Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI: Domenica 03 Ottobre 2021

Trentanovesima Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 274* giorni mancanti alla fine dell’anno 89

A Roma il sole sorge alle 06.10 e tramonta alle 17.47 ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 6.01 e tramonta alle 17.34 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Gerardo

OGGI È: Giornata mondiale dell’habitat

Come ogni anno dal 1995 il primo lunedì di ottobre è stato designato dalle Nazioni Unite Giornata mondiale dell’habitat. In questo sito abbiamo convenzionalmente segnalato la giornata ricorrente con il 3 ottobre.

La giornata mondiale dell’Habitat è stata stabilita dall’Assemblea generale della Nazioni unite con la risoluzione 40/202 e celebrata per la prima volta nel 1986.

Nel 2014, in occasione della GMH il segretario generale dell’ONU, Bn Ki-Moon ha dichiarato:

«Quest’anno la Giornata mondiale dell’habitat è votata a dare una voce agli abitanti delle baraccopoli. Spesso, le persone nelle baracche vivono nell’anonimato, senza indirizzo, senza censo e nessuna idea che la loro condizione di vita possa migliorare […] Ascoltiamo dalle persone che vivono nelle catapecchie cosa ha funzionato e cosa no, e cosa serve fare.»

(This year, World Habitat Day is devoted to giving a voice to slum dwellers. Often, people in the slums live in near-anonymity — no address, no census and no idea when their living conditions will improve […] Let us hear from people who live in slums what has worked and what has not and what we need to do.)

ACCADDE OGGI: 1990 – Le due Germanie si riuniscono:

A circa un anno dalla caduta del Muro di Berlino, le due Germanie tornano ad essere una sola nazione. In questa data i cinque “lander” (Brandeburgo, Meclemburgo-Pomerania Occidentale, Sassonia, Sassonia-Anhalt e Turingia) della Repubblica Democratica Tedesca (nota come Germania dell’Est) firmano il Trattato di unificazione, aderendo alla Repubblica Federale di Germania (l’ovest).

Si tratta di un’annessione dell’est da parte della Germania Occidentale e questo provocherà nei tedeschi della RDT un iniziale malcontento. Il processo che ha fatto maturare questa decisione ha avuto il suo punto di svolta nel 1985, con l’avvento della politica riformista di Michail Gorbačëv, che oltre a cambiare la fisionomia dell’Unione Sovietica ha ispirato un movimento di riforme nei paesi posti sotto l’influenza dell’ex Urss.

L’ultimo via libera all’unificazione era arrivato il 12 settembre 1990 con la firma del Trattato sullo stato finale della Germania da parte di Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti e Unione Sovietica, con quest’ultima che aveva dato il via libera all’entrata della nuova Germania nella NATO, purché non venissero stanziate truppe nella parte orientale.

Nel dicembre dello stesso anno si terranno le prime elezioni libere, cui prenderanno parte tutti gli elettori tedeschi, premiando la coalizione di governo guidata dal Cancelliere Helmut Kohl. L’enorme gap economico e industriale tra ovest ed est si ridurrà gradualmente negli anni, come pure tenderà ad attenuarsi lo spopolamento dell’est, inizialmente povero, in favore dell’ovest ricco.

L’EVENTO SPORTIVO:

  1. 1909 – Nasce il Bologna Football Club:

È una domenica di inizio ottobre del 1909. A Bologna, nella birreria Ronzani di via Spaderie, nasce una nuova sezione del Circolo Turistico Bolognese “per le esercitazioni di sport in campo aperto“. In pratica il Bologna Football Club, una delle squadre calcistiche più titolate d’Italia, con i suoi sette scudetti e due Coppe Italia.

L’idea è di Emilio Arnstein, giovane di origine boema con una grande passione per il calcio. Arrivato nella città felsinea, cerca qualcuno che abbia il suo stesso interesse. Nella Piazza d’Armi ai Prati di Caprara (fuori Porta Saffi) incontra dei giovani, in gran parte studenti, che per gli abitanti della zona sono “quei matti che corrono dietro a una palla“. Tra loro ci sono i fratelli Gradi, Martelli, Puntoni, Nanni e Rauch (poi primo presidente) ed anche studenti del Collegio di Spagna: Rivas e Antonio Bernabeu (fratello di Santiago, il Presidente del mitico Real Madrid).

Arrigo Gradi utilizza negli allenamenti una maglia a larghi scacchi rossi e blu di un collegio svizzero dove ha studiato. Questi colori diventano quelli della divisa sociale ma con strisce verticali, quando nell’inverno del 1910 il Bologna Football Club si rende autonomo, uscendo dal Circolo Turistico, e partecipa al primo campionato nazionale.

  1. 1987 – Nono posto per l’Italia:

L’Italia ha sconfitto la Romania per 3-0 e ha concluso al nono posto XV campionato europeo di pallavolo maschile. Il torneo europeo è stato vinto dall’URSS per l’undicesima volta.

  1. 2010 – Mondiali di basket femminile:

Nella Repubblica Ceca si sono conclusi i Mondiali di pallacanestro femminile. Vi hanno partecipato 16 Nazionali in rappresentanza di 213 federazioni presenti nei cinque continenti. Si sono confermati campioni del mondo per l’ottava volta gli USA, che hanno battuto in finale le padrone di casa della Repubblica Ceca.

NACQUERO OGGI:

1959 – Carmen Russo

1981 – Zlatan Ibrahimović

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Ricordati che una madre insegna sui primi tempi al proprio bambino a camminare sostenendolo, ma questi però in seguito deve camminare da sé; tu quindi devi ragionare con la tua testa. (S. Pio da Pietrelcina)

IL PROVERBIO DEL GIORNO:

Tutti i gusti son gusti

I DOODLE DI GOOGLE: Bernolak e la lingua slovacca:

Sono cinque milioni i cittadini che oggi parlano la lingua slovacca (in gran parte nella Slovacchia, i rimanenti nella Repubblica Ceca e in Serbia). Questa nutrita comunità deve tanto al linguista settecentesco Anton Bernolák, che per primo codificò lo slovacco, mettendo in relazione i dialetti parlati nei dintorni di Trnava con quelli della Slovacchia centrale.

Inizialmente non assunta come lingua standard nazionale, la sua bernolákovčina (così venne chiamato l’idioma da lui codificato) fu il punto di partenza delle ricerche della Società istruita slovacca. La sua preziosa eredità è stata ricordata da Google nel 2012, per il 250° della sua nascita, con un doodle locale (visibile in Slovacchia).

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment