Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàIN ARRIVO DUE MEGA PARCHI EOLICI A SALICE E VEGLIE

IN ARRIVO DUE MEGA PARCHI EOLICI A SALICE E VEGLIE

IN ARRIVO DUE MEGA PARCHI EOLICI A SALICE E VEGLIE

21 torri per oltre 200 metri. Il consigliere regionale Paolo Pagliaro con i sindaci dei comuni salentini ”Lotteremo per impedire l’ennesimo scempio”.

I progetti sono di “Enel green power Italia” e di Iron Solar e prevedono complessivamente 21 torri eoliche di oltre 200 metri d’altezza. Sono stati depositati nelle scorse settimane ed ora sono in attesa di via. Interessano soprattutto i territori di Salice e Veglie, ma opere ed infrastrutture interesseranno anche Guagano, Avetrana, San Pancrazio ed Erchie, e se dovessero essere realizzati svilupperebbero complessivamente 126 megawatt. Il primo progetto prevede l’intallazione di 14 pale eoliche, l’altro invece ne conterebbe sette.

“Si tratta dell’ennesima aggressione del Salento e del suo paesaggio ad opera delle multinazionali delle cosiddette energie pulite” per il consigliere regionale Paolo Pagliaro (capogruppo La Puglia Domani), che con i sindaci dei comuni salentini interessati dice no al nuovo mega impianto.

Insieme a lui i primi cittadini: Antonio Minò per Avetrana, Pasquale Nicolì per Erchie, Claudio Maria Sorrento per Guagnano, Tonino Rosato per Salice Salentino, Claudio Paladini per Veglie, Salvatore Ripa per San Pancrazio

“Come più volte abbiamo ribadito, non siamo contrario alla ricerca di fonti rinnovabili, ma a patto che non vadano a deturpare i terreni agricoli e le aree da pascolo. Nel dettaglio, in questo caso, è prevista la realizzazione di un mega parco eolico ma anche di fondazioni per gli aerogeneratori e delle piazzole antistanti necessarie alla costruzione e all’esercizio degli aerogeneratori, oltre agli scavi per la posa di cavidotti interrati per decine di chilometri. Insomma, un altro scempio ambientale, l’ennesimo a danno di questa terra, che cercheremo con forza di fermare.

Saremo, quindi, in prima linea per bloccare nuove autorizzazioni all’installazione di campi eolici e fotovoltaici. Su nostra richiesta, si sono già tenute due audizioni nelle Commissioni Agricoltura e Ambiente del Consiglio regionale, da cui è emersa la volontà unanime di alzare le barricate contro questa vera e propria invasione. Dopo il no deciso alla colonizzazione selvaggia del nostro territorio da parte dei giganti del fotovoltaico e dell’eolico, che minaccia di divorare una vasta fetta di terra del Parco del Negroamaro, proprio dove i vigneti esprimono la parte migliore di sé, che mi ha visto fare fronte comune con Damiano Reale presidente del Consorzio Salice salentino, Angelo Maci presidente del Consorzio dei vini doc Brindisi e Squinzano, e Mauro Di Maggio presidente del Consorzio del Primitivo di Manduria, ho richiesto una nuova audizione in Commissione Ambiente della Regione Puglia per approfondire la vicenda con il coinvolgimento dei sindaci dei Comuni interessati. E torniamo a sollecitare la definizione delle modifiche da apportare al PPTR, il Piano Paesaggistico Territoriale Regionale e al PEAR, il Piano Energetico Ambientale della Regione, per fissare paletti invalicabili contro la minaccia di nuovi insediamenti selvaggi”.

 

 

 

 

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment