Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoAlmanacco di Martedì 25 Giugno 2019

Almanacco di Martedì 25 Giugno 2019

Almanacco di Martedì 25 Giugno 2019

Ventiseiesima settimana dell’anno

Giorni dall’inizio dell’anno: 176 * Giorni rimanenti alla fine dell’anno 189

A Roma il sole sorge alle 04.37 e tramonta alle 19.48 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 04.32 e tramonta alle 19.21 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA: San Guglielmo                

ACCADDE OGGI: 1857 – Baudelaire pubblica I fiori del male:

La fama di Poeta Maledetto Charles Baudelaire se la meritò, sul piano umano, con un’esistenza disordinata e votata al disfacimento di sé, attraverso ogni tipo di eccesso. Sul piano lirico grazie alla raccolta di poesie I fiori del male, che ispirò il decadentismo letterario, nato in Francia verso la fine del XIX secolo.

Pubblicata a giugno del 1857 dall’editore Poulet-Malassis in 1.320 copie, la prima edizione finì nel mirino della magistratura francese per l’accusa di «oltraggio alla morale», motivo per cui l’autore venne condannato a un’ammenda di 300 franchi e obbligato a eliminare sei poesie dalla raccolta. Il caso volle che venisse giudicato dallo stesso pubblico ministero, alias Ernest Picard, che aveva accusato precedentemente la Madame Bovary di Gustave Flaubert.

Sublime sintesi di simbolismo e misticismo, I fiori del male divenne fonte d’ispirazione per diverse generazioni di poeti e lettura prediletta per i giovani di ogni epoca.

EVENTO SPORTIVO: 1978 – All’Argentina i Mondiali di calcio:

L’Argentina allenata da César Luis Menotti vince i Mondiali di calcio in casa, battendo in finale l’Olanda per 3 a 1. I marcatori, nei tempi regolamentari, sono Mario Kempes (A) e Nanninga (O), nei supplementari ancora Kempes e Bertoni.

Tra i campioni del mondo il portiere Fillol, il capitano Passarella (in Italia gioca nella Fiorentina e nell’Inter) e Bertoni (Napoli, Fiorentina e Udinese).

L’Italia di Enzo Bearzot arriva seconda nel girone della seconda fase, dietro l’Olanda, e nella finale per il 3° posto, il 24 giugno, perde per 2 a 1 con il Brasile. Il gol azzurro è di Causio. In campo anche i futuri campioni del mondo 1982 Zoff, Cabrini, Gentile, Rossi, Scirea.

NACQUERO OGGI

1943 – Roberto Vecchioni – cantautore  

1960 – Aldo Serena – ex calciatore  

1991 – Simone Zaza – calciatore   

LA FRASE CELEBRE:

Il viver si misura dall’opere e non dai dì. (Brugnoli).

IL PROVERBIO:

Il troppo e il poco guasta il gioco

IL SEGNO ZODIACALE: CANCRO – Dal 22/06 al 22/07

Personalità:

Enigmatico ed affascinante, ipersensibile ed intuitivo tende a vivere nel sogno più che nella realtà. Per mostrare il suo vero volto ha bisogno di sentirsi apprezzato, amato, accettato, altrimenti si protegge rinchiudendosi nel suo guscio e diventando impenetrabile e indifferente ai clamori del mondo

Amore:

La natura sentimentale del Cancro è molto sensibile ma riservata, difficilmente rivela le sue emozioni, per una sorta di timidezza innata che spesso è causa di malintesi. L’amore è per lui una cosa seria, da non prendere alla leggera, e quando ama lo fa in modo tenero, affettuoso; è devoto al partner, pieno di premure, ed incline alla gelosia.

Lavoro:

Qualunque sia la sua professione, deve essere svolta in un ambiente consono alle sue esigenze interiori, solo così può dare il meglio di sé e promuovere buone relazioni con gli altri. In caso contrario si rinchiude nel suo guscio e non trova soddisfazione in ciò che fa.

Salute:

Emotivo com’è, la sua salute s’indebolisce facilmente se si allontana dalle sue abitudini, inoltre tende a somatizzare a livello gastrico ogni sua tensione. Il segno governa infatti lo stomaco, il duodeno, il seno, la muscolatura addominale e le mucose interne.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment