Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di Sabato 14 Luglio 2018

Ventottesima settimana dell’anno

Giorni dall’inizio dell’anno: 195 * Giorni rimanenti alla fine dell’anno 170

A Roma il sole sorge alle 04.468 e tramonta alle 19:43 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 04.37  e tramonta alle 19:33 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Camillo  

ACCADDE OGGI: 1789 – Scoppia la Rivoluzione Francese:

bastiglia

Stremati dalla miseria e indignati per la decisione del Re di destituire dall’incarico il ministro delle Finanze Jacques Necker, vicino alle rivendicazioni del popolo, i cittadini di Parigi insorgono e armi in pugno s’incamminano alla conquista della Bastiglia, imponente prigione medievale, simbolo dell’ancien régime.

La Bastiglia è rasa al suolo e l’episodio viene in seguito considerato come l’inizio della Rivoluzione Francese, momento topico della storia europea e non solo, destinato a cambiare radicalmente gli scenari politici e sociali della società.

Se per la monarchia francese, retta da Luigi XVI, la presa dell’antica prigione è principalmente un fatto simbolico, l’approvazione, un mese più tardi, della Dichiarazione dei Diritti dell’uomo e del cittadino da parte dell’Assemblea Costituente ne decreta il definitivo tramonto.

La presa della Bastiglia è celebrata dai francesi come Festa nazionale.

EVENTI SPORTIVI: 1965 – Gimondi vince il Tour de France:

Si conclude la cinquantaduesima edizione del Tour de France, partita il 22 giugno per la prima volta da Colonia (Germania), per un percorso di 4.177 km in 22 tappe.

Alla sua prima partecipazione, l’italiano Felice Gimondi, futuro grande campione del ciclismo mondiale, vince la prestigiosa gara ciclistica francese davanti a Raymond Poulidor e Gianni Motta.

NACQUERO OGGI:

1940 – Renato Pozzetto – attore

1981 – Polito Starace – ex tennista

LA FRASE CELEBRE

Ricordati di spogliare gli avvenimenti dal tumulto che li accompagna e di considerarli nella loro essenza: capirai che in essi non c’è niente di terribile se non la nostra paura. (Seneca)

IL PROVERBIO:

D’aprile non ti scoprire, di maggio vai adagio, di giugno cavati il codigugno, e se non pare tornatelo a infilare; di luglio vattene ignudo.

 IL SEGNO ZODIACALE: CANCRO dal 22 giugno al 22 luglio

Personalità:

Enigmatico ed affascinante, ipersensibile ed intuitivo tende a vivere nel sogno più che nella realtà. Per mostrare il suo vero volto ha bisogno di sentirsi apprezzato, amato, accettato, altrimenti si protegge rinchiudendosi nel suo guscio e diventando impenetrabile e indifferente ai clamori del mondo. Un sottile velo di malinconia allora, scende nel suo cuore, e di conseguenza si rifugia nella famiglia, negli affetti sicuri, in particolare in quello della madre, “colei che in assoluto sa amare”

Amore:

La natura sentimentale del Cancro è molto sensibile ma riservata, difficilmente rivela le sue emozioni, per una sorta di timidezza innata che spesso è causa di malintesi. L’amore è per lui una cosa seria, da non prendere alla leggera, e quando ama lo fa in modo tenero, affettuoso; è devoto al partner, pieno di premure, ed incline alla gelosia.

Lavoro:

Qualunque sia la sua professione, deve essere svolta in un ambiente consono alle sue esigenze interiori, solo così può dare il meglio di sé e promuovere buone relazioni con gli altri. In caso contrario si rinchiude nel suo guscio e non trova soddisfazione in ciò che fa. Tanto per cominciare, il suo amore per i bambini gli dona la possibilità di diventare un ottimo maestro, una brava baby-sitter, oppure di aprire un negozio di articoli per l’infanzia. La buonissima memoria lo rende adatto a lavorare in teatro, inoltre la Luna, suo pianeta governatore, gli assicura i favori della platea.

Salute:

Emotivo com’è, la sua salute s’indebolisce facilmente se si allontana dalle sue abitudini, inoltre tende a somatizzare a livello gastrico ogni sua tensione. Il segno governa infatti lo stomaco, il duodeno, il seno, la muscolatura addominale e le mucose interne. Le sue patologie riguardano spesso tali aree, ma bisogna aggiungere che i suoi disturbi rientrano quasi sempre nella sfera della medicina psicosomatica.

I DOODLE DI GOOGLE: Festa della Bastiglia:

Quattro falsari, due malati mentali e un libertino. Erano questi i sette prigionieri rinchiusi nella Bastiglia, quando il 14 luglio 1789 scoppiò la Rivoluzione francese, motivata dalla destituzione del ministro delle Finanze Jaques Necker (amato dal popolo), decisa da Luigi XVI. Si trattava quindi di prigionieri tutt’altro che pericolosi per la monarchia francese; di qui s’intuisce il valore fortemente simbolico della presa della fortezza, fatta costruire da Carlo V nel XIV secolo e trasformata in prigione dal cardinale Richelieu.

Fu un evento cruento, per questo, quando dal 1880 venne deciso di rendere il 14 luglio festa nazionale, si scelse di commemorare principalmente la Festa della Federazione del 1790. Tuttavia la presa della Bastiglia continua a essere celebrata con una grande sfilata militare sugli Champs-Élysées. L’edizione 2011 ha trovato spazio su Google, con un doodle locale (visibile in Francia) che ritrae i colori nazionali insieme al profilo di monumenti simbolo come la cattedrale di Notre Dame.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment