Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO Almanacco di Domenica 24 Febbraio 2019

ALMANACCO DEL GIORNO Almanacco di Domenica 24 Febbraio 2019

ALMANACCO DEL GIORNO Almanacco di Domenica 24 Febbraio 2019

 Almanacco di Domenica 24 Febbraio 2019  

Ottava settimana dell’anno

Giorni dall’inizio dell’anno: 55 * Giorni rimanenti alla fine dell’anno 310

A Roma il sole sorge alle 06.53 e tramonta alle 17.54 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 06.43 e tramonta alle 17.34 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Mattia            

EVENTO SPORTIVO: 2003 – All’Italia l’Europeo di calcio a 5:

La fase finale del terzo campionato europeo di futsal si è svolta dal 17 al 24 febbraio 2003, in Campania, con campi di gara al Palasport di Aversa e al PalaMaggiò di Caserta. Vi hanno preso parte otto Nazionali, divise in due gironi.

Gli azzurri hanno vinto, a punteggio pieno, il girone A, conquistando il diritto a disputare la semifinale con la Spagna, arrivata seconda nell’altro girone e campione d’Europa in carica.
Il successo per 2 a 1 sugli iberici ha spianato la strada all’Italia verso la finale con l’Ucraina, che ha battuto la Repubblica Ceca.

Nella finale gli azzurri vincono per 1 a 0, conquistando il titolo iridato, che per le successive quattro edizioni sarà vinto dagli spagnoli. Questo predominio continentale nel calcio a 5 sarà interrotto dall’Italia nell’edizione del 2014, disputata in Belgio.

NACQUERO OGGI:

1931 – Marta Marzotto – personaggio della moda italiana

1964 – Francesco Baiano – ex calciatore

1965 – Alessandro Gassmann – attore

LA FRASE CELEBRE

Il flauto e l’arpa rendono piacevole il canto, ma più ancora di essi una voce soave. (Siracide)

IL PROVERBIO:

A San Mattia la neve per la via

IL SEGNO ZODIACALE: PESCI – Dal 20/02 al 20/03

Personalità:

Ciò che più colpisce della sua personalità è quella sorta di candore ed innocenza che traspare dalle sue azioni ed emozioni. Il bisogno di sentirsi amato e protetto, inoltre, lo rende umile e devoto, e sempre pronto a sacrificarsi per il bene comune. Ricettivo al massimo grado, è perfettamente consapevole dell’esistenza di un’umanità varia e complessa che gli ispira fede, speranza, compassione, e gli conferisce una personalità magica ed affascinante. Per la sua natura mite e generosa viene facilmente sfruttato dagli altri, che spesso approfittano della sua estrema disponibilità e tolleranza. Quando viene offeso, maltrattato o apertamente criticato, diventa sfuggente, impenetrabile, e si “tuffa” nelle acque più profonde del suo essere, in un universo tutto suo, inaccessibile

Amore:

I sentimenti occupano una posizione di primo piano nella sua vita, è un innamorato dell’amore e ha di esso un’idea estremamente romantica e assai poco realistica. Arriva infatti a idolatrare l’essere amato

Lavoro:

Il lavoro riveste un ruolo centrale nella sua esistenza, esso significa indipendenza economica, vita interessante e varia, e quindi libertà. Quello che per lui conta è un’occupazione che possa svolgere in assoluta autonomia, senza dover rendere conto a nessuno dei suoi movimenti, e che gli dia modo di sviluppare la sua creatività e la sua inventiva

Salute:

La salute è per lui un problema, anche se questo non significa assolutamente che egli sia debole o malaticcio: quello che non va è il suo atteggiamento mentale nei confronti della malattia.

I DOODLE DI GOOGLE: Indipendenza dell’Estonia:

estonia

Il giorno più sentito dal popolo estone è quello che ricorda la Dichiarazione d’indipendenza del 1918 (nota anche come Manifesto dei popoli dell’Estonia), adottata dal Comitato di salvezza nazionale.

Maturato come atto di ribellione nei confronti dell’impero tedesco, il manifesto fu il simbolo della lotta contro l’invasore sovietico che dovette arrendersi e riconoscere la nuova Repubblica dell’Estonia nel 1920. In quella fase fu adottata per la prima volta la bandiera ufficiale con i colori blu (che richiama cielo, laghi e mare del Paese), nero (colore indossato dai contadini del passato) e bianco (simbolo di luce e virtù cercate dal popolo).

I doodle locali (visibili in Estonia), pubblicati da Google nell’anniversario della Dichiarazione d’indipendenza del 2011 e 2012, ritraggono i colori della bandiera assieme ai più noti simboli nazionali, quali la rondine comune (emblema di libertà) e il fiordaliso (fiore millenario in quei territori, associato al pane quotidiano dal momento che cresce nei campi di segale).

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment