Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI: Lunedì 06 Settembre 2021

Trentaseiesima Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 249* giorni mancanti alla fine dell’anno 116

A Roma il sole sorge alle 05.42 e tramonta alle 18.34 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 5.35 e tramonta alle 18.18 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: Sant’Umberto

ACCADDE OGGI: 1991 –  Leningrado torna ad essere San Pietroburgo

Dopo un referendum popolare

Un referendum popolare restituisce alla città di Leningrado il suo nome originale di San Pietroburgo. Il nome, che era stato dato alla città all’inizio del ‘700 dal suo fondatore, lo zar Pietro il Grande, era stato già cambiato una prima volta allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, quando Nicola II l’aveva trasformato in Pietrogrado, per eliminare la traccia germanica della denominazione San Pietroburgo. Alla morte di Lenin, nel 1924, la città diventa Leningrado. Questo toponimo sopravvive ancora oggi come nome del distretto amministrativo della città e viene ripristinato, una volta l’anno, nel giorno della vittoria che mise fine al lunghissimo assedio della città durante la Seconda Guerra Mondiale.

 

L’EVENTO SPORTIVO:

  1. a) 1987 – Mondiali di Atletica a Roma:

Si concludono i secondi Mondiali di Atletica leggera organizzati allo stadio Olimpico di Roma. Il medagliere dell’Italia contiene due ori, due argenti e un bronzo.

Gli azzurri campioni del mondo sono Francesco Panetta nei 3.000 siepi, con il tempo di 8’08″57 (a fine agosto 2019 ancora record italiano!) e Maurizio Damilano nei 20 km di marcia.

  1. b) 1992 – Serie A 1992-93:

Il novantunesimo campionato di serie A inizia con ben 73 stranieri tesserati anche se rimane il limite di tre da schierare tra campo e panchina. Inoltre da questo campionato per i portieri non è più possibile prendere il pallone con le mani dopo un retropassaggio volontario di un compagno di squadra.

Il Milan compra il Pallone d’oro Papin e il torinista Lentini (acquisto che negli anni successivi creerà problemi giudiziari). La Juventus si rinforza con Vialli, Dino Baggio e Ravanelli. Alla corte dell’Inter, invece, arrivano Shalimov, Schillaci e De Agostini.

Il campionato sarà vinto dal Milan, seguito da Inter, Parma e Juventus. Miglior realizzatore sarà il laziale Giuseppe Signori con 26 reti. Nel Pescara, Massimiliano Allegri (futuro allenatore di Cagliari, Milan e Juventus) sarà il giocatore con più presenze (31) e il capocannoniere (12 reti).

  1. c) 2007 – XXV Europei di volley:

In Russia iniziano i XXV campionati europei di pallavolo maschile. Il titolo continentale sarà vinto, per la prima volta, dalla Spagna, seconda la Russia, terza la Serbia.

L’Italia, per un peggiore quoziente set, non centrerà nemmeno le semifinali, classificandosi sesta e chiudendo così un ciclo durato 16 anni. L’Italvolley, grazie soprattutto alla generazione dei fenomeni, dal 1989 al 2005 era sempre salita sul podio degli europei, conquistando 6 ori, 2 argenti e 1 bronzo.

NACQUERO OGGI:

1925 – Andrea Camilleri

1943 – Roger Waters

1973 – Nikola Grbić

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Vi sono sempre due motivi per una azione: uno onesto e quello vero. (J. Pierpont Morgan)

IL PROVERBIO DEL GIORNO:

L’occhio del padrone ingrassa il cavallo

I DOODLE DI GOOGLE: Shinichi Hoshi e la sua fantascienza:

Con un doodle locale, Google ricorda la nascita dello scrittore giapponese Shinichi Hoshi nato il 6 settembre 1926 e morto il 30 dicembre 1997. L’autore è soprattutto noto per i suoi racconti brevi di fantascienza, spesso non più lunghi di tre o quattro pagine, di cui ne ha scritti più di mille!

L’uccello raffigurato nel doodle, è stato disegnato dallo stesso Shinichi Hoshi nel 1965, insieme ad un autografo che dette in un bar di Tokyo. Anche se la somiglianza non c’è, nelle intenzioni dell’autore rappresentava in particolare una gru, un uccello simbolo di longevità in Giappone. Nel tempo il disegno è diventato un vero e proprio “marchio di fabbrica” di Hoshi.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment