Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI: Mercoledì 04 Agosto 2021

Trentunesima Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 216 * giorni mancanti alla fine dell’anno 149

A Roma il sole sorge alle 05.08e tramonta alle 19.24 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 5.06 tramonta alle 19.04 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Giovanni Maria Vianney   

OGGI È: Giornata Internazionale della Birra

Ogni primo venerdì di agosto (per convenzione noi abbiamo indicato il 5 agosto) si celebra la Giornata Internazionale della Birra. Per festeggiarla nel modo giusto occorre essere in compagnia di buoni amici e scegliere un pub che rispetti la tradizione, ma anche sperimentare nuovi sapori, come le birre artigianali dalle varianti più insolite.

La birra è una delle bevande alcoliche che meglio si sposa con i momenti conviviali e festosi tra amici. Basta un brindisi e l’effetto relax è garantito. Non c’è dunque da meravigliarsi se in Italia i dati Assobirra parlino di 31,8 litri consumati a persona ogni anno. Nel Bel Paese la birra rientra di diritto fra le abitudini di consumo e quella Made In Italy è molto apprezzata anche all’estero, con esportazioni che toccano i 2,7 milioni di ettolitri.

Ma è la Germania ad essere spesso associata a questa bevanda, anche grazie all’Oktoberfest di Monaco. Qui, produrre una birra di alta qualità è un autentico obbligo: la legge nel 1516 impone ai birrai di usare esclusivamente acqua, malto d’orzo e luppolo (oltre che lievito) per una birra a regola d’arte. La città di Praga, tra l’altro, vanta una delle produzioni di maggiore qualità nel mondo. Ma cultura della birra coinvolge proprio tutti e ha radici lontane: sin dall’antico Egitto, infatti, se ne bevevano circa 4 litri al giorno, con l’opinione comune che si trattasse di “pane liquido”.  E, pensate un po’, in Belgio la birra è diventata di recente Patrimonio dell’Umanità. Ecco alcune curiosità sulla tanto amata bevanda che non può mai mancare sulle nostre tavole:

La prima birra è stata realizzata in Mesopotamia circa 7000 anni fa. Ironia della sorte, al suo posto ora c’è l’Iran, in cui la legge musulmana proibisce gli alcolici;

Da dove deriva il suo nome? La parola birra viene dal latino “bibere”, ossia bere (mentre la parola spagnola, cerveza, deriva da Ceres, dea greca dell’agricoltura);

I primi mastri birrai professionisti erano donne. Se questa tendenza è andata persa nel corso degli anni, ora sembra essere tornata in voga;

Esiste una reale fobia di trovare il boccale vuoto: si tratta della “cenosillicafobia” o “cenosillicaphobia” e provoca veri attacchi di panico;

È la Repubblica Ceca il paese in cui si consuma birra in maggiore quantità: circa 160 litri a persona ogni anno (mentre il record dei bevitori di birra va alla Cina, con 350 milioni di ettolitri bevuti in un anno);

Nel mondo vi sono circa 400 tipi di birra diversi, per lo più provenienti dal Belgio;

La birra più costosa? La Vielle Bon Securs, in commercio al prezzo di 1000 dollari a bottiglia, al Bierdrome di Londra;

Il birrificio più antico del mondo è, invece, nei pressi di Monaco: il Bayerische Staatsbrauerie Weihenstephan, che risale al 1040;

Esiste un “birradotto”, a Gelsenkirchen. Si tratta di una cisterna di birra collegata ad un sistema di tubi lungo circa 5 Km che porta birra ai bar nei pressi dello stadio locale. Un esempio da imitare? Ci stanno provando in molti;

Nell’800 Londra fu travolta dalla birra: il 16 ottobre del 1814 ci fu la rottura di una delle cisterne della fabbrica di birra Meux e la città venne invasa da circa 1 milione e 470 mila litri di birra (l’evento è noto come “London Beer Flood”).

La prima IPA della storia nacque per puro caso, quando la Gran Bretagna inviò le sue pale ales ai coloni dell’India. Aggiungendo più alcol e luppoli per una migliore conservazione, si ottenne una birra amara e alcolica che venne chiamata Indian Pale Ales.

Non ci resta che festeggiare con un sonoro brindisi questa giornata che rende omaggio ad una bevanda davvero indispensabile e apprezzata nel mondo.

ACCADDE OGGI: 1997 –  La donna più longeva della storia:

Jeanne Calment, muore a 122 anni nella cittadina francese di Arles. È suo il primato della donna più anziana di sempre, riconosciuto dal Gerontology Research Group.

Sopravvissuta a tutta la sua famiglia, la simpatica supernonna francese, che fino a 100 anni è andata in bicicletta, rappresenta un caso straordinario di individuo ultracentenario per la medicina mondiale. Secondo i medici che l’hanno seguita fino agli ultimi istanti di vita, l’origine della sua longevità è da ricercare in fattori ereditari.
Amica in gioventù del grande pittore Van Gogh, Jeanne ha vissuto un’epoca cruciale della storia della Francia e non solo: dall’avvento della Terza Repubblica alle guerre mondiali, dagli orrori del Nazismo alla caduta del muro di Berlino.

Nel 2003 il gruppo rock francese Les Amis d’ta femme le dedicherà una canzone dall’omonimo titolo.

L’EVENTO SPORTIVO: 1978 – Sara salta più in alto:

La campionessa italiana Sara Simeoni stabilisce il nuovo record mondiale di salto in alto: 201 cm. È la prima donna al mondo a superare i due metri. Tale limite sarà battuto di un centimetro solo nel 2002, agli Europei di Atene, dalla tedesca Ulrike Meyfarth.

NACQUERO OGGI:

1901 – Louis Armstrong

1961 – Barack Obama

1986 – Chiara Pastore

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

La fame è il miglior condimento al mondo. (Miguel de Cervantes y Saavedra)

IL PROVERBIO DEL GIORNO:

Agosto pescaio e termidoro.

I DOODLE DI GOOGLE: Roberto Burle Marx:

Google Brasile, nel 2011 ha ricordato l’anniversario della nascita di Roberto Burle Marx architetto paesaggista di fama internazionale nato a San Paolo, il 4 agosto 1909, e morto a Rio de Janeiro, il 4 giugno 1994. Burle Marx ha progettato diversi giardini di palazzi pubblici a Brasilia, il Parco Falmengo a Rio de Janeiro e molte altre opere in tutto il mondo.

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment