Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàBREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

CONTROLLI A TAPPETO DEI CARABINIERI DI CASARANO: 31 DENUNCE ED UN ARRESTO.

Negli ultimi giorni, ambito giurisdizione Compagnia di Casarano, corso servizi coordinati di controllo del territorio finalizzati al contenimento della pandemia Covid-19, contrasto reati contro il patrimonio, detenzione produzione e traffico di sostanze stupefacenti, controllo persone sottoposte a limitazioni della libertà ed alla circolazione stradale:

IN TAVIANO

Carabinieri locale stazione, esito richiesta aggravamento misura cautelare, hanno arrestato in esecuzione a provvedimento emesso dalla corte di appello di lecce – sezione unica penale

un giovane disoccupato del posto,

poichè – già sottoposto al divieto di dimora nel comune di ugento perchè ritenuto responsabile del reato di atti persecutori commesso ai danni della madre – ha violato le prescrizioni imposte della misura cautelare in atto, così come accertato da quei carabinieri. arrestato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

 

IN CASARANO

Carabinieri dipendente n.o.r. – sezione radiomobile, hanno deferito in stato di libertà:

un uomo, poiché – seguito perquisizione domiciliare eseguita con supporto unità cinofila – è stato sorpreso detenere nr. 21 dosi contenenti complessivamente gr. 7,5 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, occultate in barattoli di plastica sotterrati nel giardino di pertinenza della sua abitazione, nonchè un bilancino di precisione;

un uomo, poiché – seguito perquisizione domiciliare – è stato sorpreso detenere illecitamente un proiettile cal. 9×21;

un uomo, poiché – seguito controllo alla circolazione stradale – è stato sorpreso reiterare la violazione di guida senza patente;

 

Carabinieri locale stazione, esito attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà un uomo, poiché – seguito perquisizione domiciliare eseguita con supporto unità cinofila – è stato sorpreso detenere complessivi gr. 60 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, un bilancino di precisione nonchè la somma di euro 20.00 ritenuta provento dell’attività di spaccio;

 

IN COLLEPASSO

Carabinieri locale stazione, esito attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà due uomini, poichè, in concorso tra loro, mediante artifizi e raggiri, dopo aver pubblicato annuncio di vendita su sito on line “subito.it” di mq. 550 di pavimentazione, si sono fatti inviare dalla vittima su iban a loro riconducibile un bonifico euro 165,00 senza mai consegnare la merce venduta.

 

IN MELISSANO

Carabinieri locale stazione, esito attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà:

un uomo, poichè in qualità di amministratore di sostegno dell’anziana madre, si è appropriato illecitamente di alcune somme di denaro senza utilizzarle per le esigenze della donna, la quale per potersi assicurare i beni di prima necessità si è vista costretta a richiedere il sostegno alimentare ai servizi sociali del comune di  melissano;

tre uomini poichè, per sottrarsi ad un controllo alla circolazione stradale, si sono dati alla fuga a bordo dell’autovettura sulla quale viaggiavano per poi cagionare un sinistro stradale ai danni di  altra  autovettura,  i cui occupanti hanno subito lievi lesioni, e continuare la fuga a piedi, omettendo di soccorrere i malcapitati, prima di essere bloccati da quei carabinieri;

una donna poiché – seguito sinistro stradale – si è rifiutata di sottoporsi ai previsti accertamenti finalizzati ad accertare lo stato di ebrezza e di sottoposizione agli effetti delle sostanze stupefacenti.

un uomo, poiché, in qualità di custode giuidiziale della propria autovettura, non era in grado di fornire a quei carabinieri giustificazioni in merito al mancato ritrovamento del mezzo nel luogo di custodia, sebbene già sottoposto a sequestro per violazione alle norme del c.d.s.;

un uomo, poiché – sottoposto alla misura sostitutiva del lavoro di pubblica utilità – ha omesso di ottemperare agli obblighi impostigli non svolgendo le ore stabilite di prestazione di attività non retribuita in favore della collettività presso il comune di melissano;

un uomo, poichè – sottoposto alla   misura   della   libertà   vigilata con obbligo di soggiorno in casarano – è stato sorpreso in melissano, in  violazione  alla prescrizioni  imposte da a.g.;

due uomini poichè – sottoposti alla misura alternativa   dell’affidamento   in   prova   ai   servizi sociali –  hanno reiterato la violazione delle prescrizioni imposte da a.g..

 

IN PARABITA

Carabinieri locale stazione, esito attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà:

un uomo, poichè presso l’area parcheggio di un supermercato di quel centro, si è appropriato di un portafoglio precedentemente smarrito dal proprietario contenente la somma di euro 140.00, nonche’ documenti e varie carte di credito;

uno straniero, poichè – a seguito di un controllo alla  circolazione  stradale, privo di patente di guida italiana – ha esibito a quei carabinieri un falso permesso  internazionale  per  la conduzione  di  veicoli assertitamente rilasciato da autorità senegalesi.

un uomo, poichè – sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla p.g. – ha omesso di presentarsi nell’orario prestabilito presso quella stazione carabinieri;

 

IN RACALE

Carabinieri locale stazione, esito attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà

un uomo poiché – seguito perquisizione domiciliare eseguita con supporto unità cinofila – è stato sorpreso detenere ai fini di spaccio complessivi gr. 50 di sostanza stupefacente del tipo marijuana;

carabinieri dipendente n.o.r. – sezione radiomobile, hanno deferito in stato di libertà

due donne poichè – sorprese alla guida delle rispettive autovetture in evidente stato di alterazione psicofisica per assunzione di sostanze stupefacenti – si sono rifiutate di sottoporsi ai previsti accertamenti;

in ruffano (le)

carabinieri locale stazione, esito attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà

un uomo, poichè ritenuto responsabile del tentato furto in una abitazione sita in supersano (le), come accertato di immagini estrapolate da sistema di video sorveglianza installato presso predetto fabbricato;

 

IN TAURISANO

Carabinieri locale stazione, esito attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà:

un ragazzo, poichè – all’insaputa della madre – ha eseguito diversi prelievi e acquisti on-line di videogames per una somma complessiva di euro 658.16, per mezzo della carta postepay intestata alla zia ma nella disponibilità della madre;

un uomo, poichè nel mese di ott 20 ha venduto alla vittima, alla somma pattuita di euro 1500.00, un’autovettura che – da successivi accertamenti svolti a seguito denuncia-querela sporta dall’acquirente – è risultata oggetto di furto. autovettura restituita al legittimo proprietario;

un uomo ed una donna poichè, in concorso tra loro, mediante artifizi e raggiri, dopo aver pubblicato annuncio di vendita su sito on line “subito.it” di un monopattino elettrico, hanno ricevuto dalla vittima su postepay  la somma di euro 480,00  senza mai consegnare la merce venduta e rendendosi  irreperibili a qualsivoglia forma di contatto;

 

IN TAVIANO

Carabinieri locale stazione, esito attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà:

un uomo, poiché – seguito perquisizione domiciliare – è stato sorpreso detenere complessivi gr. 2.65 di sostanza stupefacente del tipo cocaina suddivisa in quattro involucri

un uomo, poiché – dopo essersi introdotto all’interno  di un residence sito in marina di torre suda si è reso responsabile di violazione di domicilio e danneggiamento aggravato continuato di sei appartamenti e di furto in abitazione di un ulteriore dal  quale ha asportava  alcuni mobili.

carabinieri dipendente n.o.r. – sezione radiomobile, hanno deferito in stato di libertà

un uomo poichè – alla guida propria autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica per assunzione di sostanze stupefacenti – si è rifiutato di sottoporsi ai previsti accertamenti;

inoltre carabinieri operanti, ambito giurisdizione,

hanno segnalato prefettura lecce nr. 5 giovani per “uso non teurapeutico sostanze stupefacenti”,

inoltre con ausilio personale n.i.l. di lecce hanno sanzionato amministrativamente per impiego manodopera in nero e mancato rispetto normativa anti-covid, nr. 2 panifici e nr 1 bar – elevando sanzioni per un importo euro 7600,00 e sanzione accessoria dell’immediata chiusura per gg 5.

controllati 685 mezzi e 867 persone.

materiale e sostanza stupefacente sottoposti a sequestro, assunti in carico e debitamente custoditi in attesa di essere versati presso l’ufficio corpi reato del tribunale di lecce. autorità giudiziaria ed amministrativa informate.

 

INOLTRE, IN ALTRE PARTI DELLA PROVINCIA:

GALATONE

Durante il servizio di controllo del territorio, militari arma locale, traevano in arresto:

Potenza Dario, nato a nardò (le) cl. 1999, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Circostanza, allertato dalle forti grida, personale operante:

– interveniva presso l’abitazione del predetto, che in evidente stato di alterazione psicofisica, scagliava giù dal balcone diversi vasi in terracotta, mettendo a repentaglio l’incolumità dei passanti lungo la via sottostante.

– bloccava il citato potenza accertando che:

aveva minacciato di morte il proprio vicino di casa.

aveva aggredito e minacciato la madre convivente al fine dei ottenere denaro, distruggendo contestualmente il mobilio e le suppellettili domestiche.

arrestato espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di lecce a.g. informata da stazione cc galatone che procede.

 

A Martina Franca, CC stazione Campi, coadiuvati militari quella compagnia rintracciavano e traevano arresto, esecuzione occ agli aadd

  1. e., 31anni di campi.

Provvedimento emesso a seguito inconfutabili indizi reità raccolti carico predetto da reparto procedente, pienamene condivise da ag, relazione due furti autovettura, un furto in abitazione, uno in un esercizio commerciale, tutti commessi in questo centro tra il 4 e il 15 ottobre 2020, nonché resistenza e false attestazioni su propria identità commessi in Lecce polizia locale.

C.E. sottoposto arresti domiciliari presso comunità.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment