Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCulturaATLANTE SALENTINO DI PIETRO BERRA

ATLANTE SALENTINO DI PIETRO BERRA

ATLANTE SALENTINO DI PIETRO BERRA

Una “passeggiata letteraria” nel Salento delle tradizioni e della letteratura

Dal 14 al 20 luglio 2019 a Caprarica, Lecce, Vaste, Galatina, Otranto, Galugnano

Il Salento terra di transito e di tran(ce) “terra del rimorso” secondo il noto antropologo Ernesto De Martino, di attraversamenti, incroci, tradizioni e folklore, ma soprattutto fucina di letteratura e avventure editoriali che da qualche anno a questa parte hanno avuto la giusta attenzione sulle pagine della cronaca culturale nazionale. E pensare dunque il Salento non solo come una geografia dell’anima, ma un luogo che per tappe deve e può evocare e rievocare le narrazioni poetiche e letterarie di voci splendide, affascinanti e a volte terribili, che hanno arricchito queste latitudini (come Antonio Leonardo Verri, Claudia Ruggeri, Salvatore Toma, Girolamo Comi, Carmelo Bene, solo per citarne alcuni), significa entrare in profondità nelle viscere di questo territorio.  Ed è per questo che I Quaderni del Bardo Edizioni in occasione della prima regionale della raccolta di versi del poeta e giornalista  comasco Pietro Berra dal titolo “Atlante Salentino” omaggio di grande poesia a questa terra, ha pensato di organizzare in una settimana più che un vero e proprio tour di presentazione del volume, una serie di passeggiate letterarie (aperte gratuitamente a quanti vorranno intervenire) in luoghi significativi per l’autore, che avranno ogni volta un ospite d’eccezione (la studiosa e ricercatrice indipendente Annamaria Tarantino, la teologa Luigina Arseni, la poetessa Eliana Forcignanò e il ricercatore indipendente Raimondo Rodìa) a illustrare le memorie letterarie e le bellezze dei luoghi del Salento. Aprirà ogni incontro con una lettura di versi la poetessa cilena Mirna Ortiz Lopez autrice di Finestre “Ventanas” (I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)

Dichiara Pietro Berra : “C’è una tradizione nel Salento, che merita di essere riscoperta come è accaduto per la pizzica: quella poetica. Salvatore Toma e Claudia Ruggeri, Antonio Leonardo Verri e Stefano Coppola sono stati poeti estremi come la loro terra protesa tra Occidente e Oriente. “Atlante Salentino” è un omaggio a tutto questo ed è anche il tentativo di raccogliere l’invito, e la sfida, di un luogo che è poesia esso stesso, di raggiungere con le parole le radici profonde degli ulivi, il vento che lavora le scogliere e le torri di guardia, i segni lasciati da innumerevoli popoli. “Atlante Salentino” è un viaggio lungo 20 anni, dal 1998 al 2018, in questa terra estrema, con un nume tutelare che ogni tanto appare a fare da guida: Maria Corti”.

Prima Tappa – 14 luglio 2019 a Caprarica ore 20,00 via Roma 11 per I Luoghi D’allerta del Fondo Verri nell’ambito delle presentazioni In Corte Letteraria a cura di Paolo La Peruta con Raimondo Rodia e poi piccola visita al suggestivo atrio del Palazzo baronale sempre con Raimondo Rodia. Si parlerà anche di Antonio Leonardo Verri; anche con Elio Coriano (autore de La Solitudine del Giostraio edito da i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno) e il Prof. Giovanni Leuzzi

Seconda Tappa – 15 luglio 2019 a Lecce a ore 18:30 presso Lbreria Palmieri, con Eliana Forcignanò dove si parlerà anche di Claudia Ruggeri;

Terza Tappa – 17 luglio 2019 a Otranto alle ore 19:00 piazza castello con Annamaria Tarantino riunione dei partecipanti dinanzi all’atrio antistante la Cattedrale di Otranto. Si parlerà anche di Maria Corti e del suo amore per il Salento;

Quarta Tappa – 18 luglio 2019 a Galugnano, ore 20.00 presso il menhir Lete con Raimondo Rodia . Si parlerà della memoria artistico/culturale che le pietre custodiscono;

Quinta Tappa – 19 luglio 2019 a Vaste, ore 19:30 Palazzo Baronale (Piazza Dante) la teologa e guida abilitata Luigina Arseni parlerà della cripta basiliana dei Santi Stefani, così denominata vi è una triplice raffigurazione di Santo Stefano. Si parlerà dei tesori nascosti che il Salento custodisce sotto terra;



Sesta Tappa – 20 luglio 2019 a Galatina, ore 20:00 presso piazza San Pietro sagrato della chiesa con Raimondo Rodia. Si parlerà di Ernesto De Martino e del morso del ragno

Condividi con:
Valuta articolo

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment