Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportA BENEVENTO CON TUIA LUCIONI E L’ ”HISPANICO” CODA ALLA CONQUISTA DI PUNTI

A BENEVENTO CON TUIA LUCIONI E L’ ”HISPANICO” CODA ALLA CONQUISTA DI PUNTI

A BENEVENTO CON TUIA LUCIONI E L’ ”HISPANICO” CODA ALLA CONQUISTA DI PUNTI

Il Lecce oggi si appresta ad affrontare un match che molto probabilmente sarà la svolta di questo campionato. Si troveranno di fronte due formazioni che inseguono lo stesso traguardo e vengono da due precedenti gare non molto positive anche se i campani hanno già bagnato con una vittoria, risultato che per i salentini è sfumato contro il Como dopo il capitombolo nella partita d’esordio a Cremona.

Al “Vigorito” Baroni, un ex di lusso visto che con i giallorossi sanniti ha bagnato la prima (per entrambi) storica promozione nel massimo campionato.

Per ottenere un risultato positivo il tecnico leccese, cogliendo l’occasione temporale offertagli dalla sosta del calendario, ha cercato non solo di dogmatizzare ancora meglio i calciatori a sua disposizione dall’avvio della stagione ma anche di inserire gli ultimi arrivati per dare più equilibrio all’intero undici oltre che maggiore penetrazione alla linea d’attacco che in 180 minuti ha realizzato solo una rete e su calcio di rigore.

Come per la difesa si reclama per qualche manchevolezza nella fase di non possesso palla, è evidente che alla squadra manchi ancora quella velocità di azione nella fase in cui si governa la partita cercando il gol con una manovra troppo compassata e quindi prevedibile da parte degli avversari.

Per ovviare a quanto non è andato alla perfezione, potendo usufruire di qualche recupero e di qualche innesto ex novo (Gargiulo) o a tempo pieno (Di Mariano), il trainer salentino, almeno così credo, farà alcuni cambi rispetto alle formazioni delle prime due giornate.

Ci sarà quindi, quasi certamente, l’esordio stagionale di Calanresi come esterno basso a destra ed il ritorno di Gallo a sinistra sulla stessa linea che dovrebbe guadagnare, così, in compattezza difensiva e maggiore velocità nei capovolgimenti di fronte. In mediana fermo restando due pedine cardine come Najer e Hjulmand ecco altro esordio con Gargiulo che cercherà di dare maggior supporto al trio d’attacco che da parte sua vedrà l’impiego dal primo minuto di Di Mariano che tornato a Lecce vuole conquistare di nuovo il diritto di giocare, poi, nel paradiso del calcio italiano.

Tutto ciò senza dimenticare che il Lecce oggi potrà contare su quel senso di rivalsa che anima gli ex ovvero nel caso specifico Tuia, Lucioni e Coda (peraltro ha già segnato al Benevento da ex, nessuno dei tre ha fatto polemica quando ha lasciato la “strega” ma, com’è umano che sia, in cuor loro tutti vorrebbero dare agli ex amici un piccolo grande dispiacere.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment