Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportBREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

MONTERONI DI LECCE

Carabinieri dipendente NOR – sezione operativa compagnia di Lecce, traevano in arresto in flagranza di reato Rossetti Vincenzo, cl. 82, responsabile del reato di furto aggravato e ricettazione.

Operanti seguito mirati servizi di ocp, pianificati per fronteggiare l’escalation di reati contro il patrimonio, bloccavano il R. alla guida di autovettura fiat panda, intestata a donna di Monteroni di Lecce, oggetto di furto, con all’interno un registratore di cassa, asportato poco prima da interno esercizio commerciale sito in Arnesano (Le).

Arrestato, espletate formalità di rito, tradotto presso casa circondariale Borgo San Nicola di Lecce. A.G. informata da NOR – sezione operativa che procede.

 

CAMPI SALENTINA

Militari locale comando arma rintracciavano e traevano in  arresto cassone riccardo, cl. 1994, in ottemperanza revoca decreto sospenzione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ ordine medesimo, emessa ufficio esecuzione penale procura repubblica lecce.  predetto deve espiare pena anni 2, mesi 8 reclusione per reati violenza privata, atti persecutori e sequestro di persona, commessi in campi s. anno 2014. Arrestato, espletate formalità rito, associato casa circondariale lecce a disposizione AG mandante informata arma Campi S. che procede

 

TAVIANO

Carabinieri locale stazione hanno arrestato in esecuzione al provvedimento emesso dal tribunale di Lecce – sezione Gip muka ismail, cl. 65, poiché – già sottoposto agli arresti domiciliari –  il 25 mar 21 è stato sorpreso violare reiteratamente le prescrizioni imposte dalla misura in atto, così come accertato da quei carabinieri che ne hanno richiesto l’aggravamento. arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce, così come disposto dall’a

A.G. informata dalla stazione di Taviano che procede.

 

 

 

GALLIPOLI

Controlli a tappeto dei carabinieri sul rispetto della normativa tesa a prevenire i contagi in materia anticovid-19.

Ambito compagnia cc Gallipoli, weekend di pasqua, militari dipendenti questo comando, corso servizio coordinato finalizzato al controllo del territorio e a garantire il rispetto delle norme anticovid-19, con l’impiego di n. 2 droni per il controllo aereo delle coste, pilotati da personale specializzato della polizia locale di Gallipoli, conseguivano i seguenti risultati:

deferito stato libertà per detenzione ai fini di spaccio sostanza stupefacente (art. 73 d.p.r. 309/90):

  1. s., cl. 1995. seguito perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di gr. 5,2 di sostanza stupefacente del tipo marijuana; n.1 pianta della medesima sostanza stupefacente e n.1 bilancino elettronico di precisione. medesimo contesto veniva deferita in stato di liberta’ per omessa denuncia e detenzione abusiva di arma (art.697 c.p. in relazione art.38 del t.u.l.p.s):
  2. l., cl. 1969, trovata in possesso n.1 coltello serramanico tirapugni “noccoliera”;

 

  1. d., cl. 1998. seguito perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di gr. 5,2 di sostanza stupefacente del tipo hascish; n.1 bilancino elettronico di precisione e vario materiale per il confezionamento, tutto sottoposto a sequestro;

 

deferito stato libertà per guida stato di ebbrezza alcolica (art. 186 c.2 lett “b” c.d.s.)

  1. a., cl. 1981. predetto, rimasto coinvolto in un sinistro stradale mentre si trovava alla guida dell’autovettura bmw 320, di proprietà della moglie convivente, seguito accertamenti per la rilevazione del tasso alcolemico nel sangue, risultava positivo con indice alcolemico di 1,47 g/l. patente di guida ritirata;

 

deferiti in stato di libertà per tentata occupazione abusiva di immobile disabitato e danneggiamento (art. 633 – 635 c.p.)

  1. p., cl. 1974;
  2. s., cl. 1972,
  3. f., cl. 2001,
  4. g., cl. 1988.

poichè venivano sorpresi ad occupare l’alloggio di edilizia popolare sito in gallipoli di proprietà società “a.r.c.a. sud salento”.

 

deferito in stato di libertà per violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale (art. 75 comma 1 decreto lgs n.159 del 06/09/2011):

  1. i. c., cl. 1976. il predetto, benche’ destinatario della misura della sorveglianza speciale della p.s., veniva sorpreso a consumare bevande alcoliche nei pressi del “bar ………………” sito in copertino, oltre al predetto, venivano sanzionate altre n.6 persone per violazione misure anticovid di cui all’art.1 c.8 del decreto legge 33/2020, anch’essi nei pressi del predetto esercizio pubblico intenti al consumo di bevande. circostanza il titolare del locale, veniva sanzionato amministrativamente e costretto alla sospensione dell’attivita’ per giorni 5 per la violazione dell’art. 2 del decreto legge 33/2020 in quanto consentiva il consumo nei pressi del proprio locale commerciale;

 

segnalato alla prefettura di lecce per aver circolato con veicolo privo di copertura assicurativa e reiterazione nella guida senza patente (art. 193 c. 2 c.d.s. – art. 116 c.15 e 17 c.d.s.);

  1. a., cl. 1980. poichè, in gallipoli, veniva sorpreso alla guida del motociclo, privo di patente di guida e di copertura assicurativa. motociclo sottoposto a sequestro;

 

sanzionati amministrativamente per violazioni connesse all’art. 2 d.l. 33/2020:

“bar ………………………” sito in Copertino, ove militari operanti riscontravano la presenza di avventori, intenti a consumare nonostante il sopraggiunto orario di chiusura. proprietario dell’attività commerciale, veniva sanzionato amministrativamente “per non aver sospeso le attività dei servizi di ristorazione e somministrazione di bevande in violazione delle previste misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da covid-19″.

 

“bar …………………” sito in Galatone, ove militari operanti riscontravano la presenza di un avventore, intento a consumare, nonché il proprietario dell’attività commerciale veniva sorpreso senza i previsti d.p.i., venendo sanzionato amministrativamente “per non aver sospeso le attività dei servizi di ristorazione e somministrazione di bevande in violazione delle previste misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da covid-19″.

nel corso dei controlli effettuati durante le citate giornate di pasqua e pasquetta venivano identificate complessivamente n.20 persone tutte sanzionate per il mancato rispetto dei divieti anti-assembramento

 

a.g., prefettura, questura e attività competenti, informate da reparti operanti competenti per ciascun territorio che procedono.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment