Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO Almanacco di Giovedì 11 Aprile 2019

ALMANACCO DEL GIORNO Almanacco di Giovedì 11 Aprile 2019

ALMANACCO DEL GIORNO Almanacco di Giovedì 11 Aprile 2019

Almanacco di  Giovedì 11 Aprile 2019

Quindicesima settimana dell’anno

Giorni dall’inizio dell’anno: 101 * Giorni rimanenti alla fine dell’anno 264

A Roma il sole sorge alle 05.36 e tramonta alle 18.46 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 05.26 e tramonta alle 18.28 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Stamislao   

NACQUERO OGGI:

1906 – Renato Cesarini – ex calciatore per lui è nata la famosa “zona Cesarini”

1959 – Aleandro Baldi – cantautore

1979 – Diego Confalonieri – ex schermitore

LA FRASE CELEBRE

Il nostro corpo è una macchina, è un organismo che tende alla vita; si difende da sè; ha la forza e i rimedi per guarire senza bisogno di impiastri. (Napoleone Bonaparte)

IL PROVERBIO:

D’aprile piove per gli uomini e di maggio per le bestie.

IL SEGNO ZODIACALE: ARIETE – Dal 21/03 al 20/04

Personalità:

Intrepido e fiero, la sua è una personalità attiva e dinamica. Spinge sempre a fondo l’acceleratore sia che si tratti della sua auto, di un progetto, della realizzazione di un’impresa o di qualsiasi altra cosa, l’importante per lui è arrivare primo. La sua natura irrequieta è portata ad ogni genere di attività, anche se talvolta dovrebbe evitare tutte quelle imprese eccessivamente rischiose o azzardate.

Amore:

Un incontro, un gesto talvolta perfino uno sguardo sono sufficienti a fargli andare il cuore in gola e allora proietterà nei sentimenti la parte migliore di sé. I suoi amori sono una serie di colpi di fulmine, di rotture e di riconciliazioni. I suoi sentimenti esplodono all’improvviso e incendiano tutto quello che incontrano. Seduce con passione e, se qualcuno gli oppone resistenza, è capace di qualsiasi prodezza per conquistarlo.

Lavoro:

Ad uno come lui a cui piace comandare, un lavoro da subalterno va decisamente stretto. L’Ariete è un capo e, come tale, è nato per dirigere, che sia poi un’azienda o un reggimento non fa grande differenza, l’importante è dare ordini, ed i suoi devono essere rispettati, altrimenti va su tutte le furie. Se non sarà capitano d’industria o generale d’armata, comunque, potrà scegliere di fare il libero professionista o qualsiasi altro lavoro in cui siano necessarie prontezza di spirito e intraprendenza. È inutile che tenti la strada dell’impiego fisso, le occupazioni noiose e programmate non fanno per lui, la sua abilità gli permette invece d’inventarsi i lavori dal nulla, perché è originale, ha grinta e coraggio da vendere.

Salute:

Le parti del corpo collegate al suo segno sono: l’area della masticazione (specie l’arco dentario superiore), il sistema visivo, olfattivo, uditivo, l’area cervicale e facciale. Le sue patologie riguardano pertanto queste zone, e non è raro, ad esempio, sentirlo lamentarsi di emicranie, nevralgie o sinusiti. I suoi frequenti mal di testa sono in gran parte dovuti ad un’eccessiva tensione nervosa, legata alla sua aggressività e al suo mirare continuamente verso nuovi obiettivi.

I DOODLE DI GOOGLE: Yuri Gagarin nello spazio:

gagarin

«Girando attorno alla Terra, nella navicella, ho visto quanto è bello il nostro pianeta. Il mondo dovrebbe permetterci di preservare ed aumentare questa bellezza, non di distruggerla!» Così commentò ai giornalisti Jurij Alekseevič Gagarin dopo la sua impresa senza precedenti: il primo volo umano nello spazio e il primo uomo ad orbitare intorno alla Terra. Scelto tra i venti migliori piloti dell’aeronautica russa, il suo lancio a bordo del razzo Vostok avvenne la mattina del 12 aprile 1961, dal Cosmodromo di Bajkonur (lo stesso dello Spuntik), nella steppa del Kazakistan. Dopo un volo spaziale di 88 minuti ritornò sulla Terra incolume, paracadutandosi dalla navicella. Accolto come un eroe nazionale, sette anni dopo morì in un tragico incidente aereo. Nel 2007, a 46 anni esatti dallo storico lancio, Google ha reso omaggio all’impresa di Gagarin con un doodle globale.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment