Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàARRIVA ANCHE IL SIGILLO FORMALE, PIPPI MELLONE È IL SINDACO DI NARDÒ

ARRIVA ANCHE IL SIGILLO FORMALE, PIPPI MELLONE È IL SINDACO DI NARDÒ

ARRIVA ANCHE IL SIGILLO FORMALE, PIPPI MELLONE È IL SINDACO DI NARDÒ

La cerimonia questo pomeriggio e la proclamazione da parte dell’ufficio centrale

“Risultato senza precedenti. Una gioia e una responsabilità enormi, al lavoro per Nardò”

Pippi Mellone è stato proclamato sindaco di Nardò. Nel corso di una breve cerimonia che si è tenuta nell’aula consiliare nel pomeriggio di oggi, la presidente dell’ufficio centrale nominato dal Tribunale di Lecce Simona Panzera, giudice dello stesso Tribunale, ha dato atto del risultato elettorale conseguito dal candidato sindaco dell’Alleanza per il Futuro (15406 voti, cioè la maggioranza assoluta) e lo ha proclamato primo cittadino di Nardò. Subito dopo il sindaco ha indossato la fascia tricolore di rito. Dopo il turno elettorale del 3 e 4 ottobre scorsi e il successivo scrutinio, per Pippi Mellone, dunque, arriva anche il sigillo formale al mandato bis.

L’ufficio centrale, organo collegiale delegato dal Tribunale di Lecce, è composto dalla presidente Simona Panzera e dai componenti Saulle Cavalera, Fiorella Marra, Patrizia Minutello, Michele Pascalicchio, Luciana Sanasi, Riccardo Tarantino. Da questo momento in poi il lavoro dell’ufficio proseguirà per la verifica delle preferenze sulle liste, la ripartizione dei seggi e dunque la proclamazione dei consiglieri. Solo dopo la definizione dei componenti dell’assise comunale il sindaco Pippi Mellone procederà al “varo” della giunta.

“È un momento molto emozionante – ha detto Pippi Mellone – siete intervenuti in tanti anche oggi dopo i ripetuti bagni di folla dei giorni scorsi. Questa immensa prova di affetto e di fiducia, che si è concretizzata nel voto del 3 e 4 ottobre, senza precedenti al primo turno per i Comuni con popolazione superiore a 15 mila abitanti, è ovviamente una grande responsabilità, che sento tutta e che mi inorgoglisce. Da domani si torna al lavoro, anche se in verità non ci siamo mai fermati. Ci sono cantieri aperti e da aprire, ci sono bandi e altre opportunità da cogliere, ci sono le esigenze quotidiane della città da soddisfare. Nominerò la giunta dopo la proclamazione degli eletti, ma nel frattempo non staremo certo a guardare. Il mio numero lo avete tutti, sono e sarò ancora a vostra disposizione. Grazie ai cittadini di Nardò, nessuno escluso, grazie ai 216 candidati della mia coalizione, veri artefici di questo risultato”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment