Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliATFEST – ART & TECHNOLOGY FESTIVAL

ATFEST – ART & TECHNOLOGY FESTIVAL

ATFEST – ART & TECHNOLOGY FESTIVAL

II EDIZIONE 3 – 4 Settembre | Lecce

Aperta la

CALL PER VIDEOMAPPING NARRATIVO/ARCHITETTURALE

Rivolta ad artisti nazionali e internazionali a cui affidare uno spazio per l’allestimento della propria opera

nel programma del Festival

Premio di € 1400

Aperta la call per artisti pugliesi per la realizzazione di un’installazione originale che sarà inserita nel programma del Festival

Premio di € 1500

WORKSHOP| VIDEOMAPPING ARCHITETTURALE – SCULTURE LUMINOSE

Il 3 e 4 settembre ritorna per il secondo anno ATFEST – ART & TECHNOLOGY FESTIVAL, il festival di arti digitali e nuove tecnologie che per due giorni illuminerà le strade del centro storico di Lecce dopo la fortunata edizione del 2019 a Castro.

 

Per il 2021 ATFEST – ART & TECHNOLOGY FESTIVAL si sposta nel capoluogo salentino, dove artisti provenienti da diversi Paesi Europei saranno impegnati nella realizzazione di installazioni luminose e opere che celebreranno la luce, attraverso le nuove tecnologie e le arti digitali contaminate con la tradizione artistica e la cultura del territorio. atFest ha come obiettivo principale la valorizzazione del patrimonio culturale locale: dai luoghi alle architetture, dalle tradizioni alle produzioni del territorio, attraverso le potenzialità dell’arte digitale utilizzando la luce e sistemi tecnologici che rendono possibile l’interazione e la co-creazione tra pubblico, installazioni e contesto.

 

ATFEST21 lancia una CALL PER VIDEOMAPPING NARRATIVO/ARCHITETTURALE rivolta ad artisti nazionali e internazionali; i candidati sono invitati a elaborare un’idea progettuale in relazione al concept di atFest, in particolare traendo spunto dalle opere di Edoardo De Candia, pittore eretico leccese della seconda metà del Novecento, in cui si ritrova costantemente, sia nella sua vita che nella sua arte, l’intreccio profondo tra arte e natura. Le proposte artistiche saranno valutate da una commissione di esperti composta da Mauro Marino (operatore culturale e curatore editoriale), Anna Maria Monteverdi (studiosa ed esperta di Digital performance e Video mapping) ed Emanuele Russo (video artista). Il vincitore riceverà un Premio di €1400 e realizzerà il videomapping che sarà inserito nel programma del Festival. Le proposte dovranno pervenire entro il 15 luglio. Le modalità per partecipare alla call sono indicate sul sito www.atfest.it.

 

Non solo, il Festival pone un occhio di riguardo anche agli artisti pugliesi con una speciale call rivolta proprio a quelli residenti nel territorio, attenti alle nuove sperimentazioni. La CALL PER GLI ARTISTI PUGLIESI prevede l’assegnazione di un premio di 1500€ per la realizzazione di un’opera originale, ispirata al Patrimonio Culturale salentino, che sarà inserita nel programma del Festival. Le modalità di iscrizione sono indicate sul sito web del festival www.atfest.it. La scadenza per candidarsi è fissata per il 15 luglio.

 

Le due giornate del Festival a settembre saranno precedute da workshop, veri e propri momenti di studio e ricerca, organizzati con un approccio multidisciplinare, incentrati sul connubio tra arte e applicazione tecnologica legate al valore evocativo e creativo della luce:

 

31 agosto e 1 settembre Workshop VIDEOMAPPING ARCHITETTURALE (2 giorni – 14 ore): realizzazione di un VideoMapping Architetturale che valorizzi il Patrimonio Culturale del Salento attraverso l’uso delle nuove tecnologie.

 

A partire dal 1 luglio Workshop SCULTURE LUMINOSE (2 giorni – 14 ore): la realizzazione di manufatti luminosi ispirati alla tradizione delle luminarie.

 

Per info su costi e modalità di partecipazione consultare il sito www.atfest.it e i canali social del progetto.

 

Il Festival ideato e organizzato dalla cooperativa Arte Amica, gode del sostegno della Regione Puglia grazie al Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e di numerosi partner pubblici e privati tra cui l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, la Rappresentanza Diplomatica delle Fiandre in Italia, la Reale Ambasciata di Norvegia, il Forum Austriaco di cultura Roma, l’Istituto Cervantes di Napoli, il Polo Bibliomuseale di Lecce, il Museo Castromediano, ABA Bari, Palazzo BN di Lecce, BCC di Terra d’Otranto ed è in collaborazione con il Comune di Lecce e l’associazione culturale Co.D.E.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment