Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàANCHE A GALATONE IL FENOMENO DI PLANKING CHALLENGE

ANCHE A GALATONE IL FENOMENO DI PLANKING CHALLENGE

ANCHE A GALATONE IL FENOMENO DI PLANKING CHALLENGE

Dopo Gallipoli una nuova segnalazione sul fenomeno di planking challenge: stavolta l’episodio si sarebbe registrato a Galatone dove “in via Aldo Moro un nutrito gruppo di ragazzini ha simulato la challenge di buttarsi volutamente sulle auto in transito, provando a posizionare i piedi sotto le ruote in movimento e aggredendo i veicoli con calci e pugni”.

Lo ha denunciato la dirigente dell’istituto comprensivo polo 1 di Galatone, Adele Polo, in una lettera con cui porta all’attenzione del sindaco Flavio Filoni, dei cittadini e delle autorità, quanto accaduto a Galatone. La sfida, come noto, consisterebbe nel gettarsi sui veicoli in movimento o stendersi a pancia in giù sulla strada in attesa della frenata dell’ignaro conducente per poi diffondere i filmati sui social.  Intanto, dopo i fatti denunciati a Gallipoli, la procura dei minori di Lecce ha aperto un’indagine per verificare l’attendibilità delle segnalazioni e la reale portata del fenomeno.

La denuncia della Dirigente scolastica, allunga la serie di atteggiamenti rischiosi che, invero, “non sono nuovi per la nostra realtà cittadina”: tra questi, il lancio di pietre per frantumare le finestre della scuola, le intimidazioni nei confronti di una collaboratrice scolastica e l’abitudine di lasciare le bottiglie di vetro nei pressi degli istituti del comprensivo, che, trascinate dal vento, si rompono diventando oltremodo pericolose. Nel suo appello la dirigente Polo afferma “tutti hanno il diritto di vivere con sicurezza  in un paese e di circolare liberamente senza paure”. L’invito ai docenti è invece di avviare delle riflessioni in classe e di attivare con le famiglie un dialogo, “soprattutto quando in classe di rilevano disagi che possono far pensare a derive scolastiche, comportamentali, sociali”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment