Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI – Mercoledì 02 Giugno 2021

Ventiduesima Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 153 * giorni mancanti alla fine dell’anno 212

A Roma il sole sorge alle 04.37 e tramonta alle 19.39 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 04.07 tramonta alle 19.09 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Marcellino

OGGI È: La Festa della Repubblica:

La festa della Repubblica Italiana si celebra il 2 giugno, per commemorare la nascita della Repubblica. La data si riferisce al 2 e 3 giugno del 1946, quando si tenne il referendum a suffragio universale con cui gli italiani decisero quale forma di stato preferivano, dopo la caduta del fascismo. Così, nel 1946 l’Italia divenne una repubblica e i Savoia furono esiliati. In passato la festa veniva celebrata la prima domenica di giugno, poi nel 2000, con il governo Amato e Carlo Azeglio Ciampi come Presidente della Repubblica, fu riportata al 2 giugno.

ACCADDE OGGI: 1946 – L’Italia diventa una Repubblica:

In questo giorno (e nel successivo) si tenne un referendum per chiedere al popolo italiano quale forma di stato intendesse dare al Paese liberato dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista.

Tra le due opzioni monarchia o repubblica, i cittadini scelsero la seconda con 12.717.923 voti a favore contro 10.719.284 a sostegno del regime monarchico. L’esito ebbe come primo effetto l’esilio dell’allora Re d’Italia, Umberto II, insieme con l’intera famiglia di casa Savoia, ai cui eredi maschi sarà concesso di rientrare soltanto a partire dal 2002.

Il 28 giugno dello stesso anno, Enrico De Nicola fu designato Capo Provvisorio dello Stato dall’Assemblea Costituente, assumendo in seguito, con l’entrata in vigore della Costituzione del 1948, le funzioni di Presidente della Repubblica Italiana. Da allora il 2 giugno fu scelto come data celebrativa della nascita della nazione, istituendo la Festa della Repubblica.

Spostata per alcuni anni alla prima domenica di giugno, nel 2000 fu riportata al 2 giugno. Il cerimoniale tuttora vigente prevede la deposizione di una corona d’alloro al Milite Ignoto, presso l’Altare della Patria, e una parata militare alla presenza delle più alte cariche dello Stato. Di particolare effetto l’esibizione delle Frecce Tricolori. Quest’anno come il 2020 la parata militare non ci sarà a causa della pandemia.

L’EVENTO SPORTIVO: 1891 – Nasce il calcio di rigore:

“se un giocatore intenzionalmente sgambetta o trattiene un giocatore avversario oppure colpisce deliberatamente la palla con la mano al di qua della linea distante 12 yards dalla linea di porta, l’arbitro, anche su richiesta, potrà concedere alla squadra che ha subìto il fallo un calcio di rigore (letteralmente penalty kick)…”.

Così inizia la regola sul calcio di rigore, introdotta il 2 giugno 1891 a Glasgow nel corso della riunione dell’International Football Association Board, l’organismo che dal 1886 può modificare il Regolamento di Gioco del calcio.

L’IFAB è composto dai rappresentanti delle quattro Federazioni del Regno Unito, ai quali a partire dal 1958 sono stati aggiunti quattro delegati della FIFA.

NACQUERO OGGI:

1941 – Charlie Watts

1985 – Giulia Michelini

1988 – Sergio Agüero

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Ma troverò mai il tempo per non leggere tante cose? (Karl Kraus)

IL PROVERBIO DEL GIORNO:

Chi gode in gioventù spesso soffre in vecchiaia

I DOODLE DI GOOGLE: Anniversario del Porto di Yokohama:

Yokohama, affacciata sulla baia di Tokyo, è oggi la seconda città nipponica. Fino al 1854 era soltanto un piccolo villaggio di pescatori, il cui destino fu cambiato per sempre dall’arrivo della flotta di navi del commodoro americano Matthew Perry, nel porto di Edo (antico nome di Tokyo). L’evento costrinse il Giappone a sottoscrivere un trattato che lo impegnava ad aprire alcuni porti al commercio estero e tra essi venne scelto il porto di Yokohama, inaugurato nel 1859.

Divenne in pochi anni il principale centro per il commercio estero, soprattutto dopo la realizzazione della linea ferroviaria tra Yokohama e Tokyo, la prima nella storia del paese. Rinato dopo eventi drammatici, quali il sisma del 1923 e i bombardamenti della Seconda guerra mondiale, il porto ha tagliato il traguardo del secolo e mezzo di vita nel 2009, guadagnando la ribalta sull’home page di Google, che ha ricordato l’anniversario con un doodle locale (visibile in Giappone).

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment