Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Venerdì 07 Maggio 2021

Diciottesima Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 127 * giorni mancanti alla fine dell’anno 238

A Roma il sole sorge alle 04.58 e tramonta alle 19.15 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 04.28 tramonta alle 18.45 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Fulvio      

OGGI È:   Giornata internazionale della lentezza

La Giornata Mondiale della Lentezza, che si celebra il primo lunedì di maggio (per convenzione sul sito indichiamo il 7 maggio), è un progetto che immagina un’architettura di vita rispettosa e solidale per superare la cultura dell’eccesso. Ideata da L’Arte del Vivere con Lentezza Onlus, negli anni, ha preso nuova forma. Da lunedì (giorno duro per rallentare) per una settimana e oltre, tutti possono partecipare con il proprio (piccolo o grande) evento. Rallentare, piccole azioni per grandi e duraturi cambiamenti per un modello di società  più riflessivo e partecipe, che a partire da noi stessi combatta la tristezza, trovando tra le pieghe di una vita, a volte complicata, una gioia di vivere che certamente esiste in ciò che abbiamo.

ACCADDE OGGI: 1954 – Finisce la battaglia di Dien Bien Phu

I vietnamiti sconfiggono i francesi

Guerra d’Indocina: termina con la sconfitta francese la battaglia di Dien Bien Phu. Iniziata il 13 marzo, si è combattuta ferocemente: 2.200 caduti francesi e 8.000 caduti e 15.000 feriti vietnamiti. La vittoria dei Viet Minh porta agli accordi di Ginevra del 1954, che sanciscono la creazione di un Nord comunista e un Sud filo-occidentale. La battaglia di Dien Bien Phu è descritta dagli storici come “la prima volta che un movimento coloniale di indipendenza non europeo si evolve dalle tecniche di guerriglia e sconfigge gli occidentali in battaglia aperta”.

EVENTO SPORTIVO  – 1978 – Scudetto alla Juve, Vicenza secondo:

Il Campionato di Serie A 1977-78 (con 16 squadre e con la vittoria che vale due punti) si conclude con la Juventus prima in classifica a 44 punti, seguita dal neopromosso Vicenza a 39; a trainare i biancorossi è il capocannoniere del torneo Paolo Rossi (24 le reti), convocato poi per i Mondiali argentini.

I bianconeri, che in aprile sono stati eliminati in semifinale di Coppa dei Campioni, vincono per il secondo anno consecutivo lo scudetto, il diciottesimo della loro storia.

I veneti si qualificano per la Coppa UEFA, conquistando per la prima volta l’Europa.

NACQUERO OGGI:

1922 – Raimondo Vianello

1976 – Andrea Lo Cicero

1983 – Marco Galiazzo

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Grande è, in verità, colui che ha grande amore; colui che si ritiene piccolo e non tiene in alcun conto anche gli onori più alti. Prudente è, in verità, colui che considera sterco ogni cosa terrena, al fine di guadagnarsi Cristo. Dotto, nel giusto senso della parola, è, in verità, colui che fa la volontà di Dio, buttando in un canto la propria volontà. (T. da Kempis)

PROVERBIO DEL GIORNO:

Maggio asciutto, gran per tutto.

DOODLE DI GOOGLE: Lo scrittore polacco Władysław Reymont:

Il mondo contadino della Polonia tra Ottocento e Novecento trovò piena dignità letteraria grazie all’opera di Władysław Reymont. A questo mondo, conosciuto negli anni dell’infanzia vissuta nella provincia rurale di Łódź (nella Polonia centrale), si rivolse nella sua opera più nota, I contadini, che nel 1924 gli valse il massimo riconoscimento per uno scrittore: il Nobel per la Letteratura, del tutto inatteso visto che il suo Paese sosteneva la candidatura di Stefan Zeromski.

In essa, aderendo alle correnti naturalista e realista, ritrasse la vita dei campi in maniera autentica, scegliendo come forma espressiva il dialetto locale. Con un doodle locale (visibile in Polonia), Google ha reso omaggio a Reymont nel 2012, per il 145° della sua nascita.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment