle gare.

Il medagliere finale vede primeggiare i sovietici con 16 medaglie (di cui 7 ori), mentre il bottino azzurro si limita al bob con un oro e due argenti.

Due medaglie arrivano dalla gara di bob a due, dove Lamberto Dalla Costa e Giacomo Conti su Italia I sono arrivati primi e, a un secondo e mezzo, il bob Italia II con Eugenio Monti ed Enzo Alvera. L’altro argento arriva dalla gara di bob a 4.

NACQUERO OGGI:

1913 – Mario Riva – comico presentatore TV

1925 – Paul Newman – attore

1958 – Gian Piero Gasperini – allenatore calcio

1961 – Daniele Luttazzi – comico

1963 – Josè Mourinho – allenatore calcio

1970 – Alessandra Sansini – ex velista, olimpionica nel windsurf

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Quando la donna t’ama, ti loda, non ti insuperbire: loda se stessa. (U. Ojetti)

PROVERBIO DEL GIORNO:

O mangiar questa minestra o saltar questa finestra

DOODLE DI GOOGLE: Festa della Repubblica in India:

Sono tre le feste nazionali in India, una di queste è la Festa della Repubblica che celebra l’entrata in vigore della Costituzione indiana nel 1950. È stato scelto questo giorno perché richiama la data in cui è stata promulgata la Dichiarazione d’indipendenza dell’India (1930), frutto della lotta per la liberazione dal protettorato britannico, condotta dal Mahatma Gandhi attraverso il movimento di resistenza non violenta e di disobbedienza civile da lui fondato.

I festeggiamenti prevedono in tutto il paese parate militari e civili, in cui trionfano i colori zafferano-bianco-verde della bandiera nazionale richiamati nel doodle locale (visibile in India) che nel 2010 Google ha dedicato all’evento.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment