Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportBARONI SODDISFATTO SPIEGA IL NUOVO RUOLO DI RODRIGUEZ

BARONI SODDISFATTO SPIEGA IL NUOVO RUOLO DI RODRIGUEZ

BARONI SODDISFATTO SPIEGA IL NUOVO RUOLO DI RODRIGUEZ

Anche se si tratta solo del primo test con un avversario, ovviamente non di grande rilievo, alla fine della partita di allenamento di ieri, Marco Baroni ha rilasciate alcune dichiarazioni.

Soddisfatto di come stanno andando le cose

“Al di là delle reti fatte era importante che la partita venisse presa con il giusto impegno, con voglia. E mi sembra che abbiamo avuto un’intensità discreta, malgrado l’avversario morbido. Abbiamo anche compensato con un lavoro metabolico nel dopo-partita, l’abbiamo chiusa senza infortuni, insomma è stato un buon test superato da tutti”.

Il nuovo ruolo di Pablo Rodriguez Delgado –

“Non è un esperimento quello di farlo giocare lungo tutto il fronte d’attacco, per accentrarsi partendo dall’esterno. L’abbiamo già provato in allenamento. Devo conoscere bene questo ragazzo, ne conosco le attitudini, ma ovviamente lo voglio conoscere come detto sul terreno di gioco, personalmente. Continueremo a lavorare su questo ruolo, Pablo deve crescere e noi siamo qui a dargli tutte le opportunità per farlo. Se si guadagnerà la fiducia con il lavoro avrà tutte le occasioni per essere importante”.

Chi lo ha impressionato di più

“Blin è uno abituato ad un calcio di grandi carichi di lavoro come quello francese, un calcio intenso, si è inserito subito, ma anche Bjarnason che pure arriva da un calcio opposto per intensità si è dimostrato solido, ha voglia, vuole migliorarsi. Ci sono buoni presupposti per tutti”.

Gli assenti

Zuta e Listkowski hanno lavorato in differenziato, sono state assenze preventivate. Non voglio perdere ragazzi in questa fase, avevano qualche fastidio, qualche affaticamento muscolare ed hanno lavorato comunque, anche se da soli non in partita, ma li abbiamo fatti allenare”.

Conclusioni

“Stiamo lavorando bene, il terreno di gioco è buono, le strutture pure, la predisposizione dei ragazzi c’è tutta. Devono capire che ora c’è da mettere dentro benzina, volume, capacità anche di soffrire, resistere alla stanchezza. Andiamo avanti così”.

Per la cronaca la squadra contro un avversario “morbido” ha messo a segno 13 gol senza subirne alcuno; ha messo in mostra una buona condizione generale con i nuovi già inseriti nel gruppo; tutto per il meglio quindi perché si sa che “chi ben parte è a metà dell’opera”.

Goleador della partita Paganini con quattro reti poi doppietta di Bjarnason e marcature singole per Blin, Burnete, Björkengren, Henderson, Hjulmand, Meccariello. La prima marcatura della stagione è del capitano Mancosu al 6′ del primo tempo su calcio di punizione.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment