Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Mercoledì 17 Febbraio 2021

Settima Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 48 * giorni mancanti alla fine dell’anno 317

A Roma il sole sorge alle 07.02 e tramonta alle 17.46 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 06.38 e tramonta alle 17.23 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Le Ceneri      

OGGI È: Giornata internazionale del gatto

Il 17 Febbraio è il giorno dell’anno dedicato al più infedele degli animaletti da compagnia, il gatto. La festa del gatto venne introdotta nel 1990 da un referendum proposto ai lettori della rivista “Tuttogatto”.

La giornalista ideatrice dell’iniziativa, Claudia Angeletti, chiese appunto ai lettori di indicare il giorno più consono da dedicare alla festa dei mici, e la risposta scelta fu appunto il 17 di Febbraio. Ecco le motivazioni:

Febbraio dal punto di vista zodiacale è legato al segno dell’acquario, il segno dell’intuito, della libertà  e dell’anticonformismo; caratteristiche tipiche dei gatti!

Nel nord Europa il numero 17 ha un valore benefico, che significa anche “Vivere una vita sette volte”

Se si scrive in numeri romani ” XVII ” e si fa l’anagramma si ottiene “VIXI” , parola latina che significa “HO VISSUTO”; e chi più di un gatto, titolare di 7 vite, può dire di aver vissuto?

Nel territorio le iniziative per festeggiare i felini crescono di anno in anno: mostre, fiere, mercatini, spettacoli, vengono promossi da città , associazioni ed enti al fine di festeggiare e sancire ancor di più l’amore che molti nutrono per il gatto.

ACCADDE OGGI: 1992 –  A Milan scoppia “Tanentopoli”

Con l’arresto di Mario Chiesa, esponente del partito socialista milanese e presidente del Pio Albergo Trivulzio, che viene colto in flagrante mentre accetta una tangente da un imprenditore scoppia a Milano l’inchiesta giudiziaria denominata Mani pulite, poi riconosciuta come definita “Tangentoli”. Indro Montanelli sullo “scandalo delle tangenti” sottolinea come la caduta del Muro di Berlino e la fine dell’incubo “comunista”, abbiano creato i presupposti per mettere sotto processo un intero sistema politico ed economico, segnando uno spartiacque nella storia della Repubblica Italiana. Bettino Craxi lo definisce una “scheggia isolata”. In realtà l’inchiesta giudiziaria metterà alla sbarra principali capi-partito dell’epoca, compreso lo stesso leader del Partito Socialista e segnerà la fine della Prima Repubblica.

EVENTI SPORTIVI: 1984 – Sci alpino, primo oro olimpico femminile:

Nello slalom speciale dei XIV Giochi Olimpici invernali di Sarajevo 1984, in Jugoslavia, Paoletta Magoni ha vinto il primo oro olimpico dello sci alpino femminile italiano.

Nella prima manche si è classificata terza, ma nella seconda ha fatto registrare il miglior tempo, vincendo la medaglia d’oro con 91 centesimi di vantaggio sulla francese Perrine Pelen.

Una giornata storica per lo sport italiano, considerando anche l’età (19 anni) e il fatto che il sesto posto è il suo miglior piazzamento in gare della Coppa del Mondo.

NACQUERO OGGI:

1964 – Enrico Lucci – giornalista

1965 – Leonardo Pieraccioni – attore/regista

1968 – Giuseppe Signori – ex calciatore

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Ho trovato spesso persone belle ma pessime di cuore, e molte ne ho trovate di ottime, sebbene avessero brutto volto. (Fedro)

PROVERBIO DEL GIORNO:

Gennaio e febbraio, empie o vuota il granaio.

DOODLE DI GOOGLE: Agniya Barto:

Amore e rivoluzione erano i due temi principali della poesia di Agniya Lvovna Barto, russa ebrea originaria di Mosca, che acquisì il secondo cognome italiano sposando l’ingegnere e scrittore italo-russo Pavel Barto. Agniya andò incontro al suo destino di poetessa declamando dei versi scritti in occasione della consegna dei diplomi alla scuola di ballo. Il ministro della Pubblica Istruzione, dopo averli ascoltati, le confidò di vedere in lei una futura poetessa.

Così fu e presto la sua attività si indirizzò al mondo dell’infanzia e a questo si legarono le sue opere più note, su tutti Giocattoli (raccolta di miniature poetiche per i più piccoli). A quest’aspetto si richiama il doodle locale (visibile in Russia), pubblicato da Google nel 2012, per celebrare il 106° della sua nascita.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment