Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI: Mercoledì 28 Luglio 2021

Trentesima Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 209 * giorni mancanti alla fine dell’anno 156

A Roma il sole sorge alle 05.01 e tramonta alle 19.32 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 4.59 tramonta alle 19.10 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Nazario     

ACCADDE OGGI: 1914 –  Scoppia la Grande Guerra:

Un mese dopo l’assassinio a Sarajevo dell’arciduca d’Austria Francesco Ferdinando e di sua moglie Sofia Chotek, per mano del rivoluzionario bosniaco Gavrilo Princip, l’Austria dichiara guerra alla Serbia.

Quella che inizialmente appare come una crisi isolata, si trasforma in poco tempo nel più grande e drammatico conflitto della storia, noto come Prima guerra mondiale. Vari fattori concorrono a far precipitare gli eventi: la forte ostilità tra Francia e Germania; la frenetica corsa agli armamenti tra il 1908 e il 1913; la rivalità tra le potenze colonialiste.

Sul campo si danno battaglia i grandi imperi centrali (Germania, Austria-Ungheria, Impero Ottomano e Bulgaria) e le potenze alleate (Francia, Regno Unito, Impero Russo, Serbia). Con queste ultime si allea a guerra in corso l’Italia, dopo un aspro dibattito interno tra interventisti e neutralisti che spaccherà in due l’opinione pubblica.

L’entrata in guerra avviene con il patto di Londra del 26 aprile 1915; un mese dopo iniziano i primi scontri sul versante alpino tra l’esercito italiano, guidato dal generale Luigi Cadorna, e quello austro-ungarico. Due anni più tardi, l’ingresso degli Stati Uniti fa definitivamente pendere le sorti del conflitto a favore delle potenze alleate.

La guerra termina l’11 novembre del 1918 con un bollettino spaventoso: oltre 9 milioni di vittime militari, circa 7 milioni di vittime civili provocate sia dagli scontri, sia dalle gravi carestie e malattie che ne derivarono.
Accanto alle morti e alle mutilazioni provocate dai nuovi armamenti ultramoderni (compaiono per la prima volta carri armati, lanciafiamme, mitragliatrici e gas tossici), vanno ricordati veri e propri crimini di guerra commessi nei confronti degli ebrei, degli armeni e del popolo belga.

L’EVENTO SPORTIVO:

  1. 2001 – Primo nuotatore a vincere sei ori in un Mondiale:

La nona edizione dei campionati mondiali di nuoto si è svolta a Fukuoka, in Giappone, con un programma che prevedeva 61 gare.

L’australiano Ian Thorpe è il primo nuotatore a vincere sei medaglie d’oro in un Campionato del Mondo, stabilendo tre record mondiali individuali ed uno in staffetta.

  1. 2005 – Oro mondiale per Magnini:

Ai Mondiali di Montreal, Filippo Magnini è il primo italiano a vincere i 100 metri stile libero. Il tempo di 48”12 è record dei campionati e italiano, e secondo solo al primato mondiale di 47″84 dell’olandese Pieter van den Hoogenband, stabilito quasi cinque anni prima ai Giochi Olimpici di Sydney. Magnini è il quarto, nel settore maschile, a vincere un oro mondiale dopo Giorgio Lamberti, Massimiliano Rosolino e Alessio Boggiatto.

  1. c) 2009 – Ai Mondiali, oro e record per Alessia Filippi:

Ai campionati del mondo di Roma, Alessia Filippi conquista la medaglia d’oro, con il tempo di 15’44″93, nei 1500 stile libero femminile, stabilendo anche il nuovo record europeo e dei campionati mondiali con la seconda prestazione mai nuotata al mondo.

NACQUERO OGGI:

1925 – Bruno Pesaola

1925 – Juan Alberto Schiaffino

1941 – Riccardo Muti

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Il progresso della civiltà si misura dalla vittoria del superfluo sul necessario. (Alberto Savinio

IL PROVERBIO DEL GIORNO:

Luglio dal gran caldo, bevi ben e batti saldo.

I DOODLE DI GOOGLE: Beatrix Potter:

Con un doodle mostrato in diversi paesi di lingua inglese, nel 2008 Google ricorda Beatrix Potter, scrittrice e illustratrice inglese nata a Londra il 28 luglio 1866 e morta a Sawrey il 22 dicembre 1943. Beatrix Potter scrisse diversi libri per bambini, il suo personaggio più famoso è “Ludovico coniglio” (in inglese “Peter Rabbit”), richiamato anche nel doodle celebrativo. La storia “The tale of Peter Rabbit” ha venduto più di 80 milioni di copie, in 20 lingue diverse!

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment