Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di Domenica 05 novembre 2017

Quarantaquattresima settimana dell’anno

Giorni dall’inizio dell’anno: 309 * Giorni rimanenti alla fine dell’anno 56

A Roma il sole sorge alle 06.48 e tramonta alle 16:59 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 06.38 e tramonta alle 16:44 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Zaccaria

ACCADDE OGGI: 1935 – Arriva nei negozi il Monopoli:

monopoly

Fare affari acquistando e vendendo proprietà, sperando in una fortunata pesca tra Probabilità e Imprevisti e soprattutto di non andare in prigione. In pratica realizzare a tutti gli effetti un monopolio finanziario: è lo scopo del Monopoly (in italiano “Monopoli”), gioco da tavola tra i più popolari di sempre.

La prima versione venne lanciata dalla casa editrice statunitense Parker Brothers, nel novembre del 1935. Le origini del gioco in realtà sono di molto anteriori, risalendo al The Landlord’s Game, ideato nel 1903 dalla gentildonna quacchera Elizabeth McGee e diffusosi in diverse varianti negli USA.

Toccò a Charles Darrow, ex venditore di riscaldatori domestici colpito dalla crisi del ’29, mettere ordine tra le varie versioni circolanti, dando al gioco una sistemazione definitiva. Al rifiuto della Parker Brothers di finanziarlo, l’uomo non si scoraggiò e nel 1934 decise di produrlo in proprio, andando incontro a un immediato successo di vendite. L’anno successivo la PB ci ripensò e lo lanciò nei negozi come “Monopoly”.
Venduto in oltre 270 milioni di esemplari nel mondo, il Monopoly è stato interessato negli anni da innovazioni ed edizioni speciali, tra queste una versione online realizzata dalla Hasbro (che controlla oggi la PB) in collaborazione con Google.

Nel marzo del 2014 la Hasbro ha lanciato un sondaggio su Facebook per consentire agli utenti di suggerire nuove regole per una versione speciale, da lanciare entro la fine dello stesso anno.

NACQUERO OGGI:

1954 – Vincenzo D’Amico – ex calciatore

1980 – Antonella Del Core – ex pallavolista

1992 – Marco Verratti – calciatore

FRASE CELEBRE:

Molte parole non sono mai indizio di molta sapienza. (Talete)

IL PROVERBIO:

Quel che è fatto è reso

SEGNO ZODIACALE: Scorpione – Dal 23/10 al 22/11

Personalità

Complesso, tormentato e misterioso, possiede una lucidità istintiva che lo spinge a penetrare nei più profondi segreti dell’anima. Acuto osservatore di tutto ciò che accade intorno a lui, non si lascia sfuggire alcuna occasione per apprendere, conquistare, dominare, o sconfiggere chi si opponga ai suoi piani. Quando ha raggiunto i suoi scopi è pronto per nuovi obiettivi e nuove imprese, cambiando strategie, idee, pensieri. Come un serpente muta la sua pelle, così lo Scorpione si sbarazza della propria e si presenta agli altri come una persona completamente diversa. È davvero incredibile la sua capacità di trasformarsi, di risorgere dalle ceneri, anche dopo una cocente sconfitta. Quando vuole qualcosa, è animato da uno slancio irrefrenabile che opera, nel suo modo di essere, una metamorfosi. In quel momento niente esiste per lui, se non il desiderio o la volontà di ottenere ciò che ha in mente, costi quel che costi.

Amore

Lavoro

Un lavoro “normale”, abitudinario, senza stimoli né rischi non fa per lui: uno Scorpione non sceglie mai la via più facile o la più semplice. Anche nel lavoro ha bisogno di sensazioni forti, di situazioni difficili che gli consentano di dare il meglio di sé. È di basilare importanza per lui scegliere una carriera conforme ai suoi desideri, alle sue aspirazioni. Se ciò non dovesse accadere, allora la sua frustrazione sarebbe grande e, quel che è peggio, si riverserebbe sugli altri, trasformandolo in un individuo sgradevole, da cui stare alla larga, da evitare. Le professioni nelle quali può brillare sono molte; grazie al suo magnetismo e alla forza decisionale, ad esempio, è un ottimo dirigente o un meticoloso regista.

Salute

In genere non si cura molto del suo stato di salute ed è insofferente verso qualsiasi norma preventiva o di prudenza. Va fino in fondo alle sue riserve d’energia, e malgrado ciò, ma anche grazie alla sua enorme forza vitale, riesce a passare indenne attraverso le annuali, ricorrenti epidemie. Quando si ammala (e questo accade raramente) è un pessimo paziente, non segue mai le cure prescritte dal medico o, per lo meno, non fino alla fine, ciò nonostante riesce a stupire tutti con miracolose guarigioni.

I DOODLE DI GOOGLE: La notte di Guy Fawkes:

Un colpo al cuore della protestante Inghilterra per riaffermare la supremazia del cattolicesimo. È quello che cercarono di mettere in opera i cospiratori della cosiddetta Congiura delle Polveri, che ebbe nel rivoluzionario Guy Fawkes il suo braccio armato.

L’obiettivo era di far saltare in aria il Parlamento inglese e uccidere in un solo colpo il re Giacomo I d’Inghilterra e tutti i deputati riuniti nella Camera dei Lord. L’attentato previsto per la mezzanotte del 5 novembre 1605 non andò in porto per poco, visto che Fawkes fu fermato nell’attimo in cui stava per avvicinare la torcia all’innesco collegato a 36 barili di esplosivo. Da allora, nello stesso giorno, si celebra il Guy Fawkes Night con i bambini che portano in giro dei fantocci chiedendo soldi per comprare l’occorrente per un falò.

Il volto di Guy Fawkes ha ispirato inoltre una maschera utilizzata dal protagonista della graphic novel V per vendetta (da cui è stato tratto l’omonimo film del 2005), divenuta successivamente il simbolo del gruppo hacker Anonymous. Il 5 novembre del 2002, un doodle locale, visibile nel Regno Unito, ha ricordato l’evento raffigurando torce e fuochi d’artificio.

Condividi con:
Valuta articolo

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment