Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaAMMINISTRATIVE 2017

AMMINISTRATIVE 2017

AMMINISTRATIVE 2017

comune-lecce-300x225

LA CORSA ALLA POLTRONA DI SINDACO NON HA ANCORA I NOMI UFFICIALI DEI CONCORRENTI

Forza Italia deciderà domani la rosa dei due nomi da proporre al tavolo della coalizione. Il segretario Mazzotta irritato da chi fa uscire strumentalmente il suo nome sottolinea con fermezza che “nonostante le richieste avute, non sarò nella rosa”. In ogni caso all’interno del partito di Berlusconi non pare ci sia univocità di pensiero:  chi vorrebbe indicare alcune cariche istituzionali del partito, chi invece punta su due nomi della società civile, chi si autocandida pur sapendo che la rosa non sarebbe che un passaggio per poi convergere su una proposta dei Cor.

Per Paolo Pagliaro, dell’Ufficio di Presidenza, “sarebbe giusto azzerare tutti i nomi che sanno di teatrino della politica, coinvolgere tutta la coalizione dai Cor, Fratelli d’Italia, Noi con Salvini sino a tutti i movimenti che ne fanno parte e proporre, in modo unitario ad un esponente della società civile fuori dal confine dei partiti, l’opportunità di esser il futuro Sindaco di Lecce perché, uniti, non sarebbe un interrogativo l’esito ma una certezza” ma conclude Pagliaro “comunque, malgrado questa mia idea, mi rimetterò alle scelte che farà il mio partito”. Quanto decideranno gli azzurri lo si vedrà domani intanto Monosi fa un appello ai fittiani ed in primis agli azzurri dichiarando la sua convinzione ad esser candidato se dovesse unite le varie anime di F.I. e rimettendosi alle scelte dei Cor.

Intanto Area Popolare è pronta con la sua proposta, potrebbe esser la ex Vice Sindaco di Perrone, Carmen Tessitore, o la ex assessore provinciale dell’ultima giunta Gabellone, Marcella Rucco.

C’è poi il Perrone pensiero per il quale è quasi paradossale che Forza Italia indichi il candidato di un altro partito assieme ad Area Popolare, che governa con la sinistra, e vota sì al referendum

“Io ho indicato dei nomi, Congedo è sicuramente un ottimo candidato. Aspetto le soluzioni del tavolo“. Se si trovasse una unitarietà su un nome vincente, pronto a valutarla. Perrone non chiude la strada ad ipotesi diverse rispetto al consigliere regionale. “Io solo con Congedo? No, io voglio vincere. Aspettiamo. Se non si dovesse trovare -conclude- un accordo perché no le Primarie, io le feci da Sindaco uscente”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment