Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàBREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

CASTRIGNANO DEL CAPO

Conclusione attività d’indagine, militari locale stazione carabinieri deferivano in stato di libertà per il reato di danneggiamento e vilipendio della repubblica, delle istituzioni costituzionali e delle forze armate in concorso (art. 635, 290 e 110 c.p.):

minore cl. 2013, studente;

minore cl. 2006, studente;

minore cl. 2004, studente.

Predetti si introducevano interno di abitazione privata in fase di ristrutturazione, sita in Patu’ di proprietà di una donna del posto e mediante l’uso di vernice spray, imbrattavano muri interni con immagini oscene e frasi offensive confronti ff.pp., danneggiavano mobili in varie stanze e disperdevano su suppellettili contenuto confezioni detersivi in polvere trovati in loco. Danno quantificato in euro 2.000,00 (duemila/00) non coperto da assicurazione. Predetti pubblicavano poi filmati loro azioni criminose sui social network. Militari operanti, a seguito accurata visione dei video pubblicati, riuscivano a individuare i responsabili, deferendoli a P.L. per reati ascritti ad A.G. competente, informata da stazione CC Castrignano del Capo che procede.

GALLIPOLI

Localita’ “baia verde”, personale dipendente N.O.R. – aliquota radiomobile compagnia di Gallipoli e stazione capoluogo, seguito richiesta telefonica, interveniva tratto spiaggia libera pressi lido “…………………………..” , in quanto una donna, cl.1987, residente a Bollate (Mi), era stata sorpresa da ragazzo cl. 2000, studente, atto impossessarsi proprio zaino lasciato momentaneamente incustodito. La donna mentre veniva fatta salire a bordo dell’autovettura di servizio della stazione cc di Gallipoli, per condurla presso questa caserma, scopo identificarla e completare attività p.g. connessa all’evento in argomento, opponeva resistenza  poiche’ non intendeva salire a bordo del mezzo militare. Circostanza, aggrediva a morsi appuntato addetto al dipendente N.O.R.  – aliquota radiomobile. Graduato, ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale civile “Sacro Cuore di Gesu'” di Gallipoli e giudicato guaribile in gg. 5 s.c..

La donna veniva denunciata in s.l. per i reati di artt.56 -624-337 e 582 c.p. (tentato furto, resistenza a p.u. e lesioni personali) A.G. informata da stazione carabinieri Gallipoli che procede

CASARANO

Carabinieri locale stazione hanno arrestato nella flagranza dei reati art. 612 minacce art. 336 minacce a p.u. art. 337 resistenza a p.u. Kard Jawad, nato in Marocco cl. 79, residente in Casarano, regolare sul territorio nazionale, poichè, intervenuti poco prima, su disposizione locale c.o., presso bar “……….” hanno trovato il reo intento a minacciare il titolare del bar ed un altro cliente. Alla vista dei militari Kard Jawad è andato in escandescenza, minacciando il personale operante per poi sottrarsi al controllo dandosi alla fuga, prontamente inseguito dai militari veniva successivamente bloccato ed accompagnato presso questi uffici. Espletate le formalità di rito, tradotto presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce, così come disposto dall’A.G. informata da quell’arma che procede.

ARADEO

Militari locale stazione carabinieri, seguito denuncia-querela deferivano in stato di libertà ordine reato art. 640 c.p. (truffa): R. F., nato a San Giovanni Rotondo (Fg) cl.1999, residente in Orta Nova (Fg); ed L.C., nata a Cerignola (Fg) cl. 1983, residente a Cerignola (Fg).

Denunciante, tramite sito tedesco di vendite on-line denominato “……………………” contrattava l’acquisto di tre autovetture utilitarie custodite presso la società denominata “…………………………………” con sede in Noventa Padovana (Pd), (Società inesistente), effettuando le operazioni di pagamento tramite bonifico bancario e ricariche postepay per l’importo di € 7.391,00, senza ricevere le autovetture acquistate. L’attività investigativa permetteva di identificare l’intestatario della carta postepay risultata a R. F. mentre quella dell’istituto bancario “…………………..” intestata a L. C., entrambe utilizzate per incassare i proventi illeciti. A.G. informata da stazione carabinieri Aradeo che procede

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment