Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Saba to 30 Gennaio 2021

Quarta Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 30 * giorni mancanti alla fine dell’anno 335

A Roma il sole sorge alle 07.24 e tramonta alle 17.23 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 07.00 e tramonta alle 17.04 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Martina  

ACCADDE OGGI: 1951 – Il Mahatma Gandhi ucciso a New Delhi

Da un fanatico induista

Il Mahatma Gandhi è ucciso a New Delhi da un fanatico induista, che ritiene Gandhi responsabile dell’indebolimento dell’India, a causa del pagamento del debito al Pakistan. Gandhi, avvocato, giornalista, capo spirituale e leader di un’intera nazione, è diventato un mito carismatico, ricordato oggi soprattutto per le sue “battaglie della non violenza”.

EVENTI SPORTIVI: 1948 – Tornano le Olimpiadi invernali:

Le due precedenti edizioni (1940 e 1944) sono state annullate a causa del secondo conflitto mondiale ma, a fine gennaio 1948 in Svizzera, 669 atleti di 28 nazioni sono convenuti a Sankt Moritz non solo per confrontarsi in 22 competizioni ma anche per riaffermare lo spirito olimpico: conoscenza e fratellanza tra i popoli del pianeta.

La V edizione dei Giochi Olimpici invernali si concluderà poi l’8 febbraio con in cima al medagliere Norvegia e Svezia, entrambe con 4 ori, 3 argenti e 3 bronzi. L’Italia conquisterà un bronzo e un oro, quest’ultimo è il primo italiano nella storia dei Giochi invernali, vinto da Nino Bibbia nella gara di Skeleton.

NACQUERO OGGI:

1975 – Luigi Sartor – ex calciatore

1976 – Christian Brocchi – ex calciatore – allenatore

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Il poco che so lo devo alla mia ignoranza. (S. Guitry)

PROVERBIO DEL GIORNO:

Gennaio forte tutti i vecchi si auguran la morte.

DOODLE DI GOOGLE: Ion Luca Caragiale:

Drammaturgo e scrittore romeno, Ion Luca Caragiale fece della satira verso la borghesia e la politica del suo tempo, la cifra distintiva della sua produzione letteraria, divisa tra prosa e teatro. La sua penna fu così tagliente al punto da renderlo inviso alle figure più influenti del mondo istituzionale e letterario del suo paese, che fu costretto a lasciare senza farvi più ritorno.

Solo dopo la morte gli vennero riconosciuti i suoi alti meriti artistici, in particolare dalla sua città natale, Haimanale, che nel 1952 prese il suo nome. Alla sua commedia più celebre, Una lettera smarrita, si richiama il doodle locale pubblicato nel 2012 da Google, in occasione del 160° della sua nascita.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment