Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàBIT MOBILITY INAUGURA A LECCE IL SERVIZIO DI SCOOTER ELETTRICI

BIT MOBILITY INAUGURA A LECCE IL SERVIZIO DI SCOOTER ELETTRICI

BIT MOBILITY INAUGURA A LECCE IL SERVIZIO DI SCOOTER ELETTRICI

Attivo da oggi nel capoluogo pugliese il servizio di e-scooter di BIT Mobility, già presente in città con i monopattini elettrici.

Lecce, 13 agosto 2021 – Da oggi a Lecce c’è un nuovo modo di spostarsi come alternativa all’automobile, più economico e attento all’ambiente. L’azienda attiva nel settore della sharing mobility ha infatti inaugurato il servizio di scooter elettrici, che va ad aggiungersi a quello dei monopattini già presente in città dallo scorso anno.

Sono 20 gli e-scooter che BIT Mobility ha immesso sull’intero territorio, fino ad arrivare a 30 mezzi, con estensione della mappa fino alle Marine di Lecce (San Cataldo, Torre Chianca, Frigole e Torre Rinalda). I mezzi sono posizionati negli stessi stalli utilizzati per le moto, con il vincolo di parcheggiare all’interno dell’area operativa rispettando il codice della strada e di non superare i 50 Km/h di velocità. Gli scooter elettrici possono circolare ovunque e hanno come unico limite quello della chiusura del noleggio che deve avvenire all’interno dell’area operativa indicata nell’App.

Il servizio sarà attivo tramite l’app BIT Mobility al costo di 0,29 €/min senza costi di sblocco.

Utilizzare il servizio di e-scooter è molto semplice: è necessario aprire l’app e compilare l’autorizzazione richiesta nella sezione “Il mio profilo”. Una volta trovato il mezzo più vicino bisogna cliccare sull’icona dedicata e avviare il noleggio, dopo aver tolto il cavalletto e aver indossato uno dei due caschi che l’utente trova già all’interno del bauletto. A questo punto azionare il pulsante rosso posizionato sul manubrio.

Il modello di e-scooter forniti, degli Askoll eS2 sharing personalizzati per BIT Mobility, sono completamente Made in Italy. Hanno un’autonomia di 70 km, ammortizzatori idraulici, ruote da 16”, freno frontale a disco e posteriore a tamburo. La potenza del motore è di 2,2 KW e possono essere guidati a partire dai 14 anni in possesso di patentino AM.

Molti i servizi previsti per promuovere il rispetto delle regole di circolazione e il corretto parcheggio del mezzo: innanzitutto il sistema di geolocalizzazione del mezzo in condivisione, che permette un controllo maggiore contro gli episodi di furto e vandalismo; aree di parcheggio obbligatorio; limitazioni di velocità gestite da remoto h24. Il controllo dei mezzi è effettuato sia dal personale in giro per la città sia da un servizio di sorveglianza.

BIT Mobility è lazienda nata nel 2019 a Bussolengo, in provincia di Verona, attiva nel settore della sharing mobility, che si è posta la mission di ridurre la congestione del traffico e le emissioni di CO2 nelle piccole e grandi città italiane, offrendo una reale alternativa allautomobile che sia economica e rispettosa dellambiente. Presente in più di 20 città italiane, BIT Mobility mette a disposizione dei centri urbani una flotta di moderni monopattini e scooter elettrici in modalità di sharing economy. Si tratta di mezzi alimentati da energia elettrica, facilmente reperibili, semplici da usare grazie allapp dedicata, ideati per diventare una soluzione green e comoda per la mobilità urbana.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment