HomeCronaca e AttualitàAVANTI A CINQUE VELE, NARDÒ HA IL MARE PIÙ BELLO

AVANTI A CINQUE VELE, NARDÒ HA IL MARE PIÙ BELLO

AVANTI A CINQUE VELE, NARDÒ HA IL MARE PIÙ BELLO

Il comprensorio Alto Salento Jonico porta a casa il riconoscimento di Legambiente e TCI

Il sindaco Mellone: “Siamo nella top ten nazionale dei comprensori più belli e virtuosi”

Per il quarto anno consecutivo il comprensorio Alto Salento Jonico, che comprende i comuni di Nardò, Gallipoli, Porto Cesareo e Racale, può fregiarsi delle ambite Cinque Vele. Come al solito, Il mare più bello, la guida annuale di Legambiente e Touring Club Italiano, decreta i comprensori più belli e sostenibili d’Italia, luoghi incontaminati dove si incrociano il turismo e un’attenta gestione del territorio. Il comprensorio jonico si conferma “eccellenza” di Puglia e d’Italia, avendo dimostrato ancora una volta di saper coniugare al meglio tutela ambientale e sviluppo turistico. In particolare, promuovendo gestione sostenibile dei rifiuti, mobilità lenta, politiche di efficientamento energetico e valorizzazione delle torri costiere. Molto importante, ad esempio, la decisione dei Comuni di Nardò e Porto Cesareo di procedere con l’ampliamento dell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo al tratto di mare di fronte al parco di Portoselvaggio. Così come l’adozione sul fronte neretino, a maggio scorso, del Piano di sostenibilità ambientale del parco, nonché altri interventi per la tutela e la valorizzazione della biodiversità (come la demolizione di immobili abusivi in area demaniale in località Frascone) e la riqualificazione di Torre Squillace. In Puglia possono gioire per le Cinque Vele anche il comprensorio Alto Salento Adriatico (Melendugno, Otranto, Vernole) e Isole Tremiti. Il comprensorio Alto Salento Jonico si è classificato al nono posto della classifica nazionale.

I riconoscimenti sono stati ufficializzati questa mattina a Lecce. Sono intervenuti gli assessori Giuseppe Alemanno (Turismo), Andrea Giuranna (Urbanistica, Parchi e aree protette) e Giulia Puglia (Marketing territoriale).

“La strada per i territori è obbligata – dice il sindaco Pippi Mellone – ed è quella dell’attenzione all’ambiente e della sostenibilità in ogni ambito, compreso quello turistico. Le Cinque Vele, riconoscimento che portiamo a casa per il quarto anno consecutivo e che ci pongono nella top ten nazionale dei comprensori più belli e virtuosi, sono il premio alle amministrazioni e ai territori che valorizzano il mare e il paesaggio, che promuovono il turismo fatto di scoperte e di esperienze, che realizzano le piste ciclabili, che fanno tante altre cose buone. Nardò, dunque, lo possiamo dire con orgoglio, è uno dei migliori posti in Italia per il mare, per i servizi, per il rispetto dell’ambiente. La rivoluzione è anche questo”.

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment