Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàARRESTATI IN FLAGRANZA DUE GIOVANI, SORPRESI A RUBARE MERCE ALL’EUROSPIN DI MELENDUGNO

ARRESTATI IN FLAGRANZA DUE GIOVANI, SORPRESI A RUBARE MERCE ALL’EUROSPIN DI MELENDUGNO

ARRESTATI IN FLAGRANZA DUE GIOVANI, SORPRESI A RUBARE MERCE ALL’EUROSPIN DI MELENDUGNO

auto carabinieri

Questa mattina, intorno alle 4.00, i Carabinieri di Melendugno e di Vernole, durante l’espletamento di un servizio volto alla prevenzione e alla repressione dei furti, hanno arrestato in flagranza di reato due giovani di Melendugno, il 27enne Esposito Specchia Giacomo e il 42enne VERGARI DARIO, entrambi con precedenti di polizia.

Nel passare nei pressi dell’Eurospin di Melendugno, i Carabinieri hanno notato una Fiat Punto bianca sospetta, parcheggiata in un punto seminascosto del perimetro esterno, ed immediatamente si sono avvicinati per accertarsi della situazione. Giunti nei pressi della vettura, i militari hanno scorto un individuo che stava scavalcando la recinzione parzialmente danneggiata, portando con sé degli articoli sia alimentari che destinati all’igiene della persona, che poi si accerterà essere stati sottratti da alcuni bancali che si trovavano nel recinto del discount e che erano in attesa di essere portati questa mattina all’interno ed esposti per la vendita.

Alla vista dei Carabinieri, l’individuo ha gettato il materiale ed ha provato a fuggire a piedi scavalcando nuovamente la recinzione, mentre la vettura che aveva destato sospetti, alla cui guida era stato scorto Esposito Specchia, noto ai Carabinieri, si era allontanata a gran velocità, per cui è apparso chiaro che anche l’Esposito Specchia era coinvolto nel furto e stava lì per trasportare la refurtiva sulla sua auto.

I militari si sono quindi posti inizialmente all’inseguimento a piedi del fuggitivo, che dopo aver provato nuovamente a scavalcare la recinzione, veniva raggiunto, bloccato ed identificato in VERGARI Dario, anch’egli già conosciuto ai Carabinieri.

Sono giunte quindi a Melendugno altre due pattuglie dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Lecce, al fine di rintracciare l’Esposito Specchia alla guida della sua auto, e le ricerche sono andate avanti per circa due ore nel territorio di Melendugno, fin quando è stato lo stesso Esposito Specchia che, avendo capito di essere stato ormai scoperto e ricercato, si è recato presso la Stazione dei Carabinieri di Melendugno.

A seguito della relativa denuncia presentata dal responsabile del punto vendita, veniva recuperata e restituita parte della refurtiva abbandonata dai due giovani durante la fuga.

La Dott.ssa Ruggiero, PM di turno presso la Procura di Lecce, informata dell’accaduto, concordava con i Carabinieri sull’arresto dell’Esposito Specchia e del Vergari, e ne disponeva la custodia in regime di arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa della relativa convalida e della celebrazione del rito direttissimo, previsti nei prossimi giorni.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment