HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI: Sabato 11 Dicembre 2021

Quarantanovesima Settimana dell’Anno 2021

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 345 * giorni mancanti alla fine dell’anno 20

A Roma il sole sorge alle 07.28 e tramonta alle 16.39 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 7.01 e tramonta alle 16.38 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Sabino  

OGGI È:

  1. a) Giornata internazionale della montagna

Designata nel 2003 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, la Giornata internazionale della montagna è frutto del successo dell’Anno internazionale della montagna dell’Onu del 2002, che ha aumentato la consapevolezza globale sull’importanza delle montagne, ha stimolato la costituzione di comitati nazionali in 78 Paesi e rafforzato le alleanze promuovendo la creazione del partenariato internazionale per lo sviluppo sostenibile in regioni di montagna.

La crescita demografica, e con essa l’estendersi dell’agricoltura intensiva, hanno spinto molti piccoli contadini a spostarsi in altitudine, verso aree marginali e pendii ripidi, provocando una perdita di foresta, avverte il rapporto «Mountain Forests in a Changing World» (Le foreste di montagna in un mondo che cambia ndt.). Il rapporto fa notare che il cambiamento climatico è destinato a far aumentare le infestazioni e la diffusione di agenti patogeni, fattori anch’essi che contribuiscono a danneggiarne l’integrità. Il rapporto, prodotto congiuntamente dal Segretariato della Partnership delle Montagne, ospitato dalla FAO, e dall’Agenzia Svizzera per lo sviluppo e la cooperazione, è stato pubblicato a ridosso della Giornata Internazionale della Montagna dell’ONU, che si celebra l’11 dicembre

  1. b) Giornata mondiale del tango

Ogni anno, il 11 dicembre, si celebra in tutto il mondo il “Dia internacional del Tango“, per ricordare la nascita di due grandi del tango, la ‘Voz’ Carlos Gardel, nato l’ 11 dicembre del 1890 e ‘La Màsica’ Julio De Caro, nato l’11 dicembre del 1899.

Come molti sanno, il tango è un ballo basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità. Il passo base del tango è il passo in sé, dove per passo s’intende il normale passo di una camminata

La posizione di ballo è un abbraccio frontale più o meno asimmetrico, a seconda dello stile, in cui l’uomo con la destra cinge la schiena della propria ballerina e con la sinistra le tiene la mano, creando quindi una maggiore distanza tra la spalla sinistra dell’uomo e la destra della donna.

Poche regole semplici dettano i limiti dell’improvvisazione: l’uomo guida, la donna segue.

ACCADDE OGGI: – 1969 – Libero accesso all’università a tutti i diplomati:

L’università apre le porte a tutti gli studenti. Fu l’effetto rivoluzionario della legge Codignola, approvata l’11 dicembre del 1969, sulla scia della lunga ondata di rivendicazioni dei movimenti studenteschi del ’68.

Promosso dal deputato socialista Tristano Codignola, il provvedimento introdusse la liberalizzazione degli accessi universitari e dei piani di studio, senz’alcuna distinzione tra le tipologie di diploma. Nacque così l’università di massa, fenomeno che interessò gran parte dell’Europa e che vide crescere negli anni il numero degli iscritti agli atenei

NACQUERO OGGI:

1944 – Gianni Morandi

1950 – Nino Frassica

1952 – Andrea De Carlo

1968 – Fabrizio Ravanelli

1990 – Marco Orsi

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

Questo è tutto il segreto per lottare con successo: metti in svantaggio il tuo nemico e non combattere mai con lui ad armi pari per nessun motivo. (George Bernard Shaw)

IL PROVERBIO DEL GIORNO:

Ognuno è buono a qualcosa

I DOODLE DI GOOGLE: Carlos Gardel:

La storia del tango è legata principalmente al cantante e compositore argentino Carlos Gardel, al punto che la sua voce, nel 2003, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Autore di più di 900 tanghi, la sua biografia oscilla tra realtà e mito, a cominciare dalla sua nascita su cui esistono due versioni: a Tolosa, in Francia, nel 1890 per alcuni; in Uruguay nel 1887 secondo altri. L’unica certezza è sul giorno l’11 dicembre, che Google nel 2010 ha dedicato a Gardel, con un doodle locale (visibile in gran parte dell’America Latina).

Nel doodle a ricordare il grande artista sono presenti un cappello (elemento inseparabile in tutte le sue apparizioni pubbliche) e una fisarmonica (strumento tipico del tango argentino).

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment