Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DI OGGI: domenica 27 marzo 2022

Dodicesima Settimana dell’Anno 2022

Giorni trascorsi dall’inizio dell’anno 86 * giorni mancanti alla fine dell’anno 279

A Roma il sole sorge alle 06.01 e tramonta alle 18.30 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 5.52 e tramonta alle 18.16 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: IV Domenica di Quaresima

OGGI È: Giornata mondiale del teatro

La Giornata Mondiale del Teatro è stata creata a Vienna nel 1961 durante il IX Congresso mondiale dell’Istituto Internazionale del Teatro su proposta di Arvi Kivimaa a nome del Centro Finlandese.

Dal 27 marzo 1962, la Giornata Mondiale del Teatro è celebrata dai Centri Nazionali dell’I.T.I. che esistono in un centinaio di paesi del mondo.

L’Istituto Internazionale del Teatro è stato creato nel 1948, per iniziativa dell’U.N.E.S.C.O. e di personalità famose nel campo del teatro, ed è la più importante organizzazione internazionale non governativa nel campo delle arti della scena.

L’I.T.I. cerca “di incoraggiare gli scambi internazionali nel campo della conoscenza e della pratica delle Arti della Scena, stimolare la creazione ed allargare la cooperazione tra le persone di teatro, sensibilizzare l’opinione pubblica alla presa in considerazione della creazione artistica nel campo dello sviluppo, approfondire la comprensione reciproca per partecipare al rafforzamento della pace e dell’amicizia tra i popoli, associarsi alla difesa degli ideali e degli scopi definiti dall’U.N.E.S.C.O.”.

Le manifestazioni che segnano la Giornata Mondiale del Teatro permettono di concretizzare questi obiettivi.
Ogni anno, una personalità  del mondo del teatro, o un’altra figura conosciuta per le sue qualità  di cuore e di spirito, è invitata a condividere le proprie riflessioni sul tema del Teatro e della Pace tra i popoli. Questo, che viene chiamato “il messaggio internazionale”, è tradotto in diverse lingue ed è, poi, letto davanti a decine di migliaia di spettatori prima della rappresentazione della sera nei teatri nel mondo intero, stampato nelle centinaia di quotidiani e diffuso da radio e televisione sui cinque continenti. Jean Cocteau fu l’autore del primo messaggio internazionale nel 1962.

Il teatro riunisce e la Giornata Mondiale del Teatro è la celebrazione di questa volontà. è un’opportunità per gli artisti della scena di condividere, con il pubblico, una certa visione della loro arte e il modo con cui quest’arte può contribuire alla comprensione e alla pace tra i popoli.

ACCADDE OGGI: 1952 – Pacco bomba per il cancelliere Adenauer

Alle ore 18:52, in una centrale di polizia a Monaco di Baviera, esplode un pacco indirizzato al cancelliere Konrad Adenauer. Nell’esplosione muore un impiegato: Karl Reichert. L’attentato viene attribuito ad una organizzazione militante e clandestina israeliana, IRGUN.

EVENTO SPORTIVO: 2011 – Trentino Volley ancora campione:

Sono 24 le squadre, di cui 3 italiane, che si sono contese la CEV Champions League 2010-2011 (52ª edizione del massimo torneo pallavolistico europeo), ma solo in 4 si sono qualificate per la “Final Four” di Bolzano.

Nella finale il Trentino Volley ha superato i russi del Kazan per 3 a 1, un successo che lo conferma per il terzo anno consecutivo al vertice europeo della pallavolo maschile.

Tre premi individuali sono stati assegnati ad atleti del Trentino Volley: MVP al cubano Osmany Juantorena, miglior schiacciatore al bulgaro Matej Kazijski e miglior libero ad Andrea Bari.

NACQUERO OGGI:

1963 – Quentin Tarantino

1980 – Cesare Cremonini

LA FRASE CELEBRE (Aforisma): 

La via del bene ha un nome: si chiama amore; in esso si può trovare la chiave di ogni speranza perché l’amore vero ha la radice in Dio stesso. (Giovanni Paolo II)

IL PROVERBIO DEL GIORNO:

Marzo molle, grano per le zolle.

I DOODLE DI GOOGLE: Mies van der Rohe:

L’architetto e designer tedesco fu uno dei protagonisti dell’architettura della prima metà del Novecento e considerato un maestro del Movimento Moderno.

Nato ad Aachen, iniziò ad avere le prime esperienze in ambito edilizio lavorando alla cava di famiglia. Unendo agli studi le frequentazioni dei cantieri e degli architetti locali, maturò una notevole abilità nel disegno a mano libera. Nel 1907 entrò nello studio Behrens e qui si trovò a collaborare con grandi protagonisti come Gropius e Le Corbusier, maturando uno stile frutto della sintesi del costruttivismo russo e del neoclassicismo tedesco.

Tra le sue opere della maturità il padiglione di Barcellona, ripreso da Google nel doodle globale pubblicato nel 2012, nel 126° anniversario della nascita di van der Rohe.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment